Esecuzione della salute mentale

2014, anno in cui sono entrato nel mondo della salute mentale. Un anno in cui, dopo aver terminato la mia laurea in ingegneria meccanica, il mio cervello ha deciso di raccogliere un bagaglio emotivo e aprirlo essenzialmente affinché il mondo lo possa vedere.

Mio fratello è morto nel 2009, e quello è stato l'inizio dei miei studi; avendo cose più importanti di cui preoccuparmi, l'ho imbottigliato sperando che non vedesse mai la luce del giorno. Essendo ignaro della salute mentale e credendo che non esistesse una cosa del genere, le persone dovrebbero semplicemente "alzarsi" e come non avrebbe mai avuto effetto su di me.

Quell'anno ho tentato il suicidio.

Questo è stato un momento in cui ho messo in discussione il tessuto stesso della realtà in cui ero tormentato non solo da argomenti di persone che non avevo mai incontrato, venivo perseguitato dal mio defunto fratello come se fosse nella carne e vedevo il sangue gocciolare dalle mie mani mentre mia moglie mi rassicurava ogni volta che "non c'è niente lì". Non ci credevo in quel momento, ma erano semplicemente manifestazioni che il mio cervello mi stava lanciando.

Prima di ricevere qualsiasi forma di diagnosi o anche solo di vedere qualsiasi forma di professionista medico, mi sono rivolto all'amico sempre favorito in tutto il mondo; Google. Sono sicuro che sai dove sta andando tutto questo, cerca online un sintomo e all'improvviso hai una condanna a morte! Non sono il solo; la fondazione per la salute mentale ha recentemente scoperto che il 48% della popolazione del Regno Unito preferisce rivolgersi a Google piuttosto che parlare con il proprio medico di famiglia e questo ancora mi spaventa.

Oltre ai problemi che stavo vivendo, ci sono voluti due anni prima che mi rendessi conto di quale fosse il vero problema; Non parlerei con nessuno. Non è stato fino a quando ho visto il mio medico di famiglia con il sostegno di mia moglie, dove finalmente ho capito che soffrivo di problemi di salute mentale.

Non sarebbe stato fino a pochi anni dopo, quando ero al mio massimo di 23 e mezza pietra quando ho iniziato a correre. Sempre con il supporto di mia moglie ho trovato il running come outlet.

Un outlet dove potrei allacciarmi, mettere le cuffie e poi andare dove mi porta il marciapiede; senza farlo da soli non ti renderai conto che non solo ti porta su un percorso fisico, ma qualcosa si sblocca nella tua mente. Uno in cui puoi guardare indietro e dire "sì! L'ho fatto!" e ti prepara anche per l'intera giornata!

Entro 8 mesi, ho perso 8 stone, ho appreso tecniche di auto aiuto per la mia diagnosi di salute mentale di PTSD, Disturbo d'Ansia Grave e Disturbo Borderline di Personalità; ma anche quanto la corsa e l'esercizio fisico aiutano in tutto ciò!

La corsa e l'esercizio fisico dovrebbero essere condivisi non solo per motivi di salute fisica, ma condividendo la mia storia e abbattendo lo stigma; dovremmo usarlo anche per motivi di salute mentale!

La mia non è una storia speciale, è così comune che 1 persona su 4 sperimenta e la maggior parte purtroppo è troppo preoccupata per lo stigma sociale legato alla salute mentale. Eliminiamo lo stigma e corriamo verso una comunità più supportata!

x
x