triatleta ciclismo allenamento fitness

Il padre di Darren era un triatleta professionista ai suoi tempi e Darren ha sicuramente ereditato l'insetto. Ora vuole passarlo a sua figlia. Parla con Sundried dell'allenamento e delle corse.

Sei sempre stato nello sport?

Sì, sono sempre stato nello sport. Ho iniziato come nuotatore in un club all'età di 4 anni, poi sono passato a livello nazionale e nazionale. Ho giocato un po 'a calcio e rugby, ma ho sempre eccelso nel nuoto e nel ciclismo.

Come sei entrato per la prima volta nel triathlon?

Dato che mio padre era un ex triatleta professionista, lo guardavo sempre correre, quindi è stato un progresso naturale per me entrare in questo sport e seguire le sue orme.

Qual è stata la tua gara preferita fino ad oggi e perché?

La mia gara preferita fino ad oggi sarebbe stata il mio primo triathlon a 9 anni e la vittoria. Mio padre ha vinto il triathlon maschile all'inizio della giornata, quindi è stata una buona giornata per noi. Ho avuto molta attenzione intorno a me a causa di chi era mio padre. È stato travolgente da bambino, ma mi ci sono abituato man mano che crescevo.

Qual è stato il tuo risultato più orgoglioso?

Nuotare in solitaria nel Canale della Manica nel 2012 in un tempo di 12 ore e 4 minuti è di gran lunga il mio risultato più orgoglioso. È qualcosa che non avrei mai pensato di fare. Più persone hanno scalato l'Everest che nuotato nel canale, quindi questo lo mette davvero in prospettiva.

Hai mai avuto disastri da corsa?

Ho avuto un bel po 'di disastri, dall'incidente nel giro finale di una gara critica dal 2 °, a colpire il muro in un triathlon e dover camminare a una stazione di rifornimento.

Come si superano le battute d'arresto?

Non mi soffermo sul passato e non leggo troppo nelle cose. Imparo dalla battuta d'arresto (che si tratti di infortunio, scarsa preparazione, caduta, ecc.) E lo metto in pratica nella prossima sessione di allenamento o gara. Invecchiando, la mia testa tattica e la mia intelligenza di gara sono probabilmente buone come quelle di chiunque altro sulla linea di partenza, tuttavia il mio allenamento e la mia preparazione devono essere migliori della loro per poter ancora competere a un livello così alto contro avversari più giovani.

Che consiglio vorresti che ti fosse stato dato quando hai iniziato?

Per gareggiare con la tua stessa razza. Non lasciarti coinvolgere da lotte che non ti servono e sii fiducioso nelle tue capacità.

Quali sono i tuoi obiettivi?

Continuare a salire di livello nel ciclismo dopo un anno di pausa per infortunio ed essere il meglio che le mie capacità consentono. Vorrei anche aiutare mia figlia nel nuoto / ciclismo agonistico come mio padre ha fatto per me.

Chi ti ispira?

Mio padre e mia figlia. Mio padre era un triatleta professionista negli anni '90 e rappresentava la Gran Bretagna. Mia figlia perché ama guardarmi gareggiare sia che vinca o perda e vuole solo nuotare e andare in bicicletta da sola. È tutta una questione di stare fuori e godersi la vita e la salute che penso che ai bambini oggigiorno manchi.

Perché lavorare con Sundried?

Volevo lavorare con Sundried perché penso che la gamma di abbigliamento non sia seconda a nessuno. È conveniente, di qualità e ha un aspetto sorprendente. Mi piace dove sta andando il marchio e voglio farne parte. Con tutto l'allenamento e le gare che faccio, è un ottimo modo per aiutare a pubblicizzare Sundried insieme agli altri miei sponsor. Mi piace il significato di Sundried e ciò che il marchio ha già realizzato. Attendo con impazienza molti anni a venire con Sundried.

x
x