• James Routley - Athlete Ambassador

    Shop Sundried's Run Collection

    Have you always been into sport?

    I got into sport from a very young age. I was competing in acrobatic gymnastics from around the age of 7 and I retired aged 24! 

    How did you first get into ultra running?

    I first got into endurance events when my friend challenged me to do a tough mudder, since then I was hooked to anything that was endurance based. 

    If you are interested in getting into running, Sundried's kit is suitable for beginners as well as seasoned athletes. We have both men's and women's options available.

    What has been your favourite race to date and why?

    My favourite race day has to be my recent ultra marathon as I had raised £2,003.75 for a charity local to me that had cared for a child that I coached before she sadly passed away aged just 17.

    What is your proudest achievement?

    My proudest achievement to date is being selected to represent Great Britain in the Acrobatic World Cup series.

    Have you ever had any racing disasters?

    Race disasters again has to come from where I decided it would be a wise idea to try and cover 20 miles without using gels or hydrating properly, luckily I made it to a pit stop and my team worked on me to get me functioning again. Some very valid lessons learnt there! 

    How do you overcome setbacks?

    To overcome a set back I tend to let whatever has failed pan out, re group and then attack from a different angel or training method. 

    What advice do you wish you'd been given when you first started out?

    Advice for when I first started has to be to not be disappointed with a time from a run, swim or cycle. It will get quicker with the correct training and working at your max every workout just isn’t good for you.

    What are your goals?

    My goals are to be competitive in triathlons and ultra running. I want to compete and take part in endurance events that most people look at and think “why”.

    Who inspires you?

    I have a few people that inspire me. Luke Tyburski is right up there. The guy is brilliant! 

    Why work with Sundried?

    Why not Sundried! The kit that is available is high quality and looks amazing. Sundried do a lot for charities and I personally love to raise money for charities. The contact I have had with you since starting this application has been brilliant. 

    To hear more from our ambassadors and get free tips on workout plans and more, connect with the Sundried Personal Trainers on our app.

    Posted by Aimee Garnett
  • Sarah Thomson - Athlete Ambassador

    Shop Sundried's Gym Collection

    Have you always been into sport?

    Yes! I started out with Cross Country at 8 years old and since then my life has revolved around different sports, training and competing and coaching.

    How did you first get into triathlon?

    I had always run. I actually took up swimming a few years back when I got a bad injury from a mountain bike accident and I needed to use swimming for rehab. I fell in love with how peaceful it was and it then became a part of training. I only got my hands on a road bike at the start of the first lockdown. My driving licence got medically revoked following an illness, and living in Cornwall where the public transport isn't so great I needed the bike to get around. Then fell in love with road biking. So really, triathlon has developed from setbacks and it feels like a really humbling and appreciative way to get into a new sort. Ironman Finland 70.3 will be my first triathlon in 2021 and I'm so excited for it!

    If you are interested in getting into Triathlon, Sundried's kit is suitable for beginners as well as seasoned athletes. We have both men's and women's options available. 

    What has been your favourite race to date and why?

    Probably the Ultra X Wadi Rum Ultra in Jordan. It's a multi-stage desert race and the conditions were just so tough! That's the most I've been pushed and although that made it hard, it made it far more rewarding. I finished first female too which brought so much elation to the last day. I will never forget that extreme heat, and the other competitors were such great company.

    What is your proudest achievement?

    This is hard question because there are different things for different reasons. However more recently (JAN 2021) I ran 7 marathons in 7 days for Charity 'MIND' raising over £10,000 pounds. I have ran further and faster before, but the support and messages received around the reasons for this set up and choice of charity will never leave me.

    Have you ever had any racing disasters?

    I think with long distance endurance events it is inevitable that at some point you will have a race/part of a race that doesn't go so smoothly. That's the beauty of them! An event can feel like it's fallen apart if you have problems with kit, or you get sick or sometimes lost, BUT you always have time to win it back. I struggle on the 100mile running events, but I love that it's not over until it's over.

    How do you overcome setbacks?

    I think the greatest thing we can do is acknowledge them, learn from them, and accept but not dwell on them. Setbacks can cause a lot of anxiety for competitive athletes, so it's about allowing to let the worries sit with you for a short set time whilst you problem solve them, then learning to let them go and move on with focus. I've had setbacks with funding, injury and illness, and losing when I could have won so many times, but every setback paves a path for a comeback so it's all about analysing the setbacks, working out practical solutions then moving forwards rather than allowing the 'what if's' to take over.

