Michael Jennings Mens Health magazine fitness editor triathlon st neots

Dopo aver voluto provare la mia mano a un triathlon per un po' di tempo, finalmente ho preso il plunge ed è entrata nella serie Triathlon di Nizza Tri St Neot. Invece di buttarmi dentro al profondo con una corsa a distanza standard, ho capito che sarebbe stato meglio testare il mio fitness con la disciplina Sprint.

Formazione

Stavo entrando nella formazione di triathlon completamente fresca non sapendo cosa aspettarmi. Fisicamente ero probabilmente il fittest che abbia mai provato. Ho nuotato molto come un teen e il ciclismo è nella mia famiglia (il mio nipotino è ciclabile in tutto il Nord America in 8 settimane, attraverso gli Andres e i foothills dell'Himalaya, tutti dopo i 50 anni). La mia corsa ha lasciato molto a desiderare, ma ero abbastanza capace. Dopo aver chiamato alcuni amici che hanno affrontato i triathlon prima, mi è stato detto di dividere le distanze in allenamento in intervalli. Questo, mi è stato detto, migliorerebbe il mio VO2 max; aumentare la mia consistenza di velocità nel corso della gara e altrettanto importante, smettere di allenarsi da sempre diventando noioso.

Mi sono imposta l'obiettivo di fare ogni disciplina di gara due volte alla settimana nella corsa al giorno di gara. Con il fatto di essere il mio primo triathlon, volevo colpire il terreno che correva con il più slancio possibile e quindi deciso contro il tapering di una settimana prima.

Il nuoto è stato il mio più grande errore di allenamento. Non una volta ho fatto una formazione all'acqua aperta. Era solo molto più conveniente per me basare il mio allenamento in piscina. Nuotare 20 lunghezze della piscina locale 50m al mattino prima del lavoro si adattava molto meglio alla mia programmazione. Ho imparato la dura strada nella giornata di gara quando l'acqua aperta mi ha umiliato e mi ha insegnato una preziosa lezione. La formazione non dovrebbe essere conveniente; dovrebbe comunque spingerti fuori dalla tua zona di comfort per preparare il tuo corpo per quello che verrà.

Quando ero a una piscina di 25m avevo diviso le 40 lunghezze in 10 lunghezze con un minuto di riposo tra i turni. La moto è stata fatta in 1k splende, e con l'esecuzione ho optato per 500m sprint o split di un miglio, puntando a colpire lo stesso split time all'interno di una differenza di 10 - 20 seconds. Questa combinazione di intervalli mi ha dato una solida base aerobica.

Michael Jennings St Neots Triathlon Series Race

Giornata di gara

Non mi sentivo molto nervoso la mattina della gara. Era più l'apprensione di non sapere cosa aspettarsi dall'acqua o dalla corsa nel suo insieme. Sapevo che non mi paragonavo agli altri; ero lì per completare, non per competere.

Quando il campo degli atleti è entrato nel fiume Ouse, in realtà sono rimasto piacevolmente sorpreso. Mi ero così preoccupata per la temperatura dell'acqua, ma quando mi sono sgozzato la testa sotto al bresciano caldo, non ho congelato, e a mia sorpresa l'acqua è stata chiara - osare lo dico, le condizioni perfetti.

Mi è stato detto dall'inizio che il jostling per la posizione sarebbe inevitabilmente accaduto in un campo di oltre 350 concorrenti. Inizialmente mi sono bloccato al piano di gioco rimanendo indietro, ma la mia natura competitiva mi ha tirato dentro. Questo non ha aiutato a calmare il respiro. L'unica cosa che mi è stato più volte raccontato è stata quella di stare tranquillo in acqua e godermi, in questo modo ho potuto trovare un ritmo e accontentarmi della nuotata. Tuttavia, il mio respiro ha sofferto e mi sono presto trovato a dover respirare ogni colpo, a differenza di ogni tre strofa come in piscina (che mi insegnerà per non acclimatare il mio corpo all'acqua aperta).

