• Vocabolario del triathlon: cosa devi sapere

    come parlare triathlon

    Il triathlon può essere uno sport nel migliore dei casi, ma non conoscere la differenza tra un DNS e un DNF o cosa sia un 70.3 potrebbe rendere ancora più difficile sentirsi parte della comunità. Siamo qui con tutto il vocabolario di triathlon di cui hai bisogno in modo che tu possa montare il tuo TT e calcolare il tuo VO2 e FTP con sicurezza.

    Come parlare di triathlon

    Aero Bars - Queste sono barre che puoi fissare sulla tua bici da strada per ottenere la sfuggente "posizione aerodinamica" che ti consente di guidare più velocemente. Le barre aerodinamiche sono relativamente economiche e sono una buona alternativa all'acquisto di una costosa bici da triathlon. Le barre aerodinamiche non sono consentite nella maggior parte delle gare di ciclismo su strada e di solito sono esclusive per le gare multisport (principalmente nel duathlon e nel triathlon).

    Posizione Aero -Molti triatleti seri trascorreranno ore a perfezionare la loro posizione aerodinamica in modo da guidare il più velocemente possibile sulla sezione bici della gara. Puoi raggiungere la posizione aerodinamica appoggiando gli avambracci sui tribar o sulle barre aerodinamiche. Questa è una posizione notoriamente difficile da mantenere e richiede una schiena e un nucleo molto forti, nonché concentrazione per controllare la bici. Si sconsiglia di mantenere questa posizione durante la navigazione su un percorso tecnico.

    triathlon ciclismo posizione aerodinamica

    L'atleta sponsorizzato Sundried Conal McBride mantiene la posizione aerodinamica durante la competizione.

    Gruppo di età / Gruppo di età / AG - Le gare e i risultati di triathlon sono classificati in base al sesso e alla fascia di età in modo che gli atleti possano competere in modo equo contro persone dello stesso sesso e di età simile. Se qualcuno vince il proprio gruppo di età, significa che è uscito per primo tra le persone in quella categoria; potrebbero esserci state centinaia in competizione o potrebbe esserci stato solo un altro!

    Elite o Pro competono separatamente, indipendentemente dall'età. I triatleti del gruppo di età sono atleti dilettanti che non vengono pagati ma sono al massimo livello per la loro età; i triatleti professionisti non possono competere nelle competizioni Age Group.

    In Gran Bretagna, le seguenti fasce di età vengono applicate alle gare BTF:

     Categoria Età
    Giovani 15-16
    Juniores 17-18 17-18
    Juniores 19 19
    Anziani 1 20-24
    Anziani 2 25-29
    Anziani 3 30-34
    Anziani 4 35-39
    Veterani 1 40-44
    Veterani 2 45-49
    Veterani 3 50-54
    Veterani 4 55-59
    Veterani 5 60-64
    Veterani 6 65-69
    Veterani 7 70-74
    Veterani 8 75-79
    Veterani 8 80+

     

    AquaBike -Per coloro che hanno un'immaginazione attiva, un'AquaBike non è una sorta di bicicletta anfibia. Un AquaBike è un evento con solo una sezione di nuoto e ciclo, ideale per coloro che non amano correre.

    Uscita australiana - Questo è un tipo di uscita che si trova nelle gare in acque libere con più giri. I concorrenti usciranno dall'acqua dopo un giro, correranno a terra attorno a un marker o monumento e poi torneranno in acqua per nuotare un altro giro. L'uscita australiana è popolare tra gli spettatori in quanto crea un tale spettacolo e consente a familiari e amici di tifare gli atleti mentre escono e rientrano in acqua.

    Bonk / Bonking - Altrimenti noto come "colpire il muro. " Se ti sbatti durante una sessione di allenamento o una gara, significa che il tuo corpo ha esaurito il glucosio e stai correndo a vuoto. Può anche dipendere dalla disidratazione e / o dall'assunzione di una quantità insufficiente di elettroliti. Il bonking può assumere molte forme, dalla sensazione di testa leggera al non essere fisicamente in grado di muoversi. È importante inchioda la tua strategia di nutrizione e idratazione per evitare bonking.

    BOPer - Acronimo di "Back Of Packer" che si riferisce a qualcuno che gareggia frequentemente o finisce nel Back of the Pack.

    Allenamento mattone / mattone - UN allenamento in mattoniè una sessione di allenamento in cui svolgi due discipline diverse schiena contro schiena, di solito il ciclismo seguito dalla corsa. Queste sessioni sono fondamentali per ottenere buoni risultati nel triathlon, poiché scappare dalla bici può essere notoriamente difficile e abituarsi alle gambe è fondamentale per non farsi prendere dalle gambe gelatinose il giorno della gara.

    BTF - La BTF è la British Triathlon Foundation ed è l'organo di governo del triathlon nel Regno Unito.

