Paul Suett Team GB Triatleta Sundried

Paul è un triatleta del team GB e ha gareggiato nelle finali del campionato mondiale ITU per due anni consecutivi. Parla con Sundried di come è entrato nello sport e di alcune delle sue gare migliori e peggiori.

Sei sempre stato nello sport?

Mi è sempre piaciuto lo sport e ho seguito il calcio e gli sport da combattimento per gran parte della mia vita.

Cosa ti ha fatto decidere di partecipare al triathlon?

Ho inscatolato per alcuni anni e quando mi sono fatto male alla mano in un combattimento ho deciso di iniziare a correre per mantenermi in forma. Ho incontrato la mia migliore amica Cassie al club e l'ho vista fare un triathlon. Mi è piaciuto molto guardarlo e ho pensato che se avessi potuto imparare a nuotare non mi dispiacerebbe provarlo. Mi ha inserito in un acquathlon 3 settimane dopo che sono quasi annegato mentre nuotavo così male ma mi sono divertito. Questo ha dato inizio alla dipendenza dalle corse multisport e da allora non mi sono più guardato indietro.

Qual è stata la tua migliore gara fino ad oggi?

La mia migliore gara fino ad oggi deve essere la Maratona di Londra la seconda volta che l'ho fatto; tutto è andato così bene e ho ottenuto un PB di 2:55:36. L'anno precedente avevo lottato con la nutrizione e negli ultimi chilometri sono crollato completamente, questa volta ho imparato dai miei errori ed ho eseguito perfettamente il piano.

E il tuo risultato più orgoglioso?

Qualificazione per correre per il Team GB alle finali mondiali ITU a Chicago 2015 e Messico 2016, entrambe le volte l'esperienza è stata fantastica e sono veramente orgoglioso e umile di aver avuto questa opportunità. Al momento sto cercando di qualificarmi per la finale mondiale di quest'anno a Rotterdam 2017, penso che questo sarà l'anno più difficile per qualificarmi come è in Europa, ma mi sto allenando e lavorando sodo ogni giorno per ottenere i risultati di cui ho bisogno.

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

La gara più dura che ho fatto è stata Midnightman nel Kent; questa è una gara a distanza Iron completa e si corre per tutta la notte fino al mattino presto. Il ciclo mi ha quasi spezzato mentalmente perché era la prima volta che pedalavo per 112 miglia ed era nel cuore della notte, quindi buio pesto e solo luci soffuse per tenerti sulla strada. Le miglia scorrevano lentamente e senza niente da guardare era una battaglia da continuare. Alla fine, sono sceso dalla bici e ho iniziato la corsa troppo velocemente e l'ho pagato entro il miglio 15; I cordoli che avevo saltato adesso mi sono sentiti come dei passi enormi e la stanchezza per essere stato così a lungo ha iniziato a dare il via. Ho finito la gara in circa 10:54:00 ma sembrava molto più a lungo.

Come si superano le battute d'arresto?

Le battute d'arresto fanno tutte parte della crescita come atleta, non mi dispiace affatto e mi piace parlarne alla gente perché me le toglie dal petto e le fa uscire allo scoperto. La vita è fantastica e ho così tante persone fantastiche intorno a me che non riesco a scendere per una gara, alla fine è solo una gara e ci sono molte altre cose che posso fare.

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a gareggiare?

Ascolta te stesso e credi nei tuoi sogni, molte persone proveranno a dirti che quello che vuoi non può essere raggiunto ma possono farlo con il duro lavoro. Quando ho detto per la prima volta alle persone che volevo completare un Ironman e correre per il Team GB, solo pochi credevano in me, gli altri hanno riso, ho fatto entrambe le cose e sono molto orgoglioso, ma questo è solo l'inizio e molto di più sarà ottenuto.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2017?

Sto lavorando duramente per qualificarmi per il Team GB alle finali mondiali ITU a Rotterdam alla fine dell'anno.

Da chi prendi ispirazione?

Prendo ispirazione dai miei 2 migliori amici Cassie e Joel, entrambi sono genitori ed entrambi sono triatleti. Si destreggiano incredibilmente con il loro tempo in modo che possano essere lì per la loro famiglia e anche ottenere grandi cose nello sport, per me questo è semplicemente fantastico e sono super orgoglioso di entrambi.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Il Sundried Tri-Suit è un fantastico kit. Si adatta molto bene ed è un pezzo molto tecnico. Come triatleta professionista, posso essere piuttosto esigente riguardo al kit che indosso, ma Sundried ha davvero superato se stesso con la sua attrezzatura da triathlon.

Paul Suett Team GB Sundried Tri-Suit Triathlon

x
x