allenatore di triathlon ciclismo allenamento da corsa

La bassa stagione è il periodo dell'anno successivo alla tua ultima gara in cui ti disconnetti dalla bolla del triathlon in cui tendiamo a vivere per così tanti mesi dell'anno. È il momento di ricaricarsi fisicamente ma soprattutto mentalmente. Anche se non ti alleni, puoi iniziare a lavorare nella prossima stagione.

Più sei riposato e rilassato, più inizi ad essere eccitato per la prossima stagione. Questo è probabilmente il momento migliore per iniziare a pianificare i tuoi prossimi obiettivi e come sarà la tua prossima stagione. Di solito dico ai miei atleti che invece di usare la loro energia per l'allenamento, dovrebbero usare quell'energia riflettendo sulla stagione precedente, essendo obiettivi e disegnando uno schizzo della loro prossima stagione.

Tuttavia, come farlo dipende totalmente da te. Ci sono molte informazioni là fuori su come pianificare una stagione e ci sono migliaia di piani di allenamento per diversi obiettivi e distanze. Qui ti forniremo alcune linee guida e punti chiave da considerare quando pianifichi le tue prossime gare e la tua stagione.

Strutturare la tua stagione

Ci sono molti modi diversi per strutturare la prossima stagione, ma un buon punto di partenza generale è con un piano di allenamento annuale (ATP) o un piano macro. In questo ATP disegnerai il quadro generale di come sarà la tua stagione; gare, eventi familiari e sociali, vacanze e impegni di lavoro che possono influenzare la tua formazione.

Dovresti avere tre fasi di allenamento principali: generale, specifica e competizione. La fase generale riguarda principalmente la costruzione di una base; devi preparare il tuo corpo ad affrontare l'allenamento e costruire componenti fitness come forza e resistenza.

Durante la fase specifica vuoi esaminare le esigenze specifiche del tuo evento. Dalle distanze alle discipline fino agli aspetti che avranno un impatto reale nel giorno della gara. Questi potrebbero essere il potere, le colline, le sessioni di mattoni o le nuotate in acque libere.

L'ultima è la fase della competizione, quando dovresti guardare al picco e al tapering. Qui diminuirai il volume e l'intensità del tuo allenamento. Questa è una parte fondamentale della stagione poiché il tempismo giusto può significare il successo, ma il tempo è sbagliato e potresti arrivare alla grande gara troppo stanco o troppo riposato.

atleta di allenamento di triathlon in esecuzione

Scegliere le tue razze

Tenendo presente quanto sopra, è tempo di considerare come scegliere le tue gare. Quando si tratta di una nuova stagione, tendiamo a lasciarci trasportare dalle gare, quindi fermiamoci un secondo. Hai considerato alcuni di questi punti ?.

  • Quante gare vuoi fare?
  • Quali distanze farai?
  • Come gestirai il lavoro, la famiglia e il tempo sociale con l'allenamento per queste gare?
  • Quando e dove sono le gare?
  • Seguirai qualche periodizzazione?

Durante una stagione, vediamo professionisti correre molto e esibirsi al loro picco settimana dopo settimana. Per quanto questo sarebbe un sogno per la maggior parte di noi, si allenano appositamente per stagioni di corse impegnative con un allenatore dedicato e hanno tutto il supporto di una squadra dietro di loro su base giornaliera. In quanto dilettanti, non abbiamo molti di questi lussi e questo è il motivo principale per cui dobbiamo pianificare attentamente.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per la scelta delle tue razze.

Riflessione

Ogni atleta dovrebbe riflettere su quanto segue: quante gare hai completato l'anno scorso? Quali distanze hai percorso? Quante ore ti sei allenato in media a settimana? È stato gestibile? In caso affermativo, puoi aumentarlo? Le risposte a queste domande ti forniranno l'opportunità di essere obiettivo e di pensare più attentamente a obiettivi realistici.

