Triatleta di triathlon in bicicletta

Sei sempre stato nello sport?

Sono sempre stato molto attivo e appassionato di sport sin dalla giovane età. Detto questo, ero più interessato al nuoto e al calcio che agli sport scolastici (anche se mi sono comunque divertiti). Sono anche un appassionato surfista e un bagnino in spiaggia e adoro passare il tempo in mare.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel mondo del triathlon?

Quando studiavo per la mia prima laurea, nuotavo molto con l'università e correvo un po 'e volevo sempre provare il triathlon. Mi sono infortunato gravemente alla caviglia all'età di 21 anni e non ho potuto correre per due anni interi, quindi ho iniziato a pedalare un po '. Quando finalmente sono stato in grado di correre di nuovo, mi sono iscritto al mio primo triathlon.

Qual è stata la tua gara preferita fino ad oggi e perché?

Il mio triathlon preferito fino ad oggi sarebbe probabilmente la qualificazione al campionato mondiale di AG a St Neots un paio di anni fa, poiché tutto è andato per il meglio ed è andato a posto. Mi è anche piaciuta molto la corsa mentre giravamo intorno al lago che era così carino.

E il tuo risultato più orgoglioso?

Il risultato più orgoglioso è che posso correre ... Dopo il mio infortunio alla caviglia un chirurgo ortopedico mi ha detto che non avrei mai più corso senza intervento chirurgico, ma ho più che dimostrato che si sbagliava! Sono anche orgoglioso di essermi qualificato per i campionati europei e mondiali a livello di fascia di età mentre studiavo per la mia laurea in fisioterapia.

running trail ultra marathon escursionismo trekking

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

Il mio più grande disastro nelle corse è stato quando sono caduto dalla bici al Worthing Triathlon un paio di anni fa. Ho potuto vedere la prima femmina era appena davanti a me a metà giro, e nei miei sforzi per cercare di prenderla ho fatto una rotonda troppo velocemente ... Sono andato nel panico e ho messo le mie pause. Con una combinazione di un tratto di strada oleoso e il vento che soffiava nel momento sbagliato, le mie ruote hanno perso aderenza e sono finite a terra. In qualche modo sono risalito in sella e ho finito la gara, ma sono stati i 10 km più dolorosi che abbia mai corso e dopo sono riuscito a malapena a camminare!

Come si superano le battute d'arresto?

Penso che sia importante imparare dai miei errori, così supererò le mie battute d'arresto vedendole come una lezione su cosa fare diversamente in futuro.

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a gareggiare?

Vorrei che qualcuno mi avesse detto di allenarmi a correre giù dalla bici prima della mia prima gara, è dieci volte più facile se le gambe sanno cosa aspettarsi!

Mi sarei anche detto l'importanza di ascoltare il mio corpo. Dopo aver subito una frattura da stress tibiale lo scorso anno, ho imparato a mie spese a non ignorare i "problemi" ma anche a sviluppare gradualmente l'allenamento, impegnarmi completamente nella forza e nel condizionamento e, quando mi alleni per correre a lungo, portarlo fuori strada quando posso e indosso scarpe da ginnastica imbottite per le corse di allenamento ad alto chilometraggio.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2018?

Il mio obiettivo più grande è correre bene ai Campionati del Mondo 70.3 in Sud Africa a settembre. Voglio anche correre una maratona di meno di 3 ore.

Da chi prendi ispirazione?

Al momento non sto prendendo di mira l'intera distanza Ironman, ma penso che Lucy Gossage sia una grande ispirazione, imparando lo sport del triathlon in ritardo e riuscendo ad allenarmi e gareggiare a un livello così alto pur lavorando part-time come medico! Anche la runner di trail / ultramaratona Emelie Forsberg è una grande fonte d'ispirazione per l'atteggiamento che ha nei confronti della corsa e della vita in generale.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

È fantastico vedere un marchio che si prende davvero cura dell'ambiente. Mi piace molto il reggiseno Breithorn e il pantaloncini da donna

  • Posted byAlexandra Parren /
x
x