• Chloe Wheeler - Personal Trainer and Athlete Ambassador

    Shop Sundried's Cycling Collection

    Tell us about your journey to fitness? Where did it all start?

    My fitness journey started when I was about 16 and I went for a run with my older sister who was into triathlon. I could barely run 10 minutes without having to walk, so I set myself the challenge of running my block in one go, and from then on you couldn’t stop me. It been up and down struggling with an eating disorder as I believed skinnier meant faster, but skinnier just meant more injuries. I purely ran for about 4 years, however now I have started training in duathlon.

    If you are interested in getting into running, Sundried's kit is suitable for beginners as well as seasoned athletes. We have both men's and women's options available.

    What are your training goals now?

    My goals right now are to do some age group qualifiers in duathlon and start doing some races abroad which will be really cool! I just want to see how good I can get! Another goal I have is to break my 5k PB which hopefully with a good balance of bike, run, and strength training that will come in its own time too. 

    Tell us one unusual fact we wouldn’t know about you:

    I used to be all things horses, I used to compete most weekends and I loved it! 

    What advice do you wish you'd been given when you first started out?

    Everyone gets injuries, give them the proper time they need to heal, and you will not re-injure yourself 

    Do you follow a specific nutrition plan? If so, what/when do you eat?

    I am a vegetarian, I eat a healthy balanced diet, and just eat when I’m hungry and make sure I re-fuel properly before, during & after hard training sessions.

    What do you do to keep your clients motivated? Do you have any top tips to keep motivated?

    To keep people motivated I make sure its always fun, and that they feel they are in control, when motivation is lacking, I ask them what is their reason for starting, what is their why? My top tip would be to think of where you started to where you are now, be it mentally or physically. 

    Talk us through your training regime.

    It varies a bit but as a general…

    • Monday = rest day
    • Tuesday = Club training
    • Wednesday = Bike & gym 
    • Thursday = Run 
    • Friday= run & bike 
    • Saturday= Hard bike & gym 
    • Sunday= Long run

    How do you keep your fitness knowledge up to date?

    Constantly researching, discussions in my clubs group chat, studying for my Level 3 personal training course also helps!

    What are your top 3 trainer tips?

    1. Listen to your body
    2. Run your easy runs *actually* easy
    3. Don’t skip the strength work or stretching 

    If you could only eat one thing for the rest of your life, what would it be?

    Carrots and Hummus <3 

    Why work with Sundried?

    I love the how you try to be sustainable in clothing where you can, its GREAT quality at a reasonable price unlike many other sporting brands out there. 

    Favourite fitness quote:

    "The body achieves what the mind believes"

    To hear more from our ambassadors and get free tips on workout plans and more, connect with the Sundried Personal Trainers on our app.

    Posted by Aimee Garnett
  • Oliver Cannon - Athlete Ambassador

    Shop Sundried's Run Collection

    Oliver is an athlete who has recently taken up cycling. He talks to Sundried about training and racing. 

    Have you always been into sport?

    No, I started running just under 3 years ago and was immediately addicted. Before this you would never get me out.

    How did you first get into triathlon?

    I have not done a triathlon but have just started cycling so maybe in the future.

    If you are interested in starting your Triathlon journey, Sundried's kit is suitable for beginners as well as seasoned athletes. We have both men's and women's options available. 

    What has been your favourite race to date and why?

    So far it has been the Hackney Half. Its just got such a great atmosphere and you get spectators all the way round the course calling your name. Its just like a mini London marathon.

    What is your proudest achievement?

    Completing my first half marathon just 6 months after starting running. I will hopefully be completing London marathonic this year.

    Have you ever had any racing disasters?

    Not yet.

    How do you overcome setbacks?

    I just push though and keep going. See friends. Luckily I haven't had any serious injuries or set backs that have stopped me running.

    What are your goals?

    To complete my first marathon is the immediate goal then I would like to do an ultra.

    Who inspires you?

    All my friends and the running community as a whole.

