corsa in esecuzione Alister Brown UKRunChat

La giornata di oggi segna la fine di un altro periodo di formazione di quattro settimane. Ne ho completati quattro e ne mancano due. Raggiungere traguardi, non importa quanto piccoli, mi dà una piccola spinta in più normalmente seguita dal dire "puoi farlo" o "hai questo!" a me stesso; l'autoaffermazione è una tattica che uso per mantenere il controllo e non soccombere alla mia mente illogica ed estremamente inutile che mi lagna semplicemente per restare a letto o fare l'allenamento un altro giorno.

In effetti, trovo che sia una lotta quotidiana dire alla mia mente "dove andare" e sviluppare una forza extra per ignorare la sua ansia ei suoi pensieri negativi. Forse è lo stesso per tutti, forse sono nato così o forse a questa mente è stato permesso di prosperare nei miei anni più giovani, ma non posso cambiare ciò che è passato, allo stesso modo non posso sapere cosa porterà il futuro, quindi faccio del mio meglio per concentrati sull'ora e solo sull'ora e sii consapevole del momento presente.

Ho iniziato un piano di allenamento duathlon di sei mesi autodidatta a maggio, con l'aiuto delle conoscenze di coaching che ho come allenatore di corsa, alcuni libri e ciò che ho raccolto dai migliori allenatori e atleti durante gli allenamenti e le gare in alcuni anni . Questo duro lavoro di sei mesi si concentra esclusivamente su una gara che è un duathlon sul circuito di Oulton Park nel Cheshire, e il piano è quello di tagliare il traguardo con un posto nei Campionati mondiali di Duathlon 2019 ITU Age-Group Sprint Distance che saranno si terrà la prossima primavera a Pontevedra, in Spagna.

Ho imparato molto su me stesso e continuo a farlo. Sono rimasto motivato e concentrato. Spesso grido a me stesso durante le sessioni, cose che non posso ripetere qui, per impedirmi di rallentare quando ho dovuto scavare in profondità e spingere i limiti. So che se ho un obiettivo, qualunque esso sia, e ho un piano su come arrivarci, lo mantengo. Uso la visualizzazione positiva come strumento e passo attraverso la gara nella mia testa, come andrà la transizione, come si sentirà quando supererò la mia concorrenza e le emozioni di tagliare il traguardo sapendo che hai dato tutto, allora come ti sembrerà di bere due pinte di Guinness, poi ubriacarti (su due pinte di Guinness).

Con sport come questo, vedi molti post e foto di gare, ma il vero lavoro accade quando ti innesti da solo in un garage sul turbo o corri lungo un sentiero con te stesso per compagnia, o stai male dopo correre in cerchio intorno a un parco facendo intervalli.

A proposito di innesti, è ora di tirare fuori le ruote dal capannone!

x
x