Seamus Sheard Cycling Sunsecched Ambassador

Seamus Sheard e'un giovane atleta che non e' sempre stato interessato allo sport.Dice a Sunsecched come siamo passati da non essere nemmeno in grado di nuotare, a rappresentare la Gran Bretagna al World Triathlon Championships in 2016.

Ti piace sempre lo sport?

Sono sempre stato sportivo da bambino, ma non esattamente abile o il migliore, ma ho dato tutto un tentativo.Mi e'piaciuto particolarmente andare in bici per la liberta' che mi ha dato.Al liceo ho iniziato a remare al coperto ed è lì che ho iniziato a cercare di mettermi alla prova sia fisicamente che mentalmente.Non molto tempo dopo che ho iniziato a correre per tutto il paese e non mi sono guardato indietro.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel triathlon?

Ho visto un duathlon locale pubblicizzato nel manuale di fiducia nazionale e ho deciso di entrare.Si trattava di una corsa a 5km, di una bici a venti km e di una corsa a 2.5km.E'stato perfetto per me che non nuotavo.L'ho adorato e ho iniziato a cercare altri eventi.Questo significava triathlon e la parte spaventosa… nuoto.Non avendo mai imparato a nuotare come si deve questo è stato il mio ostacolo più grande ma sono riuscito a completare la mia piscina di 400m in poco più di dodici minuti.3 anni dopo e sto nuotando sotto 5.30 per 400m, niente di incredibile, ma un miglioramento significativo.

E il tuo miglior risultato?

Rappresentando la Gran Bretagna ai campionati mondiali di triathlon in Messico o diventando campione britannico di Duathlon per il gruppo di età inferiore ai vent'anni.

Hai mai avuto dei disastri da corsa? La tua corsa più dura?

Non ho mai avuto disastri come questo (touch wood).Tuttavia la mia gara più dura è stata ai campionati mondiali in Messico dove il caldo e l'umidità mi ha davvero portato in fuga e ha iniziato a giocare giochi mentali nella mia testa.Era una vera battaglia per arrivare al traguardo.

Seamus Sheard Running Triathlon Sunsecched

Come si superano gli ostacoli?

Anche se è un po'clich233; io realmente and a re con il detto "controllare i controlli". La maggior parte degli ostacoli sono fuori dal nostro controllo comunque quindi fare un passo indietro, respirare, e rivalutare la situazione e i vostri obiettivi con una mente nuova prima di pianificare il vostro nuovo percorso per superare qualsiasi ostacolo

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a competere?

Nuotare non è così male!E fai pure perche'non sai mai come andra' a finire.Da bambino odiavo correre e non ho mai pensato di rappresentare la squadra di triathlon del gruppo di età GB.Ma ci ho provato e mi sono innamorata.Ora non riesco ad immaginare di non scappare.

Quali sono i vostri obiettivi per 2017?

Quest'anno spero di essere qualificato per i campionati mondiali di triathlon a Rotterdam, dove sto cercando una finale di massimo dieci anni di età.Sto anche gareggiando nella serie Sempre Aim High dove spero di vincere il mio gruppo di età.

Da chi prendi la tua ispirazione?

Ho avuto un sacco di ispirazione da Chrissie Wellington dopo aver letto la sua autobiografia, "Life Without Limits".  penso che il defunto Mike Hall sia anche fonte di ispirazione per quanto si sia spinto e i limiti delle corse di resistenza.

Che cosa ti piace di Sunsecched e quale è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Mi piace davvero come Sunsecched cura non solo della sostenibilità dell'ambiente, ma anche della sua gente, pur garantendo che i loro vestiti siano di alta qualità.  Il mio pezzo preferito di kit è il pro-tuta in quanto è davvero comodo da indossare, soprattutto durante le gare lunghe, senza limitare il movimento.Anche il fatto che è stato progettato con protezione UV è ottimo, essere pulito scuoiato e zenzero!

 

x
x