Running Water Swim Tri Suit Triathlon Trainers

Alice Hector è una triatleta professionista che ha alle spalle una serie di vittorie impressionanti. Ci dà dei veri consigli sulle cose che contano quando ci si allena per un triathlon Ironman 70.3.

1. Quante sessioni di forza fai a settimana e come bilanci le sessioni di palestra con l'allenamento all'aperto?

Faccio un po 'di lavoro di forza quando non corro molto, quindi di solito in inverno. Si tratta meno di pesi pesanti e più di muoversi bene in più direzioni, attivando i muscoli giusti e mantenendosi stabili durante il movimento. Do la priorità alla mobilità in palestra e al lavoro sui trigger point, quindi di solito sono io quello nell'angolo, sdraiato su una palla dura o piegato, mentre tutti gli altri sudano!

2. A cosa pensi durante quei lunghi giri e corse in bicicletta?

I lunghi giri in bicicletta non sono la mia cosa preferita a causa del fattore noia - ma se ho un posto dove andare - (ogni tanto sono andato in bicicletta a casa di amici a 80 miglia di distanza), mi dà una missione e rimango più motivato! Ascolto musica anche quando sono sulle strade di campagna, ma mi assicuro di essere pienamente consapevole attraverso le città ed evito le città.

I lunghi percorsi li trovo molto più piacevoli in quanto di solito trovo un flusso o un ritmo che non riesco a ottenere sulla bici. Il tempo scompare quando sono in questa zona. Ancora una volta, la musica aiuta!

Running Striding Sprint allenamento Fitness

3. La disciplina meno amata dalla maggior parte delle persone è il nuoto: è così per te?

Questa sarà la bici per me. Finché posso, nuoterò sempre. Mi piace, soprattutto il mare aperto. L'unico aspetto negativo del nuoto è trovare spazio in corsia nelle sessioni di nuoto pubbliche o alzarsi alle 5.30 per la nuotata del club. Dato che il recupero è così importante, iniziamo con meno 5.30 quest'inverno, cosa per cui non sono troppo triste.

4. Come ti rifornisci per un grande evento come un 70.3?

Attualmente questa è una forma d'arte in pratica! Una volta ho perso carburante e sono esploso completamente, regalando un comodo secondo posto, arrivando quarto e avendo bisogno di due gocciolamenti dopo. Dopodiché, ho esagerato con il rifornimento alcune volte, causando problemi di stomaco durante la corsa.

Quindi la nostra strategia ora, che sta funzionando meglio, è un pranzo abbondante il giorno prima, poi una cena leggera e una colazione leggera. Poi 70 g di carboidrati all'ora sulla bici (niente solidi, solo gel) e poi porterò un paio di gel in fuga per gocciolare mangime e acqua / coca cola ai punti di ristoro.

5. Usi integratori sportivi durante le gare? (cioè sodio nella tua acqua)

Per le gare con il caldo il mio allenatore Mark Pearce mi ha parlato del carico di sodio ed è qualcosa che faremo il prossimo anno. Altrimenti, uso solo una bevanda o una pastiglia elettrolitica, ma sono un maglione salato, quindi questo è qualcosa su cui voglio assolutamente concentrarmi di più. Ho una tuta da gara nera ed è bianca alla fine della gara, quindi se vinco cerco di bagnarmi nell'acqua all'ultimo posto di soccorso per non sembrare troppo croccante al traguardo. Piacevole sport, questo!

6. Hai qualche consiglio per stare bene sulla bici, soprattutto per le donne?

Pantaloncini da bici Assos. Una rivelazione e ho iniziato a correre anche con loro per gare più lunghe. Non sono sponsorizzato, ma sono più che felice di condividere la mia scoperta!

7. Come superare mentalmente un percorso difficile?

Mi piacciono i percorsi collinari e lappati perché poi diventa come un allenamento a intervalli e puoi scomporlo facilmente in segmenti (2 più colline, 2 più sforzi ecc.) Il vento può essere "interessante" sulla bici con ruote anteriori a sezione profonda, ma ancora una volta, quando le cose si fanno nervose è qualcosa su cui concentrarsi, quindi allevia il fattore noia.

E come mi dico, le condizioni difficili sono uguali per tutti gli altri.

8. Hai mai avuto battute d'arresto che ti hanno fatto venire voglia di smettere di correre?

Sì.

Mi piace il triathlon quando posso farlo, e quando posso allenarmi bene, smettere non è mai nella mia testa. Ho un ottimo fisioterapista quindi non tendo a infortunarmi e ho un solido piano nutrizionale, quindi non ammalarti spesso. Senza quelli che mi fermassero, quello che è successo è che mi brucio! E con questo, perdi tutti i tuoi poteri, sei costantemente stanco e irritabile ed è davvero difficile vedere un brillante futuro di triathlon. A questo punto, non è necessario smettere, ma è necessario prenderti una "pausa". Sono sicuro che quest'anno, con molto più di una struttura in atto, eviteremo di essere messo da parte a causa della mia abitudine di recuperare meno e di tornare ad allenarmi troppo presto dopo le gare o le battute d'arresto.

Lavora duro Esecuzione di allenamento duro forte

9. Qual è stato il tuo evento Ironman preferito fino ad oggi?

Ironman 70.3 Ruegen 2016 - perché l'ho vinto! Ed è stata una gara semplice. C'è un po 'di viaggio per arrivarci, ma poi è tutto in un posto, l'intera città esce per sostenere la corsa e la moto è su bellissime strade lisce. Ho visto un solo pilota forato sul percorso di due giri e sarebbe stato molto sfortunato.

10. Che consiglio daresti a qualcuno che si allena per un 70.3 per la prima volta?

Lasciati alle spalle alcune settimane di allenamento costante, aumentando gradualmente il carico, finché non sarai in grado di percorrere le distanze di ciascuna disciplina separatamente a un ritmo facile, così sai che puoi farlo.

Non devi essere super in forma, devi solo essere motivato e devi alimentare la gara. Quindi esercitati a prendere energia durante l'allenamento. Alcuni cibi e bevande energetiche saranno d'accordo con te più di altri: è una preferenza puramente personale per questo.

Se stai cercando qualcosa di più del semplice traguardo e hai un tempo che ti piacerebbe raggiungere, assumi un allenatore: un allenamento strutturato e sapere quando andare duro o fare marcia indietro è vitale.

x
x