    What advice do you wish you'd been given when you first started out?

    Failures are our biggest strength because we learn more from them than we do from always doing well. So never let anything defeat you. Grab hold of the lessons learned from the harder times and use them to learn, grow and carry you through to the successes. But above all, if you are not happy doing what you do, you won't be able to reach your full potential. So chase the sports that make you happy, not necessarily just chasing ones you are good at.

    What are your goals?

    My main goal is quite simple. It is to be happy. Thankfully something that makes me the most happy is training and competing. I have a world record attempt, an extreme race in Greenland, European Championships for CrossFit, and the 70.3 in Finland coming up. I would love to get the record, finish in the top 3 in Greenland and just perform as best as I can at the European Championships and the Ironman. I think COVID has created some big hurdles for athletes with limited training equipment and space, but training for running and triathlon events has been a real consistent during this time.

    Who inspires you?

    I have a lot of inspirational athletes and humans to watch. Courtney Dauwalter keeps me going for inspiration on the endurance front and I love watching Sara Sigmundsdottir in CrossFit. Someone once told me to try and look to your own successes for inspiration too, especially when we have fallen short then come back fighting.

    Why work with Sundried?

    Not only is the quality of clothing so good, Sundried is also partnered with Water for Kids and Surfers Against Sewage. With every purchase made a donation goes to charity. Sundried also has a great sense of community about them which is very important to me.

    To hear more from our ambassadors and get free tips on workout plans and more, connect with the Sundried Personal Trainers on our app.

    Posted by Aimee Garnett
  • Intervista con Ultimate Endurance Atleta Paul Parrish

    atleta di resistenza Paul Parrish intervista Sundry

    Paolo è uno dei solo una manciata di atleti di resistenza che ha fatto alcuni degli eventi più duri e estenuanti del mondo, compreso il diabolico triplo Ironman.Pensi che un Ironman sia duro?Prova a fare tre in uno!Sundry ha avuto il piacere di scoprire di più su questo incredibile atleta.

    Tutte le foto accreditate a Neil Hall of Reuters che accompagnava Paul nel suo viaggio Arch to Arc triathlon.

    Ho usato gli eventi di resistenza per sollevare su 16356,000 per carità.

    I’m Paul, padre di tre bambini e direttore di marketing e raccolta fondi per il lesione spinale beneficenza Aspire...Ho passato gli ultimi quindici anni specializzati in eventi di resistenza e ho portato a termine alcune sfide meravigliose.Nel novembre 2000, dopo vent'anni di alcolismo, mi sono disintossicato e ho iniziato un processo di cambiamento che è stato il viaggio più incredibile.Ora sono un grande sostenitore dell'uso dello sport come parte di una porta per una vita più appagante.E, avendo iniziato da una base così bassa, credo che chiunque possa ottenere cose straordinarie se lo desidera.

    Cosa ti ha spinto ad entrare nel triathlon dell'arco verso l'Arco?

    Ero riuscito a completare un triplo evento a distanza di ferro a 2011 ed ero sorpreso di averla gestita relativamente bene sia fisicamente che mentalmente.Fu a quel punto che cominciai a chiedermi di cosa sarei veramente capace e ero consapevole della Arco a arco...E'stato un evento che avrei avuto il coraggio di guardare un anno prima, ma abbiamo posto le basi per il futuro con ciò che otteniamo nel presente.Il triplo mi ha dato quell'impulso per partecipare all'evento.

    Paul Parrish arco ad arco triathlon canale di nuoto inglese

    Sei la person a piu'anziana che abbia completato questa sfida epica, ti senti come se l'eta' facesse parte di te?

    L'età e l'esperienza mi hanno reso più umile e gli eventi di resistenza devono essere affrontati con umiltà.A volte vedo ancora un comportamento alfa lungo i corsi e puoi garantire che gli approcci alfa finiranno solo in giorni molto lunghi e miserabili.

    Ora non sono piu'il piu' vecchio a aver completato l'Arch to Arc triathlon.Grantley Bridge, un vero vecchio git, è ora il titolare di quel titolo.

    arco a triathlon di arco

    Qual è stata la parte più difficile della sfida (il tuo momento più basso) e come hai fatto a superarla?