    Cadenza - Più comunemente noto tra i laici come RPM

    Secolo - Un giro in bicicletta di 100 miglia. Molti ciclisti e triatleti considerano la corsa di un secolo una pietra miliare importante.

    Secolo, sistema metrico -Un giro in bicicletta di 100 km (62 miglia).

    Tacchetta La parte sul fondo della scarpa da ciclismo dove la scarpa si attacca ai pedali automatici. Puoi leggere il nostro guida della tacchetta Qui.

    Pedali automatici -Pedali installati sulla bici che ti permettono di “agganciarti” alle scarpe. Alcune persone non si sentono sicure di "pedalare senza sgancio" in quanto vi è il pericolo di ribaltarsi se non si sgancia prima che la bicicletta si fermi. Tuttavia, se hai la certezza, guidare senza sgancio ti consentirà di aumentare la tua potenza e quindi di guidare più velocemente e in modo più efficiente.

    Criterium (Crit)Un criterium è una gara ciclistica che consiste nel percorrere diversi giri di un percorso chiuso stretto e spesso tecnico, di solito in città o nei centri urbani.

    DFL -Acronimo di "Dead F *** ing Last". Non è un peccato finire DFL in una gara.

    DNF - Acronimo per "Did Not Finish" (la gara). Un atleta può avere un DNF per qualsiasi numero di motivi, dalla meccanica della bicicletta a malattia o infortunio.

    DNS - Acronimo per "Did Not Start" (la gara). Molti triatleti considerano un DNS peggiore di un DNF, perché con un DNF almeno ci hai provato.

    Dolphin Kick -Dare calci alle gambe all'unisono durante il nuoto. Gli atleti lo fanno spesso subito dopo essersi tuffati in piscina prima di riemergere e iniziare il loro colpo.

    DQ -Acronimo per essere squalificato da una gara.

    RedazioneNel ciclismo, il disegno è quando pedali a stretto contatto con un altro ciclista (o talvolta con un veicolo) per risparmiare energia. A causa della ridotta resistenza al vento a causa dell'oggetto di fronte a te, il drafting ti consente di mantenere un ritmo costante mentre usi meno potenza e come tale è considerato barare in alcune gare.

    La redazione è più comunemente vista nelle gare di ciclismo puro poiché molte gare di triathlon sono "non legali". Inoltre, il drafting richiede abilità e precisione per non causare incidenti, motivo per cui la maggior parte delle gare amatoriali non consente il draft mentre le gare professionistiche lo consentono.

    redazione ciclismo

    La redazione è più comunemente vista nelle gare ciclistiche come il Tour De France ed è spesso vietata nelle gare di triathlon amatoriale.

    Duathlon -Un duathlonè una gara composta da una corsa seguita da una sezione bici, seguita da una seconda corsa. Il duathlon è uno sport molto popolare per i triatleti da intraprendere in inverno poiché il nuoto in acque libere diventa inappropriato e consente ancora ai triatleti di praticare la corsa e il ciclismo in un'atmosfera competitiva. Le gare di duathlon sono popolari anche per coloro che non amano il nuoto.

    Fartlek -Fartlek è un termine svedese che si traduce come "gioco di velocità". Formazione Fartlek è un tipo di allenamento a intervalli in cui mescoli gli intervalli per far indovinare il tuo corpo e fare progressi migliori.

    Colpo di piede -Questo è un termine che si applica alla corsa e si riferisce al modo in cui il tuo piede colpisce il suolo. Persone diverse avranno un impatto del piede diverso e la maggior parte delle persone avrà un impatto sull'avampiede, sul mesopiede o sul tallone. È bene sapere in quale categoria rientri in modo da poter acquistare le scarpe da corsa appropriate.

    Stile libero - Conosciuto anche come "front crawl", questa è la forma più efficiente di nuoto in un triathlon.

    FTP - FTP è un termine ciclistico che si riferisce alla potenza media che un atleta può produrre nel corso di un'ora in watt. Molti triatleti e ciclisti useranno un misuratore di potenza che misura la tua potenza in watt ed eseguiranno un regolare test FTP per assicurarsi che stiano producendo un buon livello di potenza.

    Half-Ironman– Ironman è una marca specifica di triathlone una gara di mezza Ironman consiste in una nuotata di 1,2 miglia, una bici di 56 miglia e una corsa di 13,1 miglia. Questo è considerato un buon trampolino di lancio per coloro che hanno l'obiettivo di completare un Ironman completo. Half Ironman è anche noto come 70.3 a causa del numero di miglia che l'atleta completa nel corso della gara.

    Tenendo la linea -Tenere la linea è un termine ciclistico che si riferisce al ciclismo su una linea retta morta senza oscillazioni o divergenze. Mantenere la linea è importante abilità in bicicletta da avere quando si pedala in gruppo.

