James Hayward atleta amabsador

James e'entrato nello sport piu' tardi nella vita, ma ha fatto grandi progressi.Parla con Sunsecched della vita come triathlon d'elite.

Ti piace sempre lo sport?

Sono stato uno sport in ritardo e non mi è mai piaciuto molto a scuola fino a quando non ho iniziato a giocare a calcio durante i miei adolescenzi per la mia squadra di football locale.  questo era l'inizio della mia carriera sportiva,Tuttavia durante una partita di allenamento ho sofferto una rotula slogata che mi ha messo fuori per un anno.  quando sono tornato in azione dopo la mia riabilitazione non è mai stato più lo stesso piacere per me, a quel punto mio fratello mi ha incoraggiato a prendere in corso e mi sono unito al mio club di gestione locale.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel mondo del triathlon?

Dopo aver iniziato a correre e successivamente a pedalare, il triathlon sembrava il prossimo passo e ancora una volta sono stato influenzato da mio fratello che aveva anche ripreso recentemente.Avevo gia'fatto Duathlon e sapevo che dovevo andare al triathlon.Durante la mia giovinezza non sono mai stato un nuotatore appassionato quindi questa è stata la sfida più grande che mi è capitata e una che ero determinata a padroneggiare per poter competere al triathlon.

Quali sono stati finora la tua razza preferita e perché?

La mia gara preferita fino ad oggi dev'essere l'Outlaw Half Holkham in 2017.Tutto compreso l'organizzazione, l'allestimento e la posizione erano fantastici.Questa è stata anche la corsa in cui ho cominciato a credere di poter competere con altri triathlon a questa distanza, avendo iniziato nell'onda d'elite e finendo 23rd nel complesso mi ha davvero dato un grande impulso di fiducia e la convinzione che posso fare meglio in futuro.

E il tuo miglior risultato?

Ancora una volta il mio risultato più orgoglioso fino ad oggi deve essere finire 23rd a Holkham in un tempo di 4:35, specialmente come il mio precedente tentativo a questa distanza in 2016 I finito in 5:14..:160; ha mostrato che cosa avrei potuto ottenere se avessi messo più impegno e dedizione nella mia formazione e mi ha dato rinnovato entusiasmo per lo sport.

Hai mai avuto dei disastri da corsa? La tua corsa più dura?

La gara più difficile ancora avrebbe dovuto essere il mio primo mezzosangue a Grafman in 2016, dove sono stato sottopagato dalla nuotata all'aperto fino alla corsa.  pensavo che il mio allenamento fosse andato bene nella corsa fino all'evento ma non avendo mai avuto la distanza in cui ero in per un grande shock.  l'inizio di massa del nuoto era molto scoraggiante ma iolottava attraverso di esso, la bici era l'unica parte confortevole della gara, ma io stesso ho fatto abbastanza carburante t, così quando è venuto all a corsa era una lotta tutto il tempo compreso dover camminare parti del corso.

Come si superano gli ostacoli?

Avendo avuto un bel po'di contrattempi tra cui la mia lesione al ginocchio giocando a calcio ho dovuto superare gli ostacoli e mi sono sempre focalizzato sul futuro sapendo che tornerò dove ero prima che accadesse.  mi dà anche fuoco e determinazione ad essere meglio in futuro dopo aver superato questi contrattempi.

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a competere?

Il consiglio migliore dovrebbe essere quello di assicurarsi sempre di alimentarsi durante una gara che sia mangiare mentre in bici o prendere gel in corsa perché non appena il tuo corpo è a vuoto tu re in difficoltà e diventa solo un risultato da finire.

Quali sono i tuoi obiettivi per 2018?

I miei obiettivi per il 2018 devono essere di andare al sub 4:30 alla metà della distanza di ferro e di finire entro il top 10 in quella gara.  I m inoltre speranzoso di poter rappresentare GB come gruppo di età al Campionato europeo di Distanza in Medio Oriente in ottobre in Spagna e di qualificarsi per i Campionati di Distanza Standard Duathlon in 2019.

Da chi prendi la tua ispirazione?

La mia più grande ispirazione proviene dai fratelli Brownlee che hanno davvero messo il triathlon sulla mappa nel Regno Unito e innalzato il profilo dello sport attraverso i loro successi non solo nelle Olimpiadi, ma anche attraverso il tour del Triathlon Mondiale.

Che cosa ti piace di Sunsecched e quale è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Rispetto davvero l'approccio Sunsecched s all'abbigliamento etico, pur mantenendo la qualità alta e adatta a tutti gli sport.  il mio pezzo preferito di kit dovrebbe essere la grande cassa giacca di corsa adatto a tutto il tempo leggero e resistente all'acqua.

x
x