atleta di ciclismo Ambasciatore dell'abbigliamento sportivo Sundried

Melissa è una ciclista che ha già ottenuto risultati impressionanti. Parla con Sundried dell'allenamento e delle corse.

Sei sempre stato nello sport?

Sì, prima di scoprire il ciclismo il mio sport e la mia passione principale era l'equitazione. Ho iniziato ad andare a cavallo all'età di 4 anni e ho la fortuna di avere il mio cavallo che è con me ormai da 16 anni. Quando ero più giovane, gareggiavo a livello nazionale e avendo un hobby come l'equitazione, non c'era mai molto tempo libero.

Ero attivo ai tempi della scuola e dell'università giocando a hockey a scuola e unendomi alla squadra di sport sulla neve mentre ero all'università.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel mondo del ciclismo?

Ho iniziato a pedalare verso la fine del 2016. Quando il mio cavallo si è ritirato all'inizio di quell'anno a causa di un infortunio, avevo bisogno di qualcosa in cui rimanere bloccato. Volevo uno sport che riempisse il mio tempo in modo simile. Ho provato la palestra e alcuni gruppi di fitness all'aperto ma mi è mancato molto il lato competitivo.

Un amico mi ha suggerito di andare in bicicletta ed è iniziato come un modo per riempire il mio tempo ed è diventato rapidamente un hobby, una passione e un'ossessione.

Qual è stata la tua gara preferita fino ad oggi e perché?

La mia gara preferita fino ad oggi deve essere competere al Tour of Cambridge, come individuo e come squadra. Nella mia gara individuale dell'anno scorso, sebbene non sia stata la mia prestazione migliore, ho imparato molto su me stesso come pilota e su questo sport. Sono sicuramente diventato un pilota più forte per questo e sono entusiasta di tornare lì quest'anno.

E il tuo risultato più orgoglioso?

Ne ho alcuni! Sono davvero orgoglioso di aver completato Coast to Coast in un giorno. 150 miglia con 4500 m di dislivello da Seascale sulla costa occidentale a Whitby sulla costa orientale, prendendo il meglio che il Lake District e lo Yorkshire Dales hanno da offrire. L'anno scorso ho anche avuto l'opportunità di partecipare all'evento Garmin Ride Out nella New Forest con alcuni fantastici motociclisti professionisti. Dal punto di vista delle corse, sono stato felicissimo di ottenere un secondo posto in un Open TT lo scorso anno e di conquistare il PB su 10 miglia

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

La mia gara più difficile fino ad oggi è stata il Tour of Cambridge. Era il TT più lungo che avessi guidato e sono partito dalla rampa di partenza con il mio battito cardiaco che spingeva fuori dalla zona 4 perché ero così nervoso! L'intera gara è stata dura e volevo buttare la bici nella siepe e ordinare un taxi ad essere sincero, ma come detto ho imparato molto da questo.

Per quanto riguarda i disastri, continuo a dimenticare i pezzi chiave del mio kit come Garmin e le scarpe (non ho dimenticato la bici ... ancora!)

Come si superano le battute d'arresto?

Il mio miglior consiglio è di provare a metterlo in prospettiva. Possiamo controllare solo così tante cose e normalmente sono le cose fuori dal tuo controllo che ti fanno tornare indietro. Cerco di rimanere concentrato sul quadro più ampio, sulla mia performance complessiva e di essere semplicemente gentile con me stesso.

Che consiglio vorresti ricevere prima di iniziare a gareggiare?

Come sarebbe stato avvincente! Alla fine di ogni gara penso "non ne farò un'altra" e presto prima che me ne accorga mi sono iscritta a molte altre. E ricordarlo è per divertimento e questa è la chiave. Se inizia a sembrare uno sforzo o un lavoro ingrato, l'equilibrio è tutto fuori. Prendi sul serio il tuo allenamento e la tua guida, ma tienilo nel contesto e non preoccuparti se hai settimane in cui non puoi adattare le cose alla vita reale; lavoro, vita domestica, vita sociale, ecc. è la vita!

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2020?

I miei obiettivi quest'anno sono tornare al Tour di Cambridge e migliorare il mio tempo e le mie prestazioni complessive rispetto allo scorso anno, completare la serie TT Midlands Women e ottenere le prime 3 posizioni nella mia classifica Jersey (oltre a togliermi il premio della squadra). Voglio migliorare il mio TT PB di 10 miglia e affrontare il mio primo TT di 25 miglia.

Farò anche il mio primo tentativo in alcune gare di Ladies Cat 4.

Al di fuori dei miei obiettivi di gara è fare un po 'di turismo sportivo e vedere alcune nuove parti del paese in bicicletta e continuare a far crescere il mio gruppo Breeze.

Da chi prendi ispirazione?

La mia ispirazione viene da altri motociclisti intorno a me. Mi piace sentire come hanno iniziato, cosa li motiva a continuare a spingere e cosa hanno poi ottenuto.

In definitiva, siamo atleti dilettanti che lo fanno per la pura gioia e il brivido che ne derivano e questo è qualcosa che mi ispira: voglio vedere quanto posso spingermi e sfidare me stesso.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Sono stato un fan di Sundried dopo aver visto alcuni amici indossare l'abbigliamento sportivo. Mi piacciono i design classici e semplici che risaltano davvero. L'ampia gamma di kit da donna (in tutte le discipline) mi attrae davvero perché penso che manchi un abbigliamento femminile di bell'aspetto e di qualità. Sono davvero entusiasta di mettere le mani sul kit e metterlo alla prova quest'anno.

x
x