    Allenatore indoor -Conosciuto anche come Turbo Trainer, un indoor trainer è un pezzo di kit a cui attaccare la bici per consentirti di guidarla al chiuso mentre sei fermo. Molti triatleti useranno un allenatore indoor durante l'inverno quando le condizioni non consentono il ciclismo all'aperto. Le sessioni turbo sono notoriamente difficili in quanto può essere noioso andare in bicicletta al chiuso senza paesaggi e senza vento ad asciugare il sudore!

    allenamento invernale turbo trainer ciclismo

    Alcuni trainer turbo si attaccano direttamente all'anello della catena mentre altri si agganciano alla ruota.

    Uomo di ferro– Un Ironman completo è considerato uno dei test più difficili di resistenza umana e consiste in una nuotata di 2,4 miglia, un giro in bicicletta di 112 miglia e una corsa di 26,2 miglia. Completare un Ironman completo è l'obiettivo della vita di molti triatleti e richiede un'enorme quantità di dedizione all'allenamento.

    Triathlon lungo corso  Un triathlon a lunga distanza o un triathlon a distanza intera è una versione senza marchio di un Ironman completo.

    Inizio nuotata di massa – Una nuotata di massa inizia quando tutti i partecipanti al triathlon iniziano la nuotata contemporaneamente. Un inizio di nuoto di massa richiede un po 'di tempo per abituarsi e non è raro essere calciati o addirittura presi a pugni durante la partecipazione. Fare pratica con un club di triathlon può essere di grande aiuto, come farti schizzare dagli altri membri mentre nuoti.

    Mdot -Il nome del logo registrato di Ironman. A volte, quando un triatleta ha completato un Ironman, si farà tatuare l'Mdot da qualche parte in segno di orgoglio.

    Divisione negativaSe esegui uno split negativo significa che man mano che avanzi attraverso i chilometri, diventi più veloce.

    PRÈ l'acronimo di "Personal Record". Noto anche come "PB" o "Personal Best".

    Cintura portanumeroNelle gare di triathlon, è necessario mostrare il numero di gara sulla schiena mentre si pedala ma sulla parte anteriore durante la corsa. Il metodo tradizionale con spilla da balia per attaccare il numero di gara non lo consente, quindi i triatleti indosseranno un cintura portanumeroche fissa saldamente il numero di gara e può essere ruotato quando necessario.

    Appartamenti da corsa -Scarpe da corsa più leggere e “veloci” da utilizzare solo in gara. Questi sono solitamente riservati per la corsa su pista in quanto non sono adatti per correre su lunghe distanze o su terreni irregolari.

    RPM -VedereCadenza.

    Swim WaveSe una gara non presenta un temuto Mass Swim Start,la tappa di nuoto sarà divisa in onde in base alle quali i corridori inizieranno la nuotata in tempi sfalsati.

    Taper Il periodo di tempo prima di una gara in cui rallenti la frequenza e l'intensità degli allenamenti per dare al tuo corpo il tempo di recuperare e riposare prima dell'evento. La maggior parte dei corridori si assottiglia per circa una settimana.

    Turbo Trainer VedereAllenatore indoor.

    Transizione -La zona cambio è lo spazio in cui raccoglierai la tua bici pronta per la gara. Dopo la nuotata, entrerai in transizione per ritirare la tua bici per la tappa in bicicletta. Una volta terminata la tappa della bici, tornerai alla transizione per rimontare la bici e partire per la corsa.

    A volte ci sono due diverse aree di transizione, di solito se la gara è da punto a punto. Per gli atleti d'élite, il tempo trascorso in transizione può fare la differenza tra una vittoria e il non salire nemmeno sul podio, quindi praticare la tua transizione è vitale. Dovrai esercitarti in cose come toglierti la muta, montare sulla bici e assumere qualsiasi nutrizione necessaria. Alcuni atleti passano meno di un minuto in transizione ma è un'arte raffinata!

    zona cambio allenamento triathlon

    Entrerai nella zona cambio prima della gara per montare la bici e posizionare qualsiasi kit di cui hai bisogno per le fasi successive della gara.

    Bici da triathlon– Una bici da triathlon, o bici da triathlon, è un tipo speciale di bicicletta utilizzata specificamente nel triathlon. Questi non hanno manubri convenzionali e invece utilizzano tribar come definito sopra. Una bici da triathlon può essere notoriamente difficile da maneggiare, quindi ci vuole un po 'per abituarsi. Non tutte le gare sono adatte alle bici da triathlon in quanto sono migliori per i percorsi pianeggianti e quelli non troppo tecnici.

    VO2 massimo -La velocità più alta a cui l'ossigeno può essere assorbito e utilizzato durante l'esercizio da una persona. Più alto è il tuo VO2 max, più sei in forma e meglio sarai nelle corse! Ci sono test di fitness puoi fare per calcolare il tuo VO2 max per tenere d'occhio i tuoi progressi e vedere come ti confronti con gli altri.

