Triatleta di triathlon Ironman Abbigliamento sportivo essiccato

Mark è entrato nel triathlon per divertimento e ora si diverte a sfidarsi nei triathlon Ironman completi. Parla con Sundried del suo viaggio.

Sei sempre stato nello sport?

Assolutamente, sin dai miei primi giorni di scuola e giocando a calcio ogni pausa, fino al capitano delle squadre scolastiche, tutto ciò che ho sempre voluto fare è stato praticare sport, tanto che quando sono entrato in Marina a 19 anni e mi sono reso conto di diventare un Istruttore di allenamento fisico l'obiettivo era evidente. Mentre la vita e l'età mi hanno raggiunto, ora è il caso di trovare il tempo per uscire quando posso, ma la passione e il desiderio di spingermi continuamente non sono mai scomparsi.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel mondo del triathlon?

Se devo essere sincero, completamente per caso. Non mi ero mai visto come un triatleta e in una certa misura ancora non lo faccio, ma ho sempre cercato di mantenermi in forma, con la corsa e ultimamente il ciclismo e un giorno un amico ha avuto l'idea del cervello di entrare a Weymouth 70.3 metà Ironman nel 2017.

A questo punto, avevo completato solo 2 triathlon nella mia vita e quelli erano semplicemente per una risata, quindi questo è stato un grande passo, inutile dirlo, l'ho adorato, tant'è, sono tornato nel 2019 per farlo di nuovo e Ora mi sto allenando per l'Ironman Portugal a novembre!

Qual è stata la tua gara preferita fino ad oggi e perché?

Entrambi i Weymouth 70.3 sono stati un'esperienza straordinaria e un enorme senso di realizzazione, ma avendo completato 3 maratone di Londra, non c'è davvero niente come quell'atmosfera, la folla e l'intera giornata sono elettrizzanti.

E il tuo risultato più orgoglioso?

A 48 anni, non sono un pollo primaverile, e guardando indietro le Maratone di Londra sono stati momenti di orgoglio e allo stesso modo i due 70.3 sono lassù, soprattutto perché direi che probabilmente sono più in forma ora di quanto non sia stato per 25 anni. Il risultato di cui sono più orgoglioso è stato scalare la montagna più alta d'Italia (Gran Paradiso) nel 2017 per raccogliere fondi per Naomi's House e Jacksplace, un ospizio che fornisce assistenza esperta a bambini e giovani adulti con limiti di vita. Nel 2017 ho scalato il Gran Paradiso, completato la sfida delle 3 Cime e il Weymouth 70.3 tutto per beneficenza, è stato un anno importante, ma estremamente gratificante.

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

Sarebbe il bacio della morte dire niente disastri, anche se la notte prima della mia prima maratona di Londra, ero andato da solo il giorno prima per registrarmi, ecc. E ho pensato che sarebbe stata una buona idea avere un cibo indiano da asporto la sera prima , inutile dire che per il miglio 10 non mi sentivo troppo speciale!

Come si superano le battute d'arresto?

Sono un grande sostenitore dell'atteggiamento mentale (più facile a dirsi che a farsi), ma la vita sarà sempre attraverso le palle curve a modo nostro, non possiamo controllarlo. Ma il modo in cui li elaboriamo e affrontiamo queste battute d'arresto è ciò che possiamo controllare, molti anni fa avendo perso il lavoro dopo essermi trasferito in Australia, ho letto il libro 'Who Moved My Cheese' di Spencer Johnson, una storia molto semplice di concentrarsi sugli aspetti negativi, quindi tanto che ti mancano gli aspetti positivi.

Che consiglio vorresti ricevere prima di iniziare a gareggiare?

Non entrare nel triathlon, è troppo costoso! No seriamente, non hai bisogno di spendere una fortuna per tutto il kit di fantasia quando inizi, accontentati di quello che hai finché non sai davvero che questo è per te.

Quali sono i tuoi obiettivi?

Completa IM Portugal in meno di 13 ore

Da chi prendi ispirazione?

Negli anni '80 ricordo di aver guardato un documentario su un padre che ha completato un Ironman con suo figlio disabile, lo ha rimorchiato su una zattera sulla nuotata, aveva una bici adottata dove suo figlio sedeva davanti per la bici e lo spingeva su una sedia a rotelle per la corsa. La coppia è Dick e Rick Hoyt e, a partire da marzo 2016, gli Hoyt avevano gareggiato in 1.130 eventi di resistenza, tra cui 72 maratone e sei triathlon Ironman e avevano corso le maratone di Boston 32 volte. Aggiungendo anche alla loro lista di risultati, Dick e Rick hanno pedalato e hanno attraversato gli Stati Uniti nel 1992, completando 3.735 miglia (6.011 km) in 45 giorni. Questa è un'ispirazione !!

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Come famiglia, siamo molto consapevoli della necessità di adottare un approccio più consapevole per salvare il nostro pianeta e quando ho trovato Sundried e ho iniziato a capire i loro valori sulla sostenibilità, sono stato venduto. Il mio pezzo preferito del kit deve essere la t-shirt Sundried Plaret, non solo comoda e di grande vestibilità, ma realizzata con bottiglie riciclate al 100%.

x
x