David ha avuto il problema del triathlon dopo aver corso una mezza maratona con un amico e da allora non si è più voltato indietro. Parla con Sundried della vita di un gruppo di età.

Sei sempre stato nello sport?

Ho giocato a rugby a scuola per un club locale e per la mia contea, ma ho praticato sport di resistenza solo dall'università.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel mondo del triathlon?

In realtà lo devo a un mio amico che mi ha convinto a iscrivermi a una mezza maratona con lui. Mi piacerebbe dire che sono stato subito conquistato, ma i miei genitori mi citano ancora dicendo: "Non appena sarà finita, non farò più un altro passo!" Allenarmi con gli amici è stato molto divertente, ma ho faticato a correre da solo dopo aver praticato sport di squadra per così tanto tempo.

Non riesco a ricordare perché, ma non molto tempo dopo la mezza maratona mi sono iscritto a uno sprint tri ed è qui che è iniziato davvero il divertimento per me. Stranamente, la corsa è ora la mia disciplina preferita.

Qual è stata la tua gara preferita fino ad oggi e perché?

Chateau de Chantilly della Castle Triathlon Series 2017 è stato il mio primo anno di gare lì ed è stato fantastico. Corso di bici veloce e poi una bella corsa in piano su sentieri sterrati, tutto sommato spettacolare come si può immaginare. È una bellissima parte del mondo e le strade sono così lisce (una volta che hai superato l'emozionante tratto di ghiaia fuori dalla transizione) che non puoi fare a meno di sentirti bene sulla bici.

E il tuo risultato più orgoglioso?

Ricordo di essermi sentito così orgoglioso di essermi qualificato per la squadra della fascia d'età GB per la prima volta che ci sono riuscito. Più recentemente sono davvero orgoglioso del mio 4 ° posto nella prima Castle Series Race del 2017 a Lough Cutra.

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

Il mio ultimo evento per gruppi di età è stato ai campionati del mondo di Cozumel. Ero abbastanza in buona forma per affrontarlo; Ho fatto una nuotata decente e anche la moto stava andando bene. Non sono proprio sicuro di cosa sia successo, era un po 'sfocato ma sono riuscito a superare il manubrio e a lanciare la mia bici nel fosso sul lato della strada e sono finito con un'eruzione cutanea piuttosto pesante su tutto il fianco e indietro. Fortunatamente era vicino ad alcuni ufficiali di gara, quindi mi hanno aiutato a rimettere in moto la mia moto e sono riuscito a finire. La corsa è stata piuttosto brutta perché la mia schiena è stata completamente bloccata dopo l'incidente, ma sono ancora orgoglioso di aver finito!

Come si superano le battute d'arresto?

Ho lottato con questo in passato, ma cerco di cercare aspetti positivi in ​​ogni battuta d'arresto. Potrebbe volerci un po 'di tempo ma di solito nei primi due giorni dopo una gara deludente comincio a smistare il risultato e cerco gli aspetti positivi. Gli infortuni sono difficili, ma di solito puoi tornare più forte. Con i miei recenti infortuni durante la corsa ho passato molto più tempo in piscina e sto davvero iniziando a trarne vantaggio!

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a gareggiare?

Prenditi cura del tuo corpo. Ho avuto un paio di anni difficili con un infortunio e quest'anno sono arrivato al punto in cui ho raccolto un paio di DNF per questo motivo. Ci sono così tanti aspetti del Triathlon ma ci sono molte persone molto esperte là fuori, quindi trova un buon allenatore (privato o in un club) che possa mantenerti il ​​più libero possibile dagli infortuni divertendoti!

Sono certo che la cosa migliore che abbia mai fatto per la mia prestazione è stata trovare un allenatore di forza e condizionamento con cui lavorare per il 2018. Mi sento già più forte e sono fiducioso che sarò molto più resistente agli infortuni andando avanti.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2018?

Inizialmente il mio obiettivo è recuperare la mia forma fisica durante la corsa, ma il mio obiettivo principale è sicuramente la Castle Triathlon Series. Corro sulla distanza standard e spero davvero di ottenere un podio o due quest'anno. Sarà dura perché ci sono molti ragazzi molto veloci là fuori, ma devi fissare obiettivi che ti allungano.

Da chi prendi ispirazione?

Prendo ispirazione dagli atleti in molti sport, penso che sia la loro etica del lavoro e l'atteggiamento positivo che trovo stimolante. Puoi facilmente trovare queste qualità in altri lavori e penso che sia anche importante prendere ispirazione anche da persone al di fuori dello sport.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

L'etica di Sundried è ciò che mi ha attirato in azienda, e anche il kit sembra fantastico! I miei pezzi preferiti di kit sono le t-shirt, e il top da allenamento Albaron è fantastico come strato di base ora sta diventando di nuovo più freddo.

x
x