Laura Smith Sundried Ambassador ETU Triathlon Champs

L'ambasciatrice di Sundried Laura Rose Smith ci fornisce un resoconto della gara della sua recente prestazione ai Campionati Europei di Triathlon Club ETU 2017 a Banyoles, in Spagna.

Preparativi

Non potevo crederci quando ho ricevuto una telefonata 2 settimane prima dei campionati europei di triathlon club ETU che chiedevano se avrei riempito la quarta voce per il Birmingham Running Athletics and Triathlon club (BRAT). Ovviamente ho colto al volo l'opportunità e ho iniziato i miei preparativi per la gara a Banyoles, in Spagna.

Il team BRAT è arrivato in Spagna venerdì mattina e una volta costruite le bici eravamo in viaggio per provare la nuotata e registrarci per la gara. Quando siamo arrivati ​​al lago Banyoles mi sono ricordato l'ultima volta che sono stato qui con la squadra di triathlon dell'Università di Birmingham per un campo di allenamento nel 2016 e non vedevo l'ora di tornare nel lago per nuotare in acque libere.

Dopo l'inizio anticipato e la giornata impegnativa del venerdì, il sabato mattina inevitabilmente non sarebbe mai stato presto, nonostante avessi deciso di fare una corsa taper prima della colazione alle 7 del mattino (che suggerimento sciocco!). Alla fine, quando abbiamo deciso di sfidare la luce del giorno, abbiamo intrapreso la nostra corsa conica lungo le strade panoramiche dei sentieri di Girona (un gradino più in alto rispetto alle mie solite vedute di alloggi per studenti e strade trafficate). Il mio serbatoio Sundried Tour Noir era perfetto nelle torride condizioni spagnole, mantenendomi fresco con il suo dorso in mesh e il materiale super traspirante. Tornati alla base abbiamo demolito la colazione e siamo scesi a Banyoles per partecipare al briefing degli atleti dove ci siamo resi conto di quanto fosse alto il calibro degli atleti… stuzzica i nervi!

Giorno della gara

Ebbene, cosa posso dire del giorno della gara? È stata un'esperienza infernale. Era il mio debutto d'élite e stavo cogliendo l'opportunità il più possibile. L'allestimento del tappeto blu, la sala atleti e l'inizio dell'immersione erano tutti lontani dalla fascia di età a cui sono abituato.

Laura Rose Smith Team GB Triatleta Nuoto in acque libere

Non avevo previsto che il clacson di partenza suonasse così rapidamente e sono letteralmente caduto in acqua (non sarei stato io se non avessi avuto almeno un disastro!) Inizialmente mi sono aggrappato alla parte posteriore dello zaino ma non appena si è sviluppato un buco sono stato sputato sul retro e ho combattuto da solo l'acqua limpida. Come al solito, è stato compito della bici mettere un po 'di duro innesto (un giorno uscirò con un gruppo!) Spingere forte da solo non è mai facile ma è stato ripagato perché sono riuscito ad aggrapparmi a un gruppo per gli ultimi 2 km in testa me piacevolmente nel T2. Amo sempre T2 perché è dove so di poter prendere le mie scarpe da ginnastica e fare quello che so fare meglio ... correre. Durante la corsa, sapevo che era ora di abbassare la testa e spingere ancora di più, il che mi ha permesso di superare 4 ragazze su 1,6 km (lo prenderò!). L'intera squadra ha disputato una gara raffica e abbiamo concluso in un impressionante 17 ° posto contro squadre composte da atleti olimpici… ora posso davvero dire di aver corso con alcuni dei migliori triatleti di qualità che ci siano!

È stata la migliore esperienza della mia carriera nel triathlon e non volevo che finisse. Il fine settimana di gioco da professionista mi ha dato un assaggio di cosa significhi competere come triatleta d'élite di alto livello e sono più determinato che mai a raggiungere quel livello. Ecco i prossimi anni di duro lavoro e raggiungimento dei miei obiettivi insieme al grande supporto del team Sundried.

x
x