    Why work with Sundried?

    I would like to represent a brand that is looking to the future and is eco-friendly. I like the values the company stands by.

    To hear more from our ambassadors and get free tips on workout plans and more, connect with the Sundried Personal Trainers on our app.

    Posted by Aimee Garnett
  • Corsa invernale: 15 consigli per mantenere alta la tua motivazione

    Si può essere tentati di chiudere i portelli o ritirarsi al calore del tapis roulant durante i mesi invernali. Ma con la giusta attrezzatura, preparazione e mentalità, tu può continua a correre fuori quando la temperatura scende ...

    I 15 migliori consigli per l'allenamento di corsa invernale

    Correre su un tapis roulant è noioso; il colpo di piedi che non cambia mai è una ricetta per le lesioni da uso eccessivo; e le palestre con aria condizionata sono un focolaio di insetti. Ma seguendo questi suggerimenti per la corsa invernale, puoi continuare il tuo allenamento all'aperto in tutta comodità e sicurezza - e ottenere un po 'di aria fresca e una luce diurna che migliora l'umore - per migliorare i tuoi livelli di energia e migliorare la tua forma fisica e i risultati di gara per la prossima stagione.

    Allenamento per la corsa invernale

    1. Riscaldati bene - I tuoi muscoli sono come un pezzo di caramello; quando sono caldi, sono elastici e flessibili; quando hanno freddo, sono duri e inclini a rompersi (cioè ferirsi). Assicurati di impiegare più tempo per riscaldarti all'interno (almeno 10 minuti) prima di uscire a correre. Fai scorrere il sangue e aumenta la temperatura interna camminando / correndo su e giù per una rampa di scale, saltando e facendo alcuni tratti dinamici senza sudare: non vuoi sentirti umido prima ancora di essere partito.
    2. Trova un amico - A nessuno piace deludere gli amici o la famiglia, quindi avere uno di loro come compagno di corsa ti renderà più responsabile di presentarti alle sessioni, inoltre il tempo volerà. Non riesci a coinvolgere nessuno? La tua prossima scommessa migliore è iscriverti a un club di corsa, quindi non devi macinare da solo le tue miglia invernali. Visitare joggingbuddy.com per trovare un compagno di corsa di livello simile vicino a te, o vai a britishathletics.org per trovare il tuo club locale.
      In esecuzione quest'inverno
    3. Essere visto - Non lasciare che le mattine e le notti buie smorzino le tue corse. Scegli indumenti con dettagli riflettenti ad alta visibilità posizionati in aree ad alto movimento, come gomiti, polsi e caviglie, in modo che i conducenti possano vederti in condizioni di scarsa o assenza di luce. Considera l'idea di indossare una torcia frontale in modo da poter vedere chiaramente il terreno e fare attenzione agli ostacoli.
    4. Ottieni multitasking - Usare le tue corse come mezzo di viaggio ti darà più motivazione e scopo per uscire dalla porta. Il pendolarismo tra casa e il posto di lavoro è un metodo, anche se corri solo alla stazione ferroviaria più vicina. In alternativa, combina le tue corse con il ticchettio di quella lista di cose da fare o il check-in di un parente: mettere qualche chilometro mentre completi compiti banali ti farà davvero sentire come se avessi ottenuto qualcosa di buono per la giornata. E investire in un buon zaino da corsa ti aiuterà anche a portare a termine il lavoro.

    5. Tienilo costante - L'allenamento con intervalli ad alta intensità può farti surriscaldare rapidamente e quindi sentirti umido e freddo altrettanto rapidamente quando abbandoni lo sforzo. Le migliori sessioni di corsa invernale richiedono di mantenere un ritmo costante o aumentare gradualmente la propria intensità. Prova a correre verso una destinazione a un ritmo costante, quindi torna sui tuoi passi con un ritmo più veloce. Pensa alla manutenzione, non ai guadagni.

