Diventare il più grande è fatto attraverso il duro lavoro. Ciononostante, ogni grande atleta lavora duro e alcuni più di altri. Quando guarda il documentario Usain Bolt, finalmente clicca. Usain Bolt ha avuto molte ferite che ci ha messo ai margini dei nostri posti quando guarda le sue corse ma è riuscito solo a rimbalzare per essere ancora il più grande a causa della sua squadra, della rete intorno a lui e della chiara visione che aveva per sé. Anche quando incontrava Bolt ai Campionati IAAF quando il kit portava, pur essendo molto positivo e calando l'atmosfera, era chiaro che era arrivato con i suoi obiettivi in mente. Questo mi ha fatto riflettere sulla stagione che ho avuto e cosa è andato storto e cosa serve per migliorare.

Dopo aver rimbalzato dalle mie ferite dopo la fine della stagione sono rimasto deluso dalla mia performance complessiva. Il modo in cui ho immaginato la stagione da fare non è andato come ho pianificato. Attraverso tutto questo dubbio ho iniziato a farmi domande se stessi facendo qualcosa di sbagliato. Sto mangiando bene? Ho paura di rimanere di nuovo ferito? Forse ho impostato il bar troppo alto? Pensando di tornare a incontrare Bolt, è arrivato al mio comprensorio che ho impostato lì bar troppo alto, i miei obiettivi non erano SMART (Specific, Misurabile, Raggiungibile, Pertinente, Timebound).

In primo luogo, non ero specifico in quello che volevo raggiungere in questa stagione; non sapevo dove avevo intenzione di andare, e l'unico obiettivo che avevo era quello di vincere. Questo è stato il mio primo errore. Anche se sono riuscito a correre di nuovo con un infortunio parziale, sono stato in competizione per tutta la stagione senza volte per puntare. Mentre la stagione progrediva, colpire certi tempi stava diventando rilevante. Mi sono convinto che il mio corpo era al 100%, quando era davvero non e sovrastimato la mia capacità dovuta alle mie performance precedenti al ferimento. Pertanto, quando specifici momenti in cui mi è fissato per me, è arrivato alla mia realizzazione che ho molto lavoro da fare per raggiungere tali obiettivi.

Un obiettivo è misurabile quando è facile determinare se è stato compiuto. Quando ho visto i tempi che avevo bisogno di incontrare sapevo che sarebbe stata una salita in salita. A questo punto della stagione ho capito solo che vincere non era un buon obiettivo da fissare per me stesso, visto che vincere mi ha richiesto di concentrarmi sugli atleti in quella gara particolare e su come stanno procedendo invece che puntando su quello che ho bisogno di fare per migliorarmi nel complesso. I tempi del 100m e del 200m che avevo bisogno di realizzare erano irraggiungibili nella mia forma attuale, nonostante me ne fossi accorto, continuavo a portare avanti un obiettivo che sapevo di non fare mai a questo punto nel tempo in cui dovevo tagliare almeno 0,5 minuti a un secondo dai miei tempi attuali. Questo è stato il mio secondo errore mentre ho iniziato a perdere motivazione. Questa perdita di motivazione ha iniziato prima a condire la mia formazione, poi ha iniziato a cambiare il mio atteggiamento nei confronti dello sport. Competere per il resto della stagione non è stato più divertente.

Alla fine non ho visto nessuna rilevanza nel competere per il resto della stagione dato che non era più importante per me e voleva andare in allenamento profondo prima dell'inverno in - ordine per rifocalizzarmi su me stesso. L'unica cosa che ho fatto a destra è stata l'ultimo componente, che sta impostando un calendario per avere un obiettivo completato da. Durante questo processo di formazione e recupero del tutto dal pregiudizio, mi stavo concentrando sulla prossima stagione in avanti. Evitando gli errori del passato sapevo di dover essere preparato prima della gara di New Years Open per iniziare a indottrinarsi. Quando ero a conoscenza di quello che volevo e dei passi per arrivarmi, tutti gli altri componenti di un obiettivo SMART hanno iniziato a cadere. Ora sono più ottimista e non vedo l'ora che arrivi la stagione mentre ho una visione chiara a causa di una pianificazione precisa.

Attraverso ore e ore di duro lavoro, durante l'allenamento invernale in preparazione del New Years Open, ci sono stati diversi ostacoli che ho affrontato e che ho superato i miei sforzi. C'è stata una costante battaglia mentale quando si è trattato di allenarsi, ma sapevo che questa stagione in arrivo doveva essere un successo in quanto il mio percorso atletico è stato molto duro ma so che non può che migliorare. Non riesco davvero a credere a quanti progressi ho già fatto nella mia formazione; la mia forza è aumentata drasticamente, ho una buona base di resistenza cardiovascolare e ora tutto ciò su cui devo lavorare ora è la velocità. L'inverno è sempre stato un momento di scavo profondo e di lavoro sul terreno, oltre a cercare motivazione per continuare a spingere per la prossima stagione. Sto riuscendo a destreggiarmi studiando mentre mi alleno duramente, il che non è affatto facile. Nonostante tutti gli infiniti lamenti in allenamento, le medaglie devono essere vinte come prova del tempo messo in gioco.

x
x