trisuit racing triathlon flatlay

Preparativi per la gara

Nel giugno 2017, dopo solo mezza stagione di gare di triathlon, mi sono trovato a qualificarmi per i Campionati mondiali di triathlon a Gold Coast, in Australia, dopo essermi classificato 3 ° ai Campionati britannici di triathlon a Leeds. Questa era un'opportunità troppo buona per perdere, quindi ho messo tutto il mio corpo, anima e denaro nell'allenamento per competere a questo livello.

Durante l'inverno, l'allenamento stava andando abbastanza bene. Ho una condizione della schiena a lungo termine che non verrà mai risolta fino a quando non avrò un intervento chirurgico, ma durante l'inverno ha resistito bene con il volume e l'intensità del mio allenamento. Le gare di inizio stagione hanno mostrato che ero in buona forma e mi ero qualificato per competere nel Campionati europei di triathlon in Estonia a luglio quindi avevo due gare A su cui lavorare.

La mia schiena è esplosa in modo massiccio a giugno / luglio e le prestazioni di allenamento e gara hanno subito un duro colpo. Sono rimasto deluso dal mio 12 ° posto ai Campionati Europei, ma dopo una riflessione, ho guardato gli aspetti positivi che sono stati un enorme PB e una grande prestazione sulla moto. Con la schiena che causava così tanto dolore e disagio, la corsa è stata un disastro ma avevo un piano!

Con il supporto del mio fisioterapista, sono stato messo in contatto con un consulente per un secondo parere e un possibile nuovo piano di cura per la mia schiena. Ha eseguito una nuova forma di trattamento con cui ha bruciato le terminazioni nervose attraverso le radiofrequenze nelle aree che mi provocavano dolore. Il risultato è stato molto dolore e lividi per circa una settimana, ma per la prima volta da mesi sono riuscito a correre senza dolore.

La Gold Coast era iniziata!

Arrivo in Australia

Siamo arrivati ​​in Australia una settimana prima della gara e abbiamo trascorso alcuni giorni ad allenarci, acclimatarci, superare il jet lag e preparare tutto in ordine per il giorno della gara.

Ho corso nell'Open Aquathlon che ha aperto ufficialmente i Campionati. Ho distrutto il mio PB di 750 m di nuoto e ho corso una corsa di 5 km senza dolore - mi sentivo benissimo! Sono arrivata 8 ° femminile e mi sentivo molto positiva per la prima volta da mesi.

La ricognizione in bici sul percorso è stata divertente, le farfalle iniziano un po 'quando all'improvviso inizi a capire che il giorno della gara è alle porte, ma ero eccitato! Il percorso aveva alcune curve tecniche ma era per lo più pianeggiante e aveva lunghi tratti, ottimi solo per scendere in potenza!

gara di triathlon di canguro in Australia

Giorno della gara

La mattina del giorno di gara è iniziata con una partenza alle 4:30. La mia bici era già in fase di transizione dal giorno prima, quindi era solo il caso di sistemare il resto del mio kit in transizione e alzarmi per l'inizio della nuotata pronto per il mio orario di inizio delle 7 del mattino.

Mi piace fare una corsa di riscaldamento perché aiuta non solo a prepararmi fisicamente ma anche mentalmente.

C'erano 91 atleti che hanno iniziato la mia ondata di Age Group; la nuotata sarebbe stata pazzesca con una piccola zona di partenza! Il mio gruppo di età era il più grande e il più ferocemente conteso secondo il commentatore ... e sono d'accordo che certamente lo era! Nella Women’s 35-39 AG ci sono spesso molti ex triatleti professionisti che tornano a gareggiare dopo aver avuto figli.

Team GB Triathlete racing triathlon Campionati del mondo in Australia

The Swim

La mia nuotata non è andata come previsto; All'inizio sono stato coinvolto da molti colpi, pugni e occhiali e mi sono ritrovato a dover nuotare fuori dai guai piuttosto che semplicemente in avanti. Una volta in uno spazio libero ho iniziato a spingere ma sono uscito dall'acqua pochi minuti sul mio obiettivo.

La corsa di transizione è stata piuttosto lunga e mi piace, mi aiuta a prepararmi a saltare in sella!

La bicicletta

Il percorso in bici è stato fantastico; Mi sono sentito forte per tutto il tempo e ho mantenuto una velocità media di 21 mph durante il percorso di 40 km.

La corsa

La corsa sarebbe stata il mio tester. Mi sentivo poco preparato per la mia corsa a causa della schiena, quindi dovevo solo sperare che le mie gambe fossero lì il giorno della gara ... purtroppo non lo erano!

Quando ho iniziato a correre, le mie gambe erano pesanti; i miei 10k erano solidi ma non quello che avrei sperato. Ho fatto un ottimo sprint finale e alla fine mi sono allontanato da un neozelandese nella mia AG.

Risultati

La mia posizione complessiva era 56 ° nel mondo e 11 ° europeo.

Inizialmente, come farà la maggior parte degli atleti, ho iniziato a essere critico nei confronti delle mie prestazioni e sono rimasto deluso perché sapevo che la mia nuotata sarebbe potuta andare meglio. Tuttavia, più guardavo i risultati, più mi rendevo conto di quanto fosse competitivo il mio AG; ex professionisti, nuotatori del Commonwealth, precedenti atleti olimpici ... Sono solo un insegnante di educazione fisica dall'Essex!

Dopo alcune riflessioni e analisi approfondite ho preso gli aspetti positivi della mia prestazione e mi sono posto degli obiettivi per la stagione 2019. Mi sono già qualificato per i Campionati Europei e Mondiali del prossimo anno, quindi ho standard elevati per cui spingere.

Circa l'autore: Louise Douglass è un triatleta e duatleta del Team GB Age Group e un ambasciatore Sundried.

x
x