    6. Layer up - Indossare strati è fondamentale quando si corre in condizioni di freddo o bagnato; hai bisogno di indumenti che puoi rimuovere facilmente durante il riscaldamento e strati che puoi trasportare facilmente e indossare rapidamente se il tempo cambia o inizi a rinfrescarti. Una giacca da corsa leggera, impermeabile e antivento è essenziale, così come un baselayer traspirante sulla parte superiore, e molti corridori esperti consigliano di indossare un paio di pantaloncini o una gonna da corsa sopra i collant per mantenere calde le zone sensibili. Dovresti anche indossare sempre un berretto caldo e guanti o muffole termiche (le dita rimangono più calde quando non sono separate dal tessuto).
    7. Ascolta il tuo corpo - Gli insetti del raffreddore e dell'influenza volano in giro in abbondanza in questo periodo dell'anno. Come regola generale, dovresti allentare l'allenamento se si verificano sintomi, come dolori, sotto il collo. Una volta che ti senti di nuovo bene, concedi altri due giorni prima di tornare all'allenamento, altrimenti potresti tornare indietro ancora di più.

    8. Rimuovere gli ostacoli - Uscire dalla porta sarà probabilmente il tuo più grande ostacolo quando fuori è miserabile, ma puoi superarlo rimuovendo tutte quelle scuse per non allenarti in anticipo. Prepara tutto il kit e l'attrezzatura la sera prima in modo da poterti vestire e uscire in due minuti netti (una ricerca dell'ultimo minuto per un cappello di lana o una batteria del telefono piatta, potrebbe vederti tornare a letto). Inoltre, considera di investire in una sveglia diurna per svegliarti dolcemente e sentirti più vivo quando fuori è ancora buio.

    9. La regola del 10 - Non importa quanto sia stata brutta la tua giornata o quanto sia brutto il tempo fuori, fai un accordo per cui uscirai per 10 minuti nei giorni di corsa programmati. Nove volte su 10, supererai la gobba e continuerai, ma se ti senti davvero spazzatura, puoi abbandonare la sessione senza sensi di colpa sapendo che ci hai provato.
    10. Premiati - L'inverno è un periodo di eccessi e tentazioni. E se ti stai allenando duramente, potresti sentirti in diritto di concederti un po 'di buon cibo e alcol. Va bene, ma quelle notti tarde e le calorie in eccesso presto avranno un pedaggio. Invece, stabilisci degli obiettivi e ricompensati con dolcetti di cui ti sentirai meno in colpa, come un rilassante massaggio dei tessuti profondi o quel nuovo paio di scarpe da ginnastica che hai messo d'occhio. Tutto vale di più quando ci hai lavorato duramente.
    11. Indossa le scarpe giuste - Dovrai mantenere il calore dentro e la pioggia fuori, e questo richiede un paio di scarpe da corsa con la minor quantità di mesh. Molti corridori passano alle scarpe da trail running nei mesi invernali per le loro qualità impermeabili e, oggigiorno, sono anche super leggere e altamente traspiranti. Non dimenticare di indossare calze sportive senza cuciture e traspiranti per tenere a bada umidità e vesciche.

    12. Rimani idratato - La disidratazione può verificarsi indipendentemente dalla temperatura esterna (stai ancora sudando, ricorda) e se diventi troppo disidratato, potresti vedere un calo delle tue prestazioni. Anche se non hai sete, devi comunque bere acqua. Assicurati di sorseggiare tutto il giorno e di idratarti prima, durante e dopo la corsa. Devi bere abbastanza in modo che la tua urina sia pallida.

    13. Mantieni le cose familiari - A meno che tu non stia partendo con molte ore di luce davanti a te, ora non è il momento di esplorare nuove rotte. Invece, scegli un percorso regolare e scegli le strade principali con una migliore illuminazione e più persone in giro per la sicurezza. Corri contro il traffico in modo da poter vedere le auto in arrivo e stare attento a pedoni, animali e ostacoli: potresti dover lasciare le cuffie a casa.
    14. Riscaldati dopo la corsa - Evita i brividi togliendoti gli indumenti umidi e sudati il ​​prima possibile e bevendo una bevanda calda. Se non stai morendo di fame, goditi subito una doccia calda o un bagno, quindi indossa la tua attrezzatura più accogliente e confortevole sapendo che hai lavorato sodo ed è ora il momento di rilassarti.

