Ambasciatore atleta seccato

Mairi è stato consigliato da un medico di perdere peso e ha trovato una vera passione per la corsa nel processo. Parla con Sundried di alcuni dei suoi momenti salienti.

Sei sempre stato nello sport?

Ho sempre amato lo sport, ma fino a pochi anni fa non avevo mai trovato un posto in cui mi sentissi a mio agio. Sono sempre stato invidioso dei corridori, ma non ho mai avuto la sicurezza di provare e ho pensato che non sarei stato bravo. Mi sono fatto strada attraverso alcune gare, inclusa la maratona di Londra, ma non mi sono allenato o rifornito adeguatamente e ho perso interesse per alcuni anni.

Quando ho compiuto 38 anni, mi è stata diagnosticata la menopausa precoce e il medico di base ha detto che avevo davvero bisogno di perdere peso. Penso di essere passato da circa 9 a 12 e mezzo in appena un paio d'anni. Questo è stato lo shock di cui avevo bisogno per tornare nelle mie scarpe da ginnastica e ricominciare. Mi sono presto reso conto che la corsa stimolava il buon umore e aiutava a dimagrire. è stato anche benefico per la mia salute mentale.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel mondo del triathlon?

Se devo essere sincero, non ne ho idea! Penso di aver sempre voluto spingermi un po 'di più ogni volta e ADORO la sfida delle distanze più lunghe o qualcosa di nuovo. Avevo iniziato di recente a nuotare in acque libere nel novembre dello scorso anno e ho subito trovato un grande amore per questo. Era sempre qualcosa di cui avevo paura, quindi normalmente non avrei pensato al triathlon. Questo ora ha cambiato il mio pensiero!

Qual è stata la tua gara preferita fino ad oggi e perché?

È difficile da dire perché ho fatto così tante gare fantastiche e incontrato così tanti corridori adorabili, ma se dovessi essere spinto direi Loch Ness Marathon. L'evento è così ben organizzato con alcuni dei volontari più incoraggianti che abbia mai incontrato. I panorami sono spettacolari e la medaglia, la merce e il supporto sono superbi.

E il tuo risultato più orgoglioso?

Devo dire che ogni traguardo è il mio risultato più orgoglioso poiché il lavoro che va in allenamento è ogni volta immenso. Ho anche raggiunto la vetta del Kilimangiaro che è stato davvero speciale.

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

Il disastro delle corse dovrebbe essere la maratona di Londra 2011! Ho sviluppato dei tutori per la tibia durante l'allenamento, quindi ero MOLTO impreparato e non avevo gestito lunghe corse prima di arrivarci. Penso di aver corso le prime 6 miglia, poi praticamente camminato da lì. Ho finito con 7 enormi vesciche ai piedi che hanno impiegato quasi due mesi per guarire! Ho preso una lunga pausa dalla corsa dopo che mi ha praticamente distrutto. Non mi ha impedito di entrare nel ballottaggio ogni anno da allora (senza fortuna) perché sento di avere ancora degli affari in sospeso lì.

La mia gara più dura sarebbe stata sicuramente la maratona delle Ebridi dell'anno scorso. L'elevazione è pazzesca ma ne vale la pena per i panorami.

Come si superano le battute d'arresto?

Le battute d'arresto di solito si verificano per una ragione, comunque con me, di solito sono un momento per spostare l'attenzione. Trovo, se si tratta di un infortunio, ho bisogno di vedere perché è successo e cosa devo fare in modo diverso per evitare che accada di nuovo. Penso che di solito sia qualcosa che impari con il tempo ad affrontare. Se per qualsiasi motivo non posso correre, devo spostare la mia attenzione per fare qualcos'altro come andare in bicicletta, nuotare o fare yoga. È imparare a rendersi conto che non puoi cambiare le cose e accettarlo.

Che consiglio vorresti ricevere prima di iniziare a gareggiare?

  1. La formazione e la giusta alimentazione sono importanti
  2. Il lavoro veloce è essenziale nell'allenamento
  3. Non confrontarti con gli altri perché siamo tutti in fasi diverse

Quali sono i tuoi obiettivi?

I miei obiettivi sono davvero di continuare a muovermi. Molte gare quest'anno sono state cancellate, quindi ho ritenuto essenziale cercare di restare concentrato. Non vedo l'ora di prendere parte al triathlon il prossimo anno quando le cose inizieranno a riaprirsi. Non vedo l'ora di prendere parte al Loch Ness 360, che consiste in 3 maratone in 3 giorni sui sentieri intorno a Loch Ness. I miei obiettivi sono davvero non aver paura di provare.

Da chi prendi ispirazione?

Sono ispirato ogni giorno da persone che vedo che si destreggiano tra lavoro, famiglie e si mettono a correre anche se è solo un miglio. Adoro vedere le persone uscire.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Mi piace il fatto che Sundried ci stia aiutando a diventare più eco-compatibili con il nostro kit e che il kit che viene prodotto sia di alta qualità e abbia un bell'aspetto.
Penso che il mio equipaggiamento preferito sia il mio top da ciclismo con zip intera perché è così comodo e sta benissimo. Intendiamoci, anche i reggiseni sportivi sono fantastici.

x
x