Vanrich McLean Triathlete GBR Team Gran Bretagna Triathlon

Vanrisch è un triathlon di alto livello che ha iniziato con il ciclismo di montagna prima di passare al triathlon.Ora gareggia alle gare Ironman e ha anche incontrato la sua fidanzata quando si allenava per una, quindi è sicuramente uno stile di vita!

Ti piace sempre lo sport?

Questo s è un facile yes!A quanto pare e'iniziato appena il mio primo anno di scuola, facendo giri del parco giochi della scuola.Scappare e'sempre stata una costante nella mia vita.Nel corso degli anni ho provato la mia mano a tutti i tipi, da rugby a scuola a kickboxing a livello nazionale, snowboard (I m istruttore qualificato), attraversare il paese e discesa mountain bike e poi più recentemente triathlon.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel triathlon?

Ho avuto un paio di grandi incidenti mentre in discesa in mountain bike circa cinque anni fa.Non sono riuscito a fare la mountain bike per quasi un anno, ma il mio dottore ha detto che potevo andare in bici.L'ho usato come un modo per stare in forma e vedere nuovi posti viaggiando sempre più lontano ogni settimana e da lì il mio amore per il ciclismo stradale è appena cresciuto e cresciuto.Poi mi sono trasferito a Londra che rende difficile la mountain bike e quindi mi sono concentrato sul ciclismo e sulla corsa sia pendolare che nel mio tempo libero.Da lì è stata una naturale progressione per me iniziare a competere in eventi multisport.In piu', ho conosciuto la mia fidanzata, e in questo periodo si stava allenando per il suo primo Ironman, potrei aver cercato di fare colpo!

Qual è stata la vostra corsa migliore finora?

Ho fatto due gare molto belle la scorsa stagione.Il primo è stato il Campionato europeo di Distanza Olimpica di Lisbona, Portogallo.Sono andato lì con l'intenzione di fare solo la gara come parte di un aumento per alcune gare più tardi nella stagione e quindi ho avuto basse aspettative.Penso che il corso mi sia piaciuto molto e ho avuto una di quelle rare corse in cui le cose vanno da un inizio all'altro.Ho finito per arrivare 4a nel mio AG e 21e In generale, che è stata una sorpresa a dir poco!La seconda è stata la Challenge Peguera, Mallorca 70.3 in ottobre 2016.Ho già avuto una lunga stagione quando sono arrivato a Maiorca in più questo era un corso di mare violento seguito da un corso di bici collinare in tempo caldo.Non e'esattamente l'ideale per me.Ho fatto una brutta nuotata che mi ha lasciato con un sacco di lavoro da fare in bici e sono scappato.Ho avuto il panico, ho abbassato la testa e ho eseguito il mio piano come previsto.C'erano alcuni momenti in fuga in cui volevo trovare un angolo buio in cui nascondermi, ma mi sono bloccato e ho finito con forza.Ho vinto questa corsa per il mio Procuratore Generale e sono venuto 22e in generale.Penso di aver anche preso qualche bisturi professionista!

E il tuo miglior risultato?

Non sono una persona che urla troppo sulle mie gare, spero, ma i miei cari amici e la mia famiglia mi aiutano a vedere le cose con chiarezza a volte.I m ha detto che dovrei essere davvero orgoglioso del mio nuoto come due anni fa ho potuto t nuoto (un singolo colpo) e ho nuotato 30 minuti per un 1900m media distanza nuoto la scorsa stagione.Personalmente, sono davvero felice di essere riuscito a qualificarmi per il GB Age Group nel mio primo triathlon olimpico di distanza al Little Beaver Triathlon di 2015.Ero cosi'inesperto quel giorno, ma ho dato tutto, proprio come faccio in ogni gara.

Hai mai avuto dei disastri da corsa? La tua corsa più dura?

La mia gara piu'dura di oggi e' stata l'ultima che ho fatto, il Ballbuster Duathlon in novembre 2016.Questa corsa prevede di fare un giro e su Box Hill in Surrey (parte del corso olimpico 2012), seguito da tre giri sulla bici e un altro giro in corsa.Il tempo è stato terribile quel giorno con temperature basse e pioggia abbagliante.Sono scappato dalla sparatoria contro uno dei miei compagni del club che ha portato alla mia implosione sul primo giro della bici.Io ero t vestito correttamente per il tempo e come stanchezza ambientato in modo così ha fatto il freddo.Per il terzo giro tremavo così forte che non riuscivo a trattenere le maniglie!L'ultima corsa era piu'una striscia, ero cosi' stanca.Scalare Box Hill e'stato il peggior dieci minuti del mio anno.Sono stato aiutato fuori dal traguardo da un molto gentile volontario come potrei t camminare più.Mi ci e'voluto fino a gennaio per riprendermi, quella gara e' stata davvero all'altezza del suo nome.

Come si superano gli ostacoli?

Un passo alla volta.Cerco di rimanere obiettivo, di guardare a lungo termine e di creare un piano realistico.Ho una grande rete di supporto intorno a me che sono sempre disposti a dirmi la verità, senza di loro I d essere perso.

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a competere?

Una pianificazione a lungo termine e un lavoro duro coerente daranno i loro frutti.

Quali sono i vostri obiettivi per 2017?

Questa stagione I’sarà in corsa quasi interamente la distanza 70.3 a partire da Ironman 70.3 St. Polten in Austria a maggio.Non sono ancora sicuro di quanto possa essere competitivo a questa distanza, quindi è difficile da dire.I m s to per stabilire i miei obiettivi in base a questa corsa ma alla fine della stagione, finché io m ancora migliorare, ottenere più veloce in acqua e I ve ha ancora un sorriso sul mio viso allora s tutto bene!Oh, e vorrei correre anche una sub-1:15 maratona di mezza moto!

Da chi prendi la tua ispirazione?

La mia ispirazione nello sport è sempre stata l'ex 200m &400m detentore del record mondiale Michael Johnson.Da bambino che cresceva negli 90 s ho sognato di essere un corridore di classe mondiale.Mia madre mi comprò la sua autobiografia “ Slaying the Dragon” da una libreria di sconto, che può essere descritta solo come una combinazione della storia di Michael s vita e un libro di auto-aiuto.I dos e don ts di avere successo nello sport, in affari e nella vostra vita personale.Parlava di come i suoi risultati siano stati raggiunti attraverso la ricerca, la pianificazione strutturata e un buon lavoro duro.È sempre stato un atleta incredibilmente dotato, ma non si è mai riposato sugli allori, ha studiato duramente a scuola per preparare solide fondamenta per il suo futuro.Tutto questo ha avuto risonanza con me.

Che cosa ti piace di Sunsecched e quale è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Dato che sono cresciuta, ho ottenuto un maggiore apprezzamento per l'ambiente naturale e il crescente impatto che abbiamo su di esso.Per proteggere il futuro del nostro pianeta, dobbiamo tutti iniziare a trovare nuovi modi di vivere che riducano i danni che gli stiamo causando.Mi piace lavorare con Sunsecched perché sono un pensiero lungimirante, producendo un grande abbigliamento tecnico in modo sostenibile, coscienzioso, a basse emissioni di carbonio.Stanno davvero cercando di fare la differenza, per non parlare del loro abbigliamento è di ottima qualità, alla moda ed è incredibilmente confortevole da indossare.

x
x