Obiettivi

Quindi, considera 2-3 grandi obiettivi che potresti avere per la prossima stagione. Questi possono essere per completare una distanza più lunga, migliorare il tuo tempo in un evento o distanza precedente o gareggiare in una nuova eccitante posizione. Potresti notare che tutti questi obiettivi iniziano con un verbo. Questo è apposta perché credo che il primo obiettivo per qualsiasi atleta debba essere qualitativo. Suggerirei sempre di fissare obiettivi stimolanti che sembrano abbastanza spaventosi, ma per i quali puoi disegnare un piano per raggiungerli con duro lavoro e dedizione.

Trova gli eventi che corrispondono

Con questi obiettivi in ​​mente, è tempo di iniziare a guardare ai possibili eventi che soddisfano le condizioni di cui sopra. La selezione di 2-3 obiettivi principali ti consentirà di suddividere la stagione in "mini-stagioni" o cicli nel piano macro. Queste saranno le tue gare A e definiranno il resto del tuo anno. Una volta che questi eventi sono stati decisi, i cicli all'interno della stagione si concentrano sul come arrivare a esibirsi in queste gare di serie A.

Tempistica

Considerando la distanza delle tue gare A, dovrai stare attento con i tempi all'interno della stagione. Ciò è particolarmente vero per gli eventi a lunga distanza poiché coloro che fanno 2 o 3 triathlon Ironman durante una stagione hanno bisogno di cure extra per evitare infortuni e un allenamento eccessivo. Come regola generale, consiglio a qualsiasi atleta di pensare a gare che consentano loro di avere alcuni giorni o settimane dopo per ricaricarsi mentalmente e fisicamente per poi iniziare una nuova mini stagione. Questa è una decisione piuttosto personale e probabilmente saprai cosa funziona meglio per te con l'esperienza.

allenamento di triathlon di nuoto in acque libere

Gare B (gare di controllo)

Quindi ti sei preso il tuo tempo per pensare ai tuoi obiettivi generali per la stagione, alle gare A e ad altri obiettivi qualitativi, e hai considerato come distribuirli durante la stagione. Ora è il momento di svelarti un segreto non così segreto. Per competere ed eseguire bene, devi competere in anticipo e questo vale per qualsiasi disciplina e distanza.

Sebbene non sia un must, incoraggio sempre gli atleti a pianificare alcuni eventi prima dei loro obiettivi principali. Queste saranno razze secondarie (gare B) o razze di controllo. Perché? Perché sono il test perfetto prima della gara A per fare tutti gli errori necessari provando la tua strategia, equipaggiamento, alimentazione e qualsiasi altra variabile che possa giocare un ruolo importante nella gara A.

L'idoneità per queste gare potrebbe non essere al massimo, ma non è questo l'obiettivo ed è importante salire sulla linea di partenza sapendo che non sei qui per competere o vincere. Invece, è un'opportunità per misurare a che punto sei nel tuo viaggio e per identificare le aree deboli che necessitano di miglioramento.

Queste gare saranno normalmente vicine alla tua gara A; Consiglio da 6 a 8 settimane prima dato che a questo punto dovresti già lavorare specificamente per il tuo evento ed essere ben preparato.

esecuzione di ispirazione per la motivazione dell'allenamento di triathlon

Gare C.

Ci sarà un terzo tipo di gara che puoi prendere in considerazione e che può giocare un ruolo importante nella tua stagione: le gare C. Può trattarsi di una gara di 5 o 10 km che sostituisce la corsa più lunga in un fine settimana, oppure può essere un triathlon o un duathlon in cui vuoi divertirti con gli amici e viene trattata come una sessione di qualità per una determinata settimana. È molto importante ricordare che il triathlon è uno sport solitario quando ti alleni da solo e queste gare C aggiungono molto al senso di comunità e divertimento lontano dal prendere le cose troppo sul serio.

Queste gare possono essere alla fine di blocchi di allenamento più piccoli che normalmente chiamiamo mesocicli. Questi mesocicli tendono ad essere blocchi di 3 o 4 settimane in cui lavorerai in aree specifiche e componenti di fitness e possono anche essere utilizzati per monitorare i miglioramenti in aree specifiche su cui potresti concentrarti durante la stagione.

Circa l'autore: Pablo Marcos è un British Triathlon e Ironman Certified Coach con esperienza di coaching dai principianti agli atleti d'élite in tutte le discipline e distanze.

x
x