    Lavatrice - Si riferisce alla partenza in nuoto in alcune gare in cui l'acqua è così mossa che sembra che i nuotatori siano in una lavatrice.

    Muta legale -Secondo il BTF, le mute possono essere obbligatorie o vietate a seconda della temperatura dell'acqua. Le mute sono vietate a temperature superiori a 22 gradi Celsius e obbligatorie quando si nuota in acque più fredde di 14 gradi Celsius.

    Posted by Alexandra Parren
  • Domande e risposte con Michelle Dillon, allenatrice di triathlon e triatleta olimpica

    Allenatore di triathlon atleta d'élite

    Michelle Dillon è una due volte triatleta olimpica che ha iniziato la sua carriera come corridore di 10.000 metri ai Giochi del Commonwealth. Ha rappresentato la Gran Bretagna in molte gare straordinarie, vincendo l'argento ai Campionati mondiali di duathlon nel 2001, l'oro ai Campionati europei di triathlon lo stesso anno, finendo 1 ° al Triathlon di Londra nel 2002 e tornando a rivendicare l'oro ai Campionati mondiali di duathlon in 2005, tra molti altri. Dopo che un infortunio alla schiena ha interrotto la sua carriera nel 2008, si è rivolta all'allenatore e ha allenato alcuni dei migliori atleti che il paese ha da offrire come Jodie Stimpson ed Emma Pallant. Si è presa un po 'di tempo fuori dal suo programma fitto di appuntamenti per rispondere ad alcune domande per Sundried sulla vita da atleta diventata allenatrice.

    Vieni da un background sportivo / familiare?

    Sì, quando sono cresciuto ho scoperto la corsa e questa è stata la mia passione fin da piccola. L'ho perseguito e ho iniziato ad allenarmi più seriamente quando avevo circa 13 anni. Ho visto miglioramenti immediatamente e sono andato a vincere cross country per la mia scuola, poi più tardi a 21 anni ho rappresentato il mio paese (che all'epoca era l'Australia) ai Giochi del Commonwealth nei 10.000 m. I miei genitori non erano particolarmente sportivi, avevo solo bisogno di correre e seguire i miei sogni!

    Crescendo, hai sempre saputo di voler essere un atleta d'élite?

    Quando ho scoperto la corsa per la prima volta e ho iniziato ad allenarmi più seriamente, sapevo che volevo essere un atleta d'élite, avevo così tante motivazioni per allenarmi anche da solo. Andavo a correre dopo la scuola e inventavo la mia formazione, mi piaceva semplicemente spingere me stesso e sapevo che questa sarebbe stata una parte enorme della mia vita. Ho lasciato la scuola e ho immediatamente seguito i miei sogni e ho iniziato a guadagnarmi da vivere con lo sport, così sono stato in grado di mantenermi e vedere fino a che punto potevo arrivare.

    Nuoto Coaching Pool Water

    Credito fotografico: Darren Wheeler www.thatcameraman.com

    Quale consiglio vorresti che qualcuno ti avesse detto quando hai iniziato a gareggiare per la prima volta?

    Non allenarti troppo. Non sapevo che gli infortuni fossero qualcosa che avrei dovuto affrontare per la maggior parte della mia carriera. Potrei spingere me stesso tutto il giorno ma il mio corpo si spezzerebbe facilmente. Ai tempi in cui gareggiavo, non c'erano abbastanza consigli su forza e condizionamento, invece era più allenamento che potevi fare più forte e duro eri. Quindi gli infortuni per me mi hanno impedito di raggiungere il mio pieno potenziale!

    Qual è qualcosa di insolito che potremmo non sapere già su di te?

    Beh, sono nato un bambino breccia (i piedi prima) e il cavo era avvolto intorno al mio collo che mi ha impedito di respirare. Sono stato portato in terapia intensiva, pensavano di avermi perso, ma per fortuna mi hanno riportato in vita. Immagino di voler correre dall'inizio!

    Qual è stata la tua parte preferita delle competizioni a livello d'élite?

    Gareggiare con i migliori al mondo e riuscire a spingermi oltre i miei limiti. Ho amato la spinta e sfidare me stesso ad essere il migliore che potevo essere come atleta.

    Emma Pallant Ironman 70.3 World Champs Silver

    Qual è stato finora il momento più orgoglioso della tua carriera?

    Quando ripenso alla mia carriera ora non penso necessariamente che sia stata una gara in particolare che ho vinto che mi ha reso orgoglioso, è stato più quello che avevo superato con gli infortuni per arrivare sulla linea di partenza. Ad esempio, nell'ultimo anno della mia carriera ho sofferto di problemi alla schiena per anni, ma quest'anno in particolare ho avuto due protuberanze del disco che sono state estremamente dolorose e mi hanno limitato a letto per mesi alla volta. Pensavo che la mia carriera fosse finita quando i medici mi hanno detto di smetterla, tuttavia mi sono dato un'altra possibilità al "ritorno" e mi sono sorpreso di vincere una gara senza draft negli Stati Uniti contro alcuni concorrenti di classe mondiale e ho battuto il record del percorso . Mi ha dimostrato che con la giusta mentalità e determinazione puoi fare tutto ciò che vuoi. Il mio anno è durato qualche altra gara prima che dovessi subire un'operazione importante alla colonna vertebrale.