    15. Sentiti alimentato - Se possibile, metti la cena in una pentola a cottura lenta prima di partire. In questo modo, puoi correre sapendo di avere un pasto caldo e abbondante che ti aspetta quando torni a casa. Gli stufati e le zuppe ad alto contenuto di proteine ​​sono l'ideale e assicurati di aggiungere molte verdure luminose e colorate ricche di antiossidanti che potenziano l'immunità.
    Posted by Joanna Ebsworth
  • Swimrun - da dove comincio?

    Swimrun è un multisport abbastanza nuovo che sta registrando un enorme aumento di popolarità in tutto il mondo. Spieghiamo cosa è coinvolto e come puoi provarlo ...

    Swimrun

    Sin dall'inizio, gli eventi sportivi sono stati utilizzati (e inventati) per risolvere le controversie. Quindi, non sorprende sapere che il multisport a lunga distanza di Swimrun è nato da una scommessa folle e ubriaca. Nel 2002, quattro amici svedesi si sfidarono a vicenda per attraversare l'arcipelago di Stoccolma di 75 km - nuotando e attraversando una serie di 26 isole - con i perdenti che raccoglievano il conto per i costi di hotel, bevande e cibo di tutti la notte successiva. Le due squadre di due partirono la mattina successiva, impiegando entrambe più di 24 ore per finire la gara, e mentre gli amici - ora conosciuti come i `` quattro originali '' - erano troppo esausti per festeggiare dopo, hanno affrontato la stessa identica sfida il anno dopo.

    Nel 2006, questa sfida è stata trasformata in una gara commerciale chiamata OTILLO ("Isola su isola" in svedese), e da allora lo swimrun ha continuato a guadagnare slancio con varie società di eventi che ora ospitano centinaia di gare ogni anno in tutto il mondo. Eppure è la gara OTILLO originale - ora utilizzata per la finale del Campionato del mondo di Swimrun ogni settembre - che è riconosciuta a livello internazionale come una delle gare più dure al mondo. Per fortuna, i poteri sovrumani non sono necessari per provare questo entusiasmante sport e i corsi di nuoto di varie distanze sono sempre più disponibili per gli appassionati di fitness di tutte le abilità.

    Cos'è lo swimrun?

    Swimrun vede i partecipanti completare più gambe di corsa e nuoto continui su sentieri irregolari e in acque libere. A differenza del triathlon, non troverai transizioni e cambi di equipaggiamento tra le discipline: ti limiti semplicemente alla linea di partenza con un vestito e lo indossi per tutto il tempo alternando nuoto e corsa. Da non confondere con lo sport dell'acquathlon in cui i partecipanti effettuano una nuotata e poi transitano in una corsa per finire, lo swimrun richiede anche di competere con un partner che deve rimanere entro 10 metri da te in ogni momento durante la gara.

    Cos'è Swimrun?

    I vantaggi di swimrun

    Esercizio all'aperto: lo swimrun si svolge all'aperto nella natura, con eventi spesso tenuti in un ambiente selvaggio e meravigliosamente panoramico. Ovviamente, nuotare in acque libere e correre su terreni accidentati è molto più impegnativo rispetto alla normale nuotata in piscina o corsa in piano, ma spingerai il tuo corpo in modi nuovi mentre ti godrai tutti i benefici per la salute mentale dell'esercizio all'aperto nel aria fresca.

    Lavoro di squadra: Hai bisogno di un partner per prendere parte alla maggior parte degli eventi di nuoto e la tua squadra può essere tutta maschile, tutta femminile o mista. Esistono alcuni eventi in solitario, ma vanno davvero contro l'intero spirito dello swimrun, che è tutto incentrato sul lavoro di squadra, divertirsi, supportare (e soffrire con) il tuo partner e condividere insieme un'esperienza incredibile.

