modello di atleta triatleta ballerino

Porcia è passata al triathlon dopo una carriera di successo come ballerina professionista. Parla con Sundried delle sue aspirazioni per il futuro.

Sei sempre stato nello sport?

Sia lo sport che le arti fanno parte della mia vita da quando ricordo. Giocavo costantemente con un programma molto intenso tra danza, ginnastica ritmica, atletica, nuoto, netball, tennis, softball e pallanuoto. Lo sport ha sempre avuto un ruolo fondamentale nella mia vita e mi ha plasmato nella persona che sono oggi.

Come sei entrato per la prima volta nel triathlon?

Ho deciso di partecipare al triathlon perché sia ​​mio padre che mia sorella hanno gareggiato in molte gare Ironman e io sono rimasto in disparte a tifare per loro e sapendo che un giorno voglio far parte di quel fantastico mondo.

Mentre mi esibivo professionalmente come ballerina, non ero in grado di impegnarmi in queste gare, tuttavia ora che la mia carriera di ballerino è giunta al termine, sono in grado di entrare subito e affrontare una serie completamente nuova di obiettivi e aspirazioni.

Qual è stata la tua migliore gara fino ad oggi?

Per il triathlon, ho gareggiato solo in uno che è stato il Johannesburg Ultra Sprint Triathlon in Sud Africa, che mi è piaciuto molto e sicuramente sono stato morso dall'insetto del triathlon per continuare a progredire verso gare più grandi. Il prossimo triathlon per il quale mi sto allenando è il London Triathlon nell'agosto 2020.

E il tuo risultato più orgoglioso?

Il risultato più orgoglioso finora sarebbe stato il fatto di essere stato in grado di realizzare il mio sogno di una vita di diventare una ballerina professionista. Tutto il duro lavoro, la dedizione, la disciplina, le lunghe ore, il sacrificio, le battaglie interne e il sangue letterale, il sudore e le lacrime ne valeva la pena al cento per cento e non me ne pentirei mai.

Lo sport e l'arte ti insegnano molto su te stesso e sul tuo carattere e ti preparano ad essere la versione migliore di te stesso quando miri a raggiungere i tuoi obiettivi.

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

Sì. Ci sono state volte mentre mi esibivo in cui mentalmente, fisicamente ed emotivamente mi sentivo come se non fossi in grado di andare avanti o addirittura di superare il primo atto della produzione. Ma quando quelle tende si alzano e inizi a conquistare quello che sei andato lì per fare, arrivi all'ultimo sipario e la sensazione travolgente di pura gioia, felicità, amore e passione prevale su tutte le lotte mentre diventano un debole ricordo e tu crescere sempre più forte ogni volta. Ho la stessa sensazione di orgoglio quando taglio il traguardo.

Come si superano le battute d'arresto?

Le battute d'arresto nella mia mente sono l'apprendimento delle curve. Nessuno è perfetto in questo mondo e le battute d'arresto che ci vengono incontro sono lì per dimostrare a noi stessi che siamo più forti di quanto pensiamo, perché se fosse facile, lo farebbero tutti. È il modo in cui torni da quelle battute d'arresto che mostra vero carattere, disciplina, forza e determinazione.

Che consiglio vorresti che ti fosse stato dato quando hai iniziato a gareggiare per la prima volta?

Dato che sono nuovo nel mondo del triathlon, è difficile rispondere a questa domanda, ma non vedo l'ora di poterlo rispondere nel prossimo futuro.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2020?

Il mio obiettivo nel 2020 per quanto riguarda il triathlon è il London Triathlon. Sono così entusiasta di poter far parte della gara. Da lì in poi, conoscendo me stesso, so che un mezzo Ironman sarà nelle carte.

Da chi prendi ispirazione?

Per me l'ispirazione nasce da un accumulo di fattori. Imparare dalle esperienze passate della famiglia e degli amici, nonché dalle mie esperienze personali, è della massima importanza per me poiché prendo davvero a cuore le lezioni che circondano i loro obiettivi e i miei che mi mantengono motivato e mi spingono a raggiungere ciò che mi sono prefissato . Direi che ascoltare le storie interessanti degli altri mi mantiene interessato e desideroso di provare a fissare vari obiettivi per me stesso.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo kit preferito?

Il marchio e il kit sundried trasudano professionalità, rispettabilità, qualità, eleganza ed è estremamente sorprendente. L'etica con cui il loro marchio deriva da coppie bene con cui mi piacerebbe associarmi. La mia parte preferita del marchio è che Sundried offre una vasta gamma di prodotti per soddisfare tutti gli atleti e le esigenze.

x
x