    Come si superano le battute d'arresto?

    Proprio come quello di cui stavo parlando sopra, le battute d'arresto possono essere dure e molto impegnative come atleta e nella vita in generale. Lo sport mi ha insegnato molto su me stesso, soprattutto quando ho avuto grandi battute d'arresto nella mia carriera. Restare pazienti è estremamente importante ma certamente non facile, le battute d'arresto costruiscono il carattere e se riesci a superarle torni sempre più forte!

    Come si confronta l'essere un allenatore con l'essere un atleta?

    È completamente diverso. Come atleta, devi solo pensare a te stesso e al tuo allenamento, mentre essendo un allenatore sei responsabile della carriera di qualcun altro; li aiuti a prendere decisioni che possono essere cruciali per il loro sviluppo nello sport. Devi essere molto comprensivo e paziente.

    Emma Pallant Michelle Dillon Coaching Winner Champ

    Qual è la tua parte preferita dell'essere un allenatore di triathlon?

    Amo essere in grado di trasmettere la mia conoscenza da tutte le cose che ho imparato durante la mia carriera, quindi se ho commesso degli errori cerco di assicurarmi che non facciano lo stesso. È molto gratificante assumere un atleta, che si tratti di un atleta di classe mondiale o di un atleta del gruppo di età, vedere tutti i miei atleti fare bene mi rende molto orgoglioso.

    Che consiglio daresti a chi entra per la prima volta nel mondo del triathlon?

    Direi che investi in un buon allenatore, è così prezioso avere un allenatore con le conoscenze per aiutarti a fare i miglioramenti e aiutarti a parlare durante il tuo allenamento, darti consigli su nutrizione, infortuni, ecc. Abbiamo una serie di World Class allenatori che allenano atleti a tutti i livelli dal principiante all'atleta più avanzato e siamo pronti ad aiutarti. Contattaci tramite il nostro sito web Team Dillon Coachingper conoscere il nostro coaching.

    Posted by Alexandra Parren
  • Lauren Steadman Team GB Olympian e Triathlete

    Lauren Steadman Team Garmin Sunsecched Interview

    Lauren Steadman è una giovane Paralimpian che ha una serie di incredibili successi sotto la sua cintura.Ha combattuto ai Giochi Paralimpici di Rio in 2016 e si sta preparando per Tokyo 2020.Sono stato abbastanza fortunato da poterla intervistare ad un'esclusiva festa di lancio di Garmin, e lei mi parla delle sue ispirazioni, delle sue motivazioni e della vita come atleta d'elite.

    Il tuo viaggio per diventare un triathlon è iniziato da giovane, hai sempre saputo di voler essere un triathlon?

    Ho iniziato quando ero un nuotatore, e ho gareggiato a due partite paralizzanti come nuotatore.Dopo Londra 2012, ho deciso di fare il trasferimento al triathlon.A quel tempo era t uno sport paralizzante così mi sono allenato duro per tre anni, poi ho vinto i 2 titoli del mondo e quattro titoli europei, poi gareggiato a Rio 2016.Non ho mai sognato di essere un triathlon, ma sono sempre stato un cross-trainer e bravo in tutti gli sport 3, quindi tutto è andato a posto.E mentre ci sono s ancora un inferno di un sacco per me migliorare, è s andando bene finora!

    Hai realizzato cose incredibili, qual è stato il tuo momento più orgoglioso?

    Fuori dal triathlon probabilmente il primo titolo mondiale.Penso che la prima volta che ti qualifichi per i giochi paralizzanti e la tua prima medaglia al campione mondiale sia sempre la migliore.Puoi qualificarti di nuovo, ma non sarà mai il tuo primo.Tutta la mia famiglia era li'e ho vinto con tre minuti e mezzo, quindi e' stata davvero una buona vittoria.Ti rende piu'determinato a vincere il titolo e a lavorare piu' duramente per stare davanti al resto del mondo.

    Che cosa è un fatto insolito che potremmo non sapere di voi?

    Che mi piace ballare la salsa; l'ho fatto per circa quattro anni e insegno anche adesso.Ci so no entrato perche'il mio psicologo ha detto che lo sport non e' piu'il tuo hobby, e' la tua carriera, quindi hai bisogno di qualcosa al di fuori di quello per goderti.Un giorno, quando tornavo a casa dall'universita', vedevo la salsa che ballava ogni mercoledi', cosi'gli provavo e il resto e' storia!s è la possibilità di non pensare allo stress della competizione e di godere di ballare.

