triathlete in uso Sunsecched activewear

Chris ha iniziato come nuotatore e presto ha trovato una passione per il multi sport sotto form a di acquathlon.Parla con Sundry della vita in questo sport.

Ti piace sempre lo sport?

Si', direi proprio di si'.Ero sempre un bambino energico, quindi nuotare mi ha aiutato a tenermi sotto controllo.Man mano che gli anni progredivano, mi piaceva davvero lavorare sodo e la soddisfazione di fare bene ai concorsi, così ho dedicato sempre più tempo a nuotare e migliorare me stesso.

Per i miei giovani, sono stato visto con un alto potenziale e questo mi ha portato a partecipare ai programmi inglesi per sviluppare la mia conoscenza del mondo sportivo e questo ha solo alimentato sempre più ambizione per il futuro.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel mondo dell'acquathlon?

Quello che mi ha fatto aderire all'acquathlon è il desiderio di espandere la mia carriera sportiva e di costruire come atleta.La scelta di andare specificamente all'acquathlon è stata piuttosto facile perché avevo già coperto la parte del nuoto ma aveva esperienza precedente al mio club di atletica locale.Questo mi ha messo in una buona posizione di partenza per la mia prima corsa all'acquathlon.

Quali sono stati finora la tua razza preferita e perché?

E'una cosa difficile, ma dev'essere stata la mia finale regionale all'età di 13.Sono stato classificato 3rd  andando nel 50m colpo di petto finale ma è riuscito a venire 2 dalla pelle dei miei denti.Questa è la mia gara preferita come era la mia gara più grande fino ad oggi e ero molto nervosa, ma ho avuto la testa bassa e ho continuato a spingere e spingere fino alla fine della piscina e ho ricevuto una medaglia d'argento.Il ragazzo che ho battuto per il secondo è diventato uno dei miei veramente buoni amici fino ad oggi e il ragazzo che ha vinto è il mio compagno di addestramento!

E il tuo miglior risultato?

Il mio risultato più orgoglioso è stato vincere una medaglia d'argento nazionale nel 200m petto, uscendo da una stagione piuttosto male per fare il meglio di una stagione appena mostra ve ha avuto fiducia nei vostri allenatori e il programma che si re sopra.Inoltre, la qualifica per i campionati europei di multi sport in Romania è stata piuttosto spettacolare in quanto è stata la mia prima competizione internazionale.

Hai mai avuto dei disastri da corsa o della gara più dura?

Ho avuto un disastro razziale.Era su uno dei miei acquathlon e ho sbagliato strada sulla rotta di corsa!Per fortuna, un ufficiale mi ha inseguito e mi ha urlato contro.Ho perso solo un posto, ma sono finito in esecuzione 5.3 km invece di 5.E'stato piuttosto imbarazzante, ma ora rido.

Come si superano gli ostacoli?

Il modo in cui ho superato un contrattempo è ricordare a me stesso l'amore che ho degli sport che faccio e come mi ha fatto passare i tempi duri.Invece di arrabbiarmi con me stesso o emotivo in una gara deludente, penso sulle belle razze e sulle sfide che ho superato in passato.

Inoltre, se mi sono infortunato, che e'un comune contrattempo per un sacco di atleti, tornerei alle basi e troverei di nuovo la mia fiducia, trovando il modo piu' veloce possibile di guarire per quella specific a ferita.Ovviamente, ogni lesione è una sfida a diversi livelli per persone diverse, quindi c'è una risposta per questo.

Quale consiglio vorresti essere stato dato prima di iniziare a competere?

Ogni carriera sportiva è un viaggio personale per tutti, a prescindere dal successo.Così io d mi sono dato qualche consiglio sulle linee di “ basta goderlo” eit’ sarà tutto degno di esso” quindi, quando ho voluto rinunciare, mi alzavo e spingevo ancora più duramente per l'obiettivo verso cui stavo lavorando.

Quali sono i vostri obiettivi per 2019 e 2020?

I miei obiettivi a breve termine sono il lavoro sul mio funzionamento come è la mia parte più debole.Questo significa che io’ lavorerò su diversi punti tecnici nella mia corsa ma anche diversi stili di formazione in modo da poter sfruttare quella potenza e resistenza.A lungo termine I d piace davvero fare i campionati mondiali per acquathlon.È s un grande passo avanti da quello che ho sperimentato in precedenza come il livello è così buono e tutti è super veloce pure.

Da chi prendi la tua ispirazione?

Mi spiro non dai campioni olimpici/mondiali/del Commonwealth ma da persone che, dopo una battuta d'arresto, si ritraggono e trasformano quella debolezza in una forza. È uno degli strumenti più potenti da padroneggiare, ma è sicuramente uno dei più difficili. Ne trovo ispirazione e motivazione in quanto dimostra la determinazione e la resilienza per essere il migliore e mi piace portarlo via con me.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit

Adoro l'etica di Sundried. È un marchio di triathlon, che si concentra sul triathlon, non sulla popolarità del marchio o su quanti soldi guadagna. È un vero marchio professionale e credo che sia altamente sottovalutato.

Il mio kit preferito deve essere il gilet da corsa da uomo Sundried Dom 2.0. È incredibilmente leggero e perfetto per correre al buio grazie alla sua visibilità e alle sue proprietà riflettenti. Fa anche parte della gamma Eco Core di Sundried che aiuta a ridurre lo spreco della mia produzione di prodotti con bottiglie di plastica!

x
x