Mens Health Junior Fitness Editore Michael Jennings Sundried Triathlon

Spotting era un'arte che avrei dovuto praticare anch'io. Mi sono trovato a dover rallentare in gara temporaneamente per valutare la mia posizione. Col senno di poi avrei dovuto pianificare i miei spunti contemporaneamente con le mie passeggiate per migliorare l'efficienza.

Una cosa che non mi aspettavo era il crampo di notte che ho vissuto nei miei quadretti mentre nuotava. La combinazione di non riscaldare sufficientemente, la temperatura fredda che colpisce i miei muscoli, e non lasciando che le mie braccia facciano la maggior parte del lavoro (per salvarmi le gambe per la bici successiva e correre) ha lasciato i muscoli delle gambe rigidi e incapaci di calciare con qualsiasi forza reale. Questa combinazione di respiro incostante e gambe pesanti significava che sono emersa dall'acqua un po' al passo.

La mia transizione dall'acqua alla moto era lenta. Non sono sicuro che sia comune o no, ma ero piuttosto sfumato e disorientato emergendosi dall'acqua. Una volta sulla moto, però, era una storia diversa. Lo metto giù per uscire dal mio wetsuit per mostrare il mio Sundried Performance Tri-Suit. Stavo volando ora.  Ero nel mio ambiente naturale e sono riuscito a fare terra. St Neots ha fornito un corso ideale per i corridori. A parte qualche grande collina, le strade di campagna del Cambridgeshire si sono rivelate gentili con il triatleta firmano. Avevo colpito il mio stride.

Io e un altro motociclista abbiamo speso grandi parti del collo e del collo del segmento bike. Mi passerebbe sulle farine; lo prenderei sulla collina. Questo ha sicuramente aiutato a tenermi motivato come le miglia raccapricciate.

Entrando in fuga, le mie gambe si sono sentite sorprendentemente buone. Mi sono scagliato il crampo e a differenza di nuotare in bici, i miei muscoli mi hanno riscaldato per continuare a spingere più forte.

Sapere tutto quello che dovevo fare era realizzarlo attraverso una corsa di 5km minuti e poi potevo premiarmi con un arrosto del domenica, la corsa si è sentita liscia. Le miglia dure erano state fatte e ho continuato a passare qualche altro campo. I due giri intorno ad una Regatta Meadow Park molto pianeggiante e pacifica, si sono sentiti come se fosse andato davvero in fretta e avere un supporto sorprendente dalle folle ha fornito una motivazione in più per finire forte. Attraversando la linea di finitura, non mi sentivo enormemente affaticato. Anzi, sono sicuro di aver incrociato con un sorriso enorme sulla mia faccia.

Triathlon Finisher Medal Sundried Triathlon Suit

Pensieri Finali

Il sorriso come un incrociato è quello che conta. Come un primo timer che cerca un triathlon è così importante godersi l'esperienza e non farsi prendere dal cercare di tenere il passo con i concorrenti del club stagionato. Ho imparato tanto dalla formazione, dalla preparazione necessaria, e ancora di più dalla corsa, ad esempio pacchi.

Ho sicuramente beccato il bug del triathlon e la prossima stagione sto già allineando alcuni eventi a distanza standard. Il mio consiglio a chiunque pensi di fare il passo e di entrare in un triathlon - basta. Non hai niente da perdere, tutto da guadagnare. Grazie ancora a Sundried per l'incredibile performance tri-suit. Non solo ha guardato grande, soprattutto durante tutta la gara è stato incredibilmente comodo. In nessun momento ho sperimentato nessun disagio, stanchezza o chafing, che mi ha permesso di concentrarmi unicamente sulle mie prestazioni. Ecco a un allenamento fuori stagione di successo!

Informazioni sull'autore: Michael Jennings è stato il Junior Fitness Editor di Men's Health Magazine dal novembre 2016. Le sue aree editoriali di interesse includono fitness, nutrizione, integratori, activewear, ritiri ed eventi.

x
x