    Che consiglio daresti al tuo aspetto piu'giovane?

    Probabilmente direi di superare la mia paura dell'acqua aperta.Mi piace davvero l'acqua aperta, anche in un lago I m abbastanza dannatamente sicuro là s un grande bianco!I m fiducioso in una piscina, I ve lo ha fatto per tutta la mia vita, così solo per godere di essere in acqua aperta e fare.Se vieni mangiato, vieni mangiato!

    Segui un piano specifico per la nutrizione?In caso affermativo, quando si mangia?

    Perché io sono stato un atleta d'elite fin dall'11°. E'importante che io mangi sano.Guardo quello che mangio, ma come triathlon, spendo un sacco di calorie per godermi il cibo.Ho i favoriti, adoro le uova, gli avocado, e adoro la carne... ho vissuto in Sudafrica quando ero piu'giovane, quindi adoro la mia carne.

    Qual è stata la tua corsa più dura?

    Probabilmente la gara piu'difficile era Rio, solo perche' non ho mai fatto un errore cosi'grande come allora.Ero orgoglioso di come sono tornato da questo ma è stato molto difficile affrontare il fatto che io d sono stato il più preparato possibile e qualcosa che potevo ve controllato è andato storto.Ero orgoglioso della mia reazione, ma era difficile affrontare il fatto che non era andata come doveva.

    Quali sono i tuoi obiettivi?Quali sono i prossimi posti all'orizzonte?

    Quindi quest'anno era solo per finire i miei padroni, voglio una distinzione in esso.Io sfido, gli europei e i mondi sono sulle carte, ma il mio obiettivo principale era finire la mia tesi.I’;ll dare il mio colpo migliore, l'addestramento è stato t ottimale, ma I ve ha tre anni per tornare in pista.

    Puoi parlarmi del tuo regime di addestramento?

    Tendo a lavorare con il mio allenatore Sam Warriner, e ci alleniamo in una divisione di 4 settimane con 1 settimana di nuoto, 1 settimana di ciclismo, 1 settimana di corsa, poi 1 settimana di riposo; quando l'intensità scende ma il volume no. Faccio anche 3 sessioni di palestra a settimana. Ho un buon livello di nuoto dall'essere un nuotatore, ma nuoto ancora 3 volte a settimana e faccio un lungo giro in bicicletta ogni 2 settimane, che è qualsiasi cosa fino a 4 ore.

    Stai studiando per un master in affari, come bilancia la formazione e una vita sociale?

    E 'stato qualcosa che ho dovuto imparare; prima di Londra 2012 non l'ho fatto molto bene, ho dato la priorità all'allenamento ma ora credo che Lauren felice eguaglia l'atleta felice. Devi fare sacrifici, ma devi stare con persone che capiscono e sono di supporto che sono.

    Qual è l'obiettivo finale per te?

    Probabilmente solo per essere felice. Solo perché così tante cose mi portano felicità, ma voglio davvero provare un senso di realizzazione in me stesso. Forse per riconquistare titoli che ho lasciato scivolare l'anno scorso con il mio incidente e nuotare nel modo sbagliato, ma soprattutto solo felicità.

    Chi è la tua più grande ispirazione?

    Molte persone mi hanno ispirato in diverse fasi della mia carriera; quando ero più giovane ero in un parco roulotte con i miei nonni e ho visto Dame Kelly Holmes vincere i suoi due ori, e poi l'anno scorso, quando sono tornato da Rio, io e lei siamo stati messi insieme su un pannello per una sessione di domande e risposte e mi sono detto "wow, ti ho guardato tutti quegli anni fa nel 2004 pensando di poter essere così , posso essere come lei, e qui sono seduto qui con te con una medaglia olimpica da Rio!"

    Cosa diresti a qualcuno che sta pensando di entrare nel triathlon per la prima volta?

    Per divertirti, per lavorare sulle tue debolezze e sui tuoi punti di forza e per trovare un allenatore con cui andare d'accordo.

    Perché scegliere Garmin?

    Garmin per me è sempre stata l'opzione sicura e sicura; sono affidabili, i loro prodotti hanno tutto ciò di cui ho bisogno, e sponsorizzano il triathlon, quindi tutto ciò di cui ho bisogno è in un unico posto. Il mio allenatore può vedere le mie statistiche fin dalla Nuova Zelanda, dove ha sede, e mi piace che le cose sembrino belle e il loro ultimo orologio sembra fantastico!

    Da tutti al Team Sundried, buona fortuna Lauren e non vediamo l'ora di vederti avere successo in tutto ciò che fai!

    Posted by Alexandra Parren
  • 5 cose che solo le persone che si alleneranno per un triathlon capiranno

    Transizione evento di allenamento del triathlon di Southend sundried

    Quindi hai fatto il grande passo, ti sei iscritto, e ora inizia l'allenamento. Le sessioni di mattoni del mattino presto e il rotolamento della schiuma a tarda notte faranno tutti la differenza alla fine, giusto? Ecco 5 cose che capiresti solo se ti alleni per un triathlon.