    Attrezzatura minima: Non dovrai sborsare una bici costosa e tutto il kit di manutenzione e ciclismo associato per prendere parte a questo multisport. I due elementi principali di cui avrai bisogno sono una muta con cui puoi correre e scarpe da corsa con cui nuotare: le mute specifiche per lo swimrun normalmente hanno pannelli elastici incorporati su cavallo, braccia e petto per maggiore movimento e traspirabilità (e maggiore galleggiabilità in le gambe per aiutarti a salvarle per la corsa), mentre le scarpe devono essere leggere con un ottimo drenaggio e suole aderenti per affrontare il terreno accidentato.

    Swimrun Training e come iniziare

    Come posso iniziare?

    Per prima cosa, devi trova un amico con cui allenarsi e competere. Scegliere la persona giusta è fondamentale per il successo: vuoi qualcuno che possa motivarti e supportarti quando il gioco si fa duro, ma non qualcuno che si occupa di distruggere i PB se sei più un tipo di persona `` lento e costante vince la gara '' . È saggio scegliere un partner con un livello di forma fisica simile al tuo, ma va bene se uno di voi è un nuotatore più forte e l'altro è un corridore migliore: in questo modo potrete trarre vantaggio dall'esperienza reciproca per migliorare la velocità e la tecnica.

    Poiché le gare di nuoto richiedono che tu debba essere entro 10 metri dal tuo partner, ti ritroverai spesso legato insieme tramite una corda elastica. Tra i lati positivi, puoi fare a turno per guidare o rimorchiare in acqua e avrai sempre qualcuno che ti aiuterà con uscite difficili fuori dall'acqua. Ma essere vincolati significa anche che avrai bisogno di una sana dose di pazienza, rispetto e comprensione reciproci, quindi scegli attentamente!

    Successivamente, dovrai seleziona una razza per entrare. Gli eventi di nuoto regolari variano tra i 20 ei 40 km di distanza, sebbene la finale del Campionato del mondo di Swimrun abbia una distanza di gara epica di quasi 75 km, composta da 23 sezioni di nuoto che coprono 9,5 km e 24 sezioni di corsa che coprono 65 km. Per fortuna, ci sono anche molte gare Sprint (10-20 km) e Super Sprint (sotto i 10 km) che sono perfette per gli atleti principianti e intermedi. Gli organizzatori di swimrun dedicati nel Regno Unito includono LoveSwimRun, Breca Swimrun e As Keen As Mustard, ma troverai altri eventi elencati in Trova una gara. Scegline uno adatto a te e al livello di forma fisica del tuo partner: gli eventi spesso pubblicano linee guida sul tipo di distanze che dovresti già essere in grado di correre e nuotare per aiutarti a prendere una decisione.

    L'allenamento

    Swimrun richiede resistenza aerobica, forza, abilità tecniche e senso di avventura. Avrai regolarmente bisogno di registrare lunghe corse e lunghe nuotate per aumentare la tua capacità aerobica e, alla fine, dovrai esercitarti alternando tra nuoto e corsa indossando scarpe e una muta.

    Se non hai mai provato a nuotare in acque libere, ora è il momento di unirti a un club di nuoto in acque libere per aumentare la tua sicurezza, tecnica e velocità in acqua (trova il tuo club locale al Società di nuoto all'aperto). Potrebbe anche valere la pena entrare a far parte di un club di corsa per ottenere consigli sulla tua forma e ricevere supporto mentre metti le miglia (allenarsi per eventi a lunga distanza può essere una faccenda solitaria!).

    Puoi scaricare un programma di allenamento swimrun gratuito di 12 settimane dall'allenatore di resistenza e atleta esperto di swimrun Nicolas Remires da 220 Triathlon rivista, ma se ritieni di aver bisogno di un piano più personalizzato, google "swimrun coach" per trovare un esperto locale (anche un allenatore di triathlon sarà in grado di aiutarti).

