Sunsecched ambasciatore triathlete in corsa

Stuart ha scoperto il triathlon come un modo per eliminare gli stress da una carriera impegnativa.Parla con Sundry del suo viaggio.

Ti piace sempre lo sport?

Sono sempre stato attivo durante la mia giovinezza, tuttavia quando mi sono trasferito a Londra e ho iniziato a scalare la scala aziendale, lo sport e l'esercizio fisico hanno preso un posto di riserva mentre mi sono concentrato su “ socializzare”.Da giovane giocavo a football, a rugby e a hockey ad alto livello.

Come sei arrivato al triathlon?

Quando ho iniziato la mia attivita', avevo bisogno di un rilascio dal lavoro e mi sono arruolato per un triathlon di sprint locale.A quel tempo, ho sentito che non sarei mai stato in grado di farlo; potevo solo fare il petto, le mie corse erano solo un paio di km e non ero stato in bici da anni.Il viaggio e il processo di apprendimento di tutti questi nuovi sport sono stati fantastici, mi aiuta a spegnere e, come ho progredito a distanze più lunghe, la resistenza ha effettivamente contribuito a come affrontare il business.

Qual è stata la tua gara preferita finora e perché?

Non dimenticherò mai la mia prima corsa al castello di Leeds, nessuna pressione e un sorriso sulla mia faccia per tutto il tempo.La mia gara preferita è stata Leeds ITU, l'anno scorso ho fatto lo standard che era una PB per la distanza standard, il motivo per cui è il mio preferito è dove altrimenti si può correre e poi arrivare a guardare gli atleti professionisti subito dopo mentre si recupera.Bel piano!

Qual è il tuo risultato più orgoglioso?

Dopo il mio primo triathlon, ho deciso di far parte del gruppo di età GB, è stato un azzardo dato la mia mancanza di esperienza nello sport, ma con un duro lavoro e dedizione, sono stato fortunato ad avere tempi che mi hanno permesso di far parte dei Campionati Europei dell'ETU e dei Campionati del mondo ITU.Purtroppo, dovrò aspettare che 2021 metta il mio kit GB a causa delle gare benigne rinviate per l'anno.Sono riuscito anche a ottenere il mio distintivo da allenatore di livello 1 quest'anno, il che significa che saro'in grado di restituire al mio locale club che mi ha aiutato massicciamente.

Hai mai avuto dei disastri da corsa?

L'anno scorso, ho avuto due eventi 70.3 in oltre trenta gradi di calore in esecuzione.Durante la corsa per il secondo in Marocco non mi so no mai sentito così prosciugato in una corsa, il corso non offriva ombra, era duro, non ho mai avuto una battaglia mentale con me stesso durante una corsa, era difficile tenere a bada i demoni per gli ultimi 10km.

Come si superano gli ostacoli?

Finora sono stato fortunato; come atleta più vecchio provo per gestire i carichi e il recupero il meglio che posso, ho avuto alcuni niggles e malattia, come molti cerco di riposare e recuperare e non precipitare a presto, detto più facile che fatto.Se si ottiene una battuta d'arresto, basta distruggerla, Don t; t sopraffarsi.Ho avuto degli amici che si sono schiantati durante l'addestramento in inverno, non si sono completamente ristabiliti fino all'inizio della stagione e continuano ad avere belle gare.Don et corsa indietro.

Quale consiglio vorresti essere stato dato quando hai iniziato?

Vorrei aver iniziato a fare il triathlon prima, mia figlia ha appena iniziato ad essere coinvolta e la adora, così tanti brillanti organizzatori di eventi che supportano i bambini nel Regno Unito.Per me, però, vorrei essere entrato in un addestramento strutturato prima, è stato un cambiamento assoluto.Avrei anche dovuto unirmi a un club di triathlon prima, i consigli degli allenatori, soprattutto nei primi giorni, mi hanno davvero aiutato a rimettermi sulla strada giusta.

Quali sono i tuoi obiettivi?

Per gareggiare finalmente nel kit GB, per continuare ad andare più veloce, e arrivare ai campionati mondiali di Ironman un anno.

Chi ti ispira?

Molte persone di molte vie di vita, in termini triathlon Chris McCormack, i fratelli Brownlee e io sfido chiunque a non essere ispirato da Halo e Tim Don.

Perché lavorare con Sundry?

Mi piace il kit che ho avuto da Sundry, ho sempre trovato confortevole e dura bene che non è sempre il caso con il kit triathlon.I guanti senza dita hanno anche i cicli di rilascio!

x
x