Jim Doughty Athlete Ambassador Sundried Triathlon
Jim Doughty è entrato nel mondo dello sport in età relativamente avanzata, ma questo non gli ha impedito di realizzare imprese incredibili. Dagli sprint triathlon agli eventi Iron Man, si è distinto in questo sport e ci racconta qualcosa in più sulla sua passione.

Sei sempre stato nello sport?

Sono tornato nello sport a 40 anni, ma sono sempre stato molto attivo: tra i 18 ei 22 anni ho pedalato per una squadra nel nord-ovest dell'Inghilterra ma il lavoro e la vita familiare hanno preso il sopravvento e ho smesso di partecipare nelle gare professionistiche.
 

Cosa ti ha fatto decidere di partecipare a un triathlon?

Stavo partecipando a un evento ciclistico di beneficenza con il lavoro nel dicembre 2010 e un collega di lavoro è rimasto impressionato dalla mia velocità e resistenza e mi ha sfidato a partecipare a un triathlon sulla distanza sprint. Ho accettato la sfida e quattro mesi dopo stavo correndo il mio primo triathlon in oltre 20 anni. Da quel momento in poi sono stato agganciato.
 

Qual è stata la tua migliore gara fino ad oggi?

Probabilmente è stato il Triathlon di media distanza “A Day In The Lakes” nel 2016. La gara si svolge verso la fine di giugno nel Lake District; la nuotata è di 1,9 km a Ullswater e le condizioni erano quasi perfette, ho fatto una bella nuotata e mi sono diretto nel T1 e sono salito sulla bici, il percorso ciclistico è un giro veloce di 2 giri che attraversa l'autostrada M6 su entrambi i giri. Sono tornato in T2 con una divisione molto veloce, così veloce infatti che la mia famiglia è stata davvero sorpresa di vedermi così presto. Sono uscito dal T2 per un percorso di mezza maratona abbastanza unico che ha preso due montagne per salire e scendere. Ho tagliato il traguardo con un enorme sorriso stampato in faccia alla mia famiglia in attesa.
 

E il tuo risultato più orgoglioso?

Deve essere Ironman UK che era nel 2015. Io e uno dei miei compagni di allenamento abbiamo trascorso la maggior parte dell'anno ad allenarci appositamente per l'evento, con qualsiasi condizione atmosferica durante l'inverno scozzese e la primavera in bicicletta, correndo e allenandoci in piscina il tempo si è riscaldato abbastanza da permetterci di raggiungere il mare aperto.
 
Ironman UK inizia con una nuotata di 3,8 km nel bacino idrico di Pennington Flash, quindi su una bici da 180 km che si snoda attraverso Greater Manchester e Lancashire per due giri terminando all'interno del Macron Stadium appena fuori Bolton. Da qui ho corso l'intera maratona che è stata una corsa di tre giri nel Bolton City Centre.
 
Ho terminato l'Ironman 1 ora e 35 secondi più velocemente del mio compagno di allenamento.
 

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

Sì, ho avuto alcuni disastri, ho corso a uno Sprint Distance Duathlon alcuni anni fa e sono forato sul percorso. Dato che era solo una distanza sprint, quando ho sostituito il tubo e sono tornato in T2 ero l'ultimo nella corsa finale.
Per quanto riguarda la mia gara più dura, tutte le gare che ho fatto sono ancora le mie più dure, ogni gara che faccio divento più forte e più saggio e imparo costantemente a correre più veloce e più intelligente.
Tuttavia penso che quest'anno (2018) affronterò le mie sfide più difficili sotto forma di un Ironman, inclusa una nuotata in mare, poiché questa è la mia peggiore paura.

Come si superano le battute d'arresto?

Non mi arrendo mai, non importa cosa devo affrontare; Ho superato ogni ostacolo in cui mi imbatto perché ti rendono solo più forte. Sto imparando costantemente e utilizzo ogni battuta d'arresto come una curva di apprendimento. Se sbaglio cerco di non commettere mai più lo stesso errore.
 

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a gareggiare?

Allenati con la stessa attrezzatura e alimentazione con cui intendi gareggiare, per me questo è il consiglio più importante che puoi dare a tutti coloro che gareggiano perché saprai come la tua attrezzatura si sentirà e reagirà a te.
 

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2017?

Ho un paio di obiettivi importanti per il prossimo anno, il primo è alla fine di maggio ed è la maratona di Edimburgo, non ho mai corso una maratona come evento autonomo; Ho corso ultra maratone e ho corso la distanza della maratona come parte dell'Ironman, quindi sono curioso di vedere come mi sono comportato sulla distanza.
Il mio secondo obiettivo per il 2017 è The Long Course Weekend in Wales. Questo è un Triathlon Iron Distance ma dura 3 giorni; completi la nuotata di 3,9 km il venerdì sera, la bici da 180 km il sabato e la maratona la domenica. Questo evento riguarda tanto il recupero tra gli eventi quanto le distanze da coprire.
 

Da chi prendi ispirazione?

Sono ispirato a esibirmi da così tante persone diverse da alcuni dei migliori ciclisti del mondo come Chris Froome, Bernard Hinault e Greg Lemond, ad alcuni fantastici triatleti come Scott Tinley e Mirinda Carfrae. Tutti loro sono veramente fonte di ispirazione e proprietari della propria destinazione, in ogni gara a cui hanno mai partecipato hanno tutti un obiettivo comune ... Vogliono tutti VINCERE.
 

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Amo il fatto che Sundried cura; hanno a cuore l'ambiente, si preoccupano delle persone che indossano il marchio e si preoccupano di essere una scelta etica. Adoro il fatto che trasformino i fondi di caffè in tessuto, ho sempre saputo che la caffeina poteva migliorare le mie prestazioni, ma abbinalo al marchio Sundried e hai il miglior costume da triathlon da uomo che il denaro possa comprare. Dal comfort offerto dal fondello Dolomiti fino al rivestimento idrofobico per aiutare nel processo di asciugatura quando esci dalla nuotata, per me questo è il kit indispensabile per ogni evento.
x
x