    E infine, ricordati di allenarti in modo intelligente programmando molte pause per evitare esaurimenti e potenziali lesioni prima di arrivare alla linea di partenza. Può essere facile lasciarsi trasportare dall'allenamento per qualsiasi multisport, ma il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di allenarti in modo efficace e progressivo in modo da raggiungere il giorno della gara sentendoti fresco e completamente preparato!

    Swimrun Training

    Posted by Joanna Ebsworth
  • Martha Baumforth Ambasciatrice atleta

    trail running all'aperto avventura

    Martha è una runner che ama le avventure ultra running e trail. Parla con Sundried di alti e bassi da corsa.

    Sei sempre stato nello sport?

    Non particolarmente, da bambino amavo nuotare e nuotare per la mia scuola. Ho provato l'hockey su ghiaccio e il tennis ma non mi sono mai particolarmente bloccato con uno sport. All'inizio dei miei 20 anni ho scoperto di correre in grande stile dopo aver visto mio fratello maggiore correre la maratona di Londra per la prima volta e ho pensato che se può farlo, posso farlo. Correre ha contribuito a porre rimedio allo stress della vita quotidiana di Londra e presto è diventato una grande parte del mio stile di vita.

    Come sei entrato per la prima volta nel triathlon?

    Non ho ancora completato, ma ho gli occhi su un evento Ironman 70.3.

    Qual è stata la tua gara preferita fino ad oggi e perché?

    La maratona del sentiero Exmoor nel 2019, il percorso è incredibile e segue alcuni dei sentieri costieri sud-occidentali e ti porta attraverso foreste, ruscelli e campi di Exmoor.

    Qual è il tuo risultato più orgoglioso?

    Completare la maratona di Manchester senza un infortunio nel 2019 dopo aver preso 18 mesi di corsa per recuperare e ricostruire la mia forza del ginocchio. Non sapevo se ce l'avrei fatto e se avrei potuto danneggiarmi di nuovo il ginocchio, ma stavo bene!

    Hai mai avuto disastri da corsa?

    Correre al caldo mi spazza davvero via, la mia prima maratona è stata la maratona di Parigi nel 2017 ed è stata torrido di 25 gradi. Non credo che ci fossero abbastanza stazioni d'acqua e ricordo di aver colpito il muro intorno alla 36 km. È stata la sfida più difficile muovere un piede davanti all'altro e mi sono davvero chiesto perché mai stavo correndo una maratona. Col senno di poi non credo di avermi allenato abbastanza!

    Come superare le battute d'arresto?

    Mi piace pensare al perché sto correndo e a ciò che voglio ottenere. Ricordarmi i miei obiettivi e guardare il quadro generale mette le battute d'arresto nel contesto.

    Che consiglio desideri che ti sia stato dato quando hai iniziato?

    Il tuo corpo ti dà una sorta di periodo di "margine di manovra" fino a quando non devi iniziare a nutrirlo e allenarti correttamente altrimenti ti ferisi ...

    Quali sono i tuoi obiettivi?

    Per correre il mio primo Ultra di 57 km a Exmoor. Spero di perdere un po 'di peso di blocco guadagnato nel frattempo!

    Chi ti ispira?

    Sarah Williams, produttrice della Tough Girl Tribe. Ha raggiunto un'enorme quantità di sfide e crea molti contenuti per il podcast The Tough Girl Challenges per ispirare le donne. Mi ha davvero aperto gli occhi e mi ha insegnato quanto è realizzabile: ha anche fatto di sua passione una carriera molto ammirevole.

    Perché lavorare con Sundried?

    L'approccio etico che l'azienda sostiene è davvero unico e i prodotti sono ben pensati. Mi sto muovendo verso l'utilizzo di marchi sostenibili e l'allontanarmi dai grandi marchi.

    Posted by Alexandra Parren
x
x