James Scott Farrington atleta ambasciatore

Dopo aver visto l'evento Ironman UK nella sua città natale di Bolton, James ha deciso che il triathlon era uno sport che voleva provare. Racconta a Sundried del suo viaggio come triatleta e di alcune delle cose incredibili che ha realizzato.

Sei sempre stato nello sport?

Sì, ho giocato a calcio per diversi anni. Ho firmato per una squadra semiprofessionale quando avevo 16 anni ma continuavo a infortunarmi e non sono mai entrato in squadra.

Cosa ti ha fatto decidere di partecipare al triathlon?

Dopo la stagione con la squadra di calcio, ho deciso che non mi piaceva molto il calcio e ho pensato di provare qualcos'altro, quindi ho iniziato a correre abbastanza regolarmente. Dopo alcuni mesi di corsa, c'era un piccolo evento nella mia città natale di Bolton chiamato Ironman UK. A quel tempo non avevo idea di cosa stesse succedendo ma ho pensato tra me e me "sì, sembra divertente!".

Qual è stata la tua migliore gara fino ad oggi?

La mia migliore gara fino ad oggi sarebbe stata probabilmente tra il Chantilly Triathlon - parte della serie del castello - o la Newark Half Marathon.

E il tuo risultato più orgoglioso?

È difficile, ma probabilmente sarebbe agosto 2016 quando ho girato Chantilly e Newark. Non vedo l'ora che arrivi agosto di nuovo quest'anno!

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

Da dove comincio?! Lenti a contatto che girano a metà nuoto, la mia bici non si presenta alla mia prima gara del campionato del mondo e l'infinità di punti che ho avuto! La gara più dura che ho fatto finora sarebbe stata probabilmente il mio primo triathlon a Chester, dritto in fondo. Nuoto in acque libere lungo il fiume Dee, andata e ritorno in bici per 40 km e un percorso di corsa davvero difficile! Mi ci è voluto così tanto tempo che mia madre pensava che mi fossi perso.

Come si superano le battute d'arresto?

Normalmente faccio solo uno squillo ai miei genitori e faccio due chiacchiere con loro. È sempre bello sentirli se ho problemi. In alternativa, mordo l'orecchio del mio coinquilino finché non mi sento meglio.

Qual è il miglior consiglio che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima di iniziare a gareggiare?

Inizia con gare più piccole, quindi sprint sulle distanze. Abituati a come funziona il triathlon e ad affrontare ogni tappa. Non entrare direttamente nelle cose lunghe perché sono davvero stancanti e probabilmente ti ferirai abbastanza rapidamente.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2017?

Quest'anno spero di qualificarmi per il Campionato del Mondo per gruppi di età sia in 70.3 che sulle distanze standard. Voglio anche provare a ottenere alcuni titoli di campionato per gruppi di età inglesi o britannici.

Da chi prendi ispirazione?

Le persone al top del loro gioco in qualsiasi sport. Quando gareggi sai quanto duramente devono lavorare in background. Quando vincono qualcosa puoi sempre vederlo nelle