Shaun Wood Triatleta in bicicletta

Shaun Wood è un giovane triatleta che è passato da zero a eroe in pochi anni. Parla di alti e bassi e discute i suoi obiettivi per il futuro.

Sei sempre stato nello sport?

Sì. Mi è sempre piaciuto lo sport a scuola e in genere solo stare fuori da bambino. Ho anche giocato a calcio e cricket fino a quando ho lasciato l'università. Stavo lentamente trovando entrambe queste cose un po 'un lavoro ingrato negli ultimi anni, quindi lasciare l'università è stata la rottura naturale di cui avevo bisogno per dire "abbastanza è abbastanza".

Cosa ti ha fatto decidere di partecipare al triathlon?

Ho fatto il mio primo triathlon nel 2010 come scommessa con un amico di scuola. A quel punto non avevo mai nuotato, non possedevo una bicicletta e non avevo corso più di un miglio. Non direi di aver iniziato a fare triathlon correttamente fino al 2014, quando ho iniziato ad allenarmi tutto l'anno e con un po 'più di struttura.

Qual è stata la tua migliore gara fino ad oggi?

Ad essere onesti, nessuna gara si distingue per me. Non sento ancora di aver raggiunto un risultato in una grande gara di cui sono capace. Ho avuto alcuni primi 10 del gruppo di età nelle gare Ironman e molti primi 5 in alcune delle gare nazionali più piccole, ma spero che in questi prossimi 18 mesi sarò in grado di intensificarlo.

E il tuo risultato più orgoglioso?

Finendo terzo nella mia fascia d'età all'Ironman Malaysia. Questo non era il risultato che speravo, ma dopo aver guidato per la maggior parte della gamba della bici il mio corpo ha deciso che ne aveva abbastanza, quindi arrivare semplicemente al traguardo è qualcosa di cui sono incredibilmente orgoglioso.

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

La mia gara più difficile deve ancora essere l'Ironman Malaysia. Il più grande disastro o delusione deve essere nella metà del fuorilegge a Nottingham. Dopo essere salito in moto tra i primi 20, ho forato due volte nei primi 10 km. Porto solo 1 set di ricambi, quindi stavo lentamente tornando verso il villaggio della corsa per ritirarmi. Per fortuna e incredibilmente, uno spettatore che viveva nelle vicinanze mi ha visto ed è corso a casa per prendere una ruota di scorta in modo che potessi almeno finire. Alla fine questo mi è costato circa 25 minuti, quindi è finita. Poi ho postato uno degli split più veloci che ha reso la delusione ancora maggiore. Spero che questa sia la mia parte di sfortuna per la stagione.

Come si superano le battute d'arresto?

In definitiva, devi ricordare che lo facciamo per divertimento. Sì, sono incredibilmente competitivo ma faccio triathlon perché mi diverto ed è qualcosa che cerco di non perdere mai di vista.

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a gareggiare?

Non affrettarti! Quando ho iniziato ad allenarmi, ero sempre alla ricerca della sessione magica che avrebbe immediatamente portato via dei minuti dal mio tempo. Chiunque si sia mai allenato per il triathlon sa che non esiste una cosa del genere ei risultati nascono da un duro lavoro costante e non ci sono davvero scorciatoie.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2017?

Il mio obiettivo principale è solo quello di continuare a migliorare e costruire per il 2018. Volevo vincere la gara del Blenheim Palace Triathlon Weekend Warrior che ho avuto la fortuna di fare e sono persino riuscito a eguagliare il record del percorso. La mia prossima grande gara è l'Ironman France, dove spero di andare bene. Sto cercando di entrare senza mirare a un risultato particolare e concentrarmi solo sull'avere la migliore gara possibile e vedere dove mi porta.

Da chi prendi ispirazione?

Per quanto seguire i professionisti fornisca motivazione, penso che la vera ispirazione provenga dai gruppi di età che si destreggiano tra lavoro e impegni familiari con una quantità folle di allenamento. Vedere quello che sono in grado di fare mi spinge davvero e mi fa dubitare delle mie scuse quando non posso essere disturbato a salire sulla mia bici o andare in piscina.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

La cosa che preferisco di Sundried è proprio l'ovvia qualità dei vestiti. Il motto "ottieni quello per cui paghi" è certamente vero qui! Farei davvero fatica a scegliere un prodotto preferito, tutto quello che ho avuto è stato eccellente.

x
x