    Le ultime due ore sul Canale stavano crocifiggendo.Ero persa e pensavo di averla fatta saltare.Avevo detto al mio team di supporto di non darmi riferimenti al tempo o al luogo (per ragioni psicologiche che sono spesso consigliate in Channel Swing).Era buio e non avevo idea di dove fossi.Avevo deciso che avevo mancato la costa ed ero stato preso dalla marea e la fine dell'8217t.A questo punto, ho preso la decisione di non chiamare l'evento da solo, ma di nuotare finche'qualcuno non mi ha ordinato di uscire dall'acqua.L'ordine non è mai arrivato e a 5.24 a.m., Sept 14a 2014, la mia mano destra sfiorava la sabbia della Francia; avevo girato il Canale.

    nuoto ad arco triathlon English Channel

    Hai anche fatto alcuni incredibili eventi Ironman tra cui l'elusivo Triple.Come si confrontano questi tipi di eventi con l'arco verso l'arco?

    Entrambi hanno componenti che sono il fulcro dell'evento e sono terrificanti nella loro enormità.Il triplo ha i 336 miglia su una bici.  nessuna person a normale sa cosa accadrà su una bici su quella distanza.Allo stesso modo, l'Arch to Arc ha il Canale Swim nel suo cuore.Se completi il nuoto o il ciclo, sai di avere una buona probabilità di finire, a condizione di poter fare il tempo di interruzione.E'buffo, ma quando ho fatto il triplo ed ero vicino a finire la bici ho cominciato a pensare che una corsa 87 miglia sarebbe veramente okay….it era t…

    running arch to arc triathlon kent colomber endurance atleta

    Cosa ti fa superare questi eventi mentalmente?

    Questi eventi ti fanno capire quanto sei piccolo nel tempo e nello spazio; questo è abbastanza spaventoso ma può essere lavorato con.Riempire ogni sezione in quantità gestibili e aggiungere solo sezione a sezione come blocchi di costruzione.Capire che il tempo passera'tra l'inizio dell'evento e la prossima volta che andrete al lavoro.Puoi scegliere di riempire quel vuoto nel tempo e nello spazio come ti pare, ma passerà e lo attraverserai e verrai consegnato dall'altra parte.Così si può sedere su un divano mangiando torte o si può scegliere di camminare tranquillamente al lavoro sapendo di aver completato un evento che definisce la vita.Sapere che sto scegliendo qualcosa di speciale e di vitale importanza mi aiuta a passare attraverso.So anche che tutto passa.Lo sconforto è sostituito da euforia è sostituito da angoscia e ritorno ad euforia.So che ogni sentimento che provo cambierà nel corso di un evento, quindi posso anche continuare.

    L'atleta di resistenza del canale inglese Paul Parrish

    Sei sempre stato uno sport di resistenza?

    No, mi bevo fino a morire, quindi questa e'una scelta migliore.Il mio primo Ironman fu 2007, la mia prima corsa ultra fu 2010 e il mio primo doppio Ironman fu 2010.

    sonnambulo a arco triathlon

    Segui un piano specifico per la nutrizione?In caso affermativo, quando si mangia?

    Sono ora 90% vegana e mangio cibo pulito.Non mi sono mai sentito così dannatamente bene e così pieno di energia.

    Com'e'la tipica settimana di addestramento per te?

    Mi sto allenando per tutta la vita.Perché guidare nel lavoro quando si può correre o ciclo?Le settimane saranno un mix di pendolari e sedute CrossFit.Il fine settimana è riservato per un lungo periodo/ciclo.Lavoro anche in un posto che ha una piscina quindi tendo a nuotare a pranzo.

    ciclismo arco triathlon di Parigi ad arco

    Ci sono altre sfide epiche all'orizzonte per voi ora?

    Sono appena tornato dal ciclismo da Londra all'Armenia e all'Azerbaigian.  è stato così fantastico che non mi lascerà mai – proprio come l'Arco ad Arco.Sono fortunato ad avere una biblioteca di ricordi che amo.

    Che consiglio daresti a qualcuno pensando di fare una sfida simile?

    Avvicinatevi all'evento con umiltà.Si spaventi.Sii audace.Scegli qualcosa di impossibile.Poi pianificare quali eventi/addestramento vi porterà più vicino all'impossibile.Tutto è una progressione.Alzi i soldi quando fai un grande evento per una causa a cui tieni.Anche se fallirai, avrai ancora un senso di soddisfazione per quello che hai fatto.Visualizzare come si sentirà di aver raggiunto l'impossibile e che cosa quella prima tazza di tè/curry/torta avrà il sapore.  è beatitudine!

    Fine arco ad arco triathlon arco de triomphe

    Posted by Alexandra Parren
x
x