    1. Ora ti rendi conto del perché si chiama sessione di "mattone"

    Perché le tue gambe si sentono come mattoni dopo! Correre è una cosa, andare in bicicletta è un'altra, ma mettere insieme entrambi può essere brutale! Per non parlare delle gambe di gelatina dopo una dura sessione di nuoto. Ma è per questo che ci alleniamo!

    2. Il mondo è sorprendentemente pacifico alle 5 del mattino

    Far entrare quelle sessioni di allenamento mattutine prima del lavoro o poco prima che il resto del mondo si sia svegliato può sembrare un lavoro, ma in realtà è una delle parti più tranquille e divertenti dell'intero processo. Quelle corse della domenica mattina quando non c'è traffico sulla strada e sei solo tu contro il mondo che ti dai tutto il tempo per raccogliere i tuoi pensieri, riflettere e risolvere mentalmente tutto ciò che ti stressa ultimamente.

    3. Controllare le statistiche di allenamento crea dipendenza

    Se usi Garmin, Strava o qualcosa di simile, apprezzerai quanto possa essere avvincente cercare di battere le tue prestazioni precedenti o battere i tuoi amici su un particolare segmento. Velocità massima di ciclismo di 26 miglia all'ora durante l'ultima corsa? Meglio farlo a 30!

    4. Triathlon brucia QUANTE calorie!?

    Non ti sei mai reso conto di quante calorie avresti bruciato e di quanto puoi mangiare ora! La tua corsa media può bruciare circa 600 calorie, una lunga corsa forse fino a 1.000, ma fare una grande sessione di mattoni può avvicinarti alla 2.000 calorie! Questo significa molta pizza per fare rifornimento!

    5. Prendere una notte presto e non bere in modo da poterti alzare presto la mattina successiva è sorprendentemente piacevole

    Ridevo delle persone che andavano a casa presto per andare a letto, ma ora sei uno di loro. Sicuramente non ti mancano i postumi della sbornia e i tuoi nuovi amici del ciclismo e della corsa sono super solidali! Chi sapeva che allenarsi per un triathlon poteva essere così divertente! Godere!

     

    Posted by Alexandra Parren
  • Intervista con Ultimate Endurance Atleta Paul Parrish

    atleta di resistenza Paul Parrish intervista Sundry

    Paolo è uno dei solo una manciata di atleti di resistenza che ha fatto alcuni degli eventi più duri e estenuanti del mondo, compreso il diabolico triplo Ironman.Pensi che un Ironman sia duro?Prova a fare tre in uno!Sundry ha avuto il piacere di scoprire di più su questo incredibile atleta.

    Tutte le foto accreditate a Neil Hall of Reuters che accompagnava Paul nel suo viaggio Arch to Arc triathlon.

    Ho usato gli eventi di resistenza per sollevare su 16356,000 per carità.

    I’m Paul, padre di tre bambini e direttore di marketing e raccolta fondi per il lesione spinale beneficenza Aspire...Ho passato gli ultimi quindici anni specializzati in eventi di resistenza e ho portato a termine alcune sfide meravigliose.Nel novembre 2000, dopo vent'anni di alcolismo, mi sono disintossicato e ho iniziato un processo di cambiamento che è stato il viaggio più incredibile.Ora sono un grande sostenitore dell'uso dello sport come parte di una porta per una vita più appagante.E, avendo iniziato da una base così bassa, credo che chiunque possa ottenere cose straordinarie se lo desidera.

    Cosa ti ha spinto ad entrare nel triathlon dell'arco verso l'Arco?

    Ero riuscito a completare un triplo evento a distanza di ferro a 2011 ed ero sorpreso di averla gestita relativamente bene sia fisicamente che mentalmente.Fu a quel punto che cominciai a chiedermi di cosa sarei veramente capace e ero consapevole della Arco a arco...E'stato un evento che avrei avuto il coraggio di guardare un anno prima, ma abbiamo posto le basi per il futuro con ciò che otteniamo nel presente.Il triplo mi ha dato quell'impulso per partecipare all'evento.

    Paul Parrish arco ad arco triathlon canale di nuoto inglese

    Sei la person a piu'anziana che abbia completato questa sfida epica, ti senti come se l'eta' facesse parte di te?

    L'età e l'esperienza mi hanno reso più umile e gli eventi di resistenza devono essere affrontati con umiltà.A volte vedo ancora un comportamento alfa lungo i corsi e puoi garantire che gli approcci alfa finiranno solo in giorni molto lunghi e miserabili.

    Ora non sono piu'il piu' vecchio a aver completato l'Arch to Arc triathlon.Grantley Bridge, un vero vecchio git, è ora il titolare di quel titolo.

    arco a triathlon di arco

    Qual è stata la parte più difficile della sfida (il tuo momento più basso) e come hai fatto a superarla?

    Le ultime due ore sul Canale stavano crocifiggendo.Ero persa e pensavo di averla fatta saltare.Avevo detto al mio team di supporto di non darmi riferimenti al tempo o al luogo (per ragioni psicologiche che sono spesso consigliate in Channel Swing).Era buio e non avevo idea di dove fossi.Avevo deciso che avevo mancato la costa ed ero stato preso dalla marea e la fine dell'8217t.A questo punto, ho preso la decisione di non chiamare l'evento da solo, ma di nuotare finche'qualcuno non mi ha ordinato di uscire dall'acqua.L'ordine non è mai arrivato e a 5.24 a.m., Sept 14a 2014, la mia mano destra sfiorava la sabbia della Francia; avevo girato il Canale.

    nuoto ad arco triathlon English Channel

    Hai anche fatto alcuni incredibili eventi Ironman tra cui l'elusivo Triple.Come si confrontano questi tipi di eventi con l'arco verso l'arco?

    Entrambi hanno componenti che sono il fulcro dell'evento e sono terrificanti nella loro enormità.Il triplo ha i 336 miglia su una bici.  nessuna person a normale sa cosa accadrà su una bici su quella distanza.Allo stesso modo, l'Arch to Arc ha il Canale Swim nel suo cuore.Se completi il nuoto o il ciclo, sai di avere una buona probabilità di finire, a condizione di poter fare il tempo di interruzione.E'buffo, ma quando ho fatto il triplo ed ero vicino a finire la bici ho cominciato a pensare che una corsa 87 miglia sarebbe veramente okay….it era t…

    running arch to arc triathlon kent colomber endurance atleta

    Cosa ti fa superare questi eventi mentalmente?

    Questi eventi ti fanno capire quanto sei piccolo nel tempo e nello spazio; questo è abbastanza spaventoso ma può essere lavorato con.Riempire ogni sezione in quantità gestibili e aggiungere solo sezione a sezione come blocchi di costruzione.Capire che il tempo passera'tra l'inizio dell'evento e la prossima volta che andrete al lavoro.Puoi scegliere di riempire quel vuoto nel tempo e nello spazio come ti pare, ma passerà e lo attraverserai e verrai consegnato dall'altra parte.Così si può sedere su un divano mangiando torte o si può scegliere di camminare tranquillamente al lavoro sapendo di aver completato un evento che definisce la vita.Sapere che sto scegliendo qualcosa di speciale e di vitale importanza mi aiuta a passare attraverso.So anche che tutto passa.Lo sconforto è sostituito da euforia è sostituito da angoscia e ritorno ad euforia.So che ogni sentimento che provo cambierà nel corso di un evento, quindi posso anche continuare.

    L'atleta di resistenza del canale inglese Paul Parrish

    Sei sempre stato uno sport di resistenza?

    No, mi bevo fino a morire, quindi questa e'una scelta migliore.Il mio primo Ironman fu 2007, la mia prima corsa ultra fu 2010 e il mio primo doppio Ironman fu 2010.

    sonnambulo a arco triathlon

    Segui un piano specifico per la nutrizione?In caso affermativo, quando si mangia?

    Sono ora 90% vegana e mangio cibo pulito.Non mi sono mai sentito così dannatamente bene e così pieno di energia.

    Com'e'la tipica settimana di addestramento per te?

    Mi sto allenando per tutta la vita.Perché guidare nel lavoro quando si può correre o ciclo?Le settimane saranno un mix di pendolari e sedute CrossFit.Il fine settimana è riservato per un lungo periodo/ciclo.Lavoro anche in un posto che ha una piscina quindi tendo a nuotare a pranzo.

    ciclismo arco triathlon di Parigi ad arco

    Ci sono altre sfide epiche all'orizzonte per voi ora?

    Sono appena tornato dal ciclismo da Londra all'Armenia e all'Azerbaigian.  è stato così fantastico che non mi lascerà mai – proprio come l'Arco ad Arco.Sono fortunato ad avere una biblioteca di ricordi che amo.

    Che consiglio daresti a qualcuno pensando di fare una sfida simile?

    Avvicinatevi all'evento con umiltà.Si spaventi.Sii audace.Scegli qualcosa di impossibile.Poi pianificare quali eventi/addestramento vi porterà più vicino all'impossibile.Tutto è una progressione.Alzi i soldi quando fai un grande evento per una causa a cui tieni.Anche se fallirai, avrai ancora un senso di soddisfazione per quello che hai fatto.Visualizzare come si sentirà di aver raggiunto l'impossibile e che cosa quella prima tazza di tè/curry/torta avrà il sapore.  è beatitudine!

    Fine arco ad arco triathlon arco de triomphe

    Posted by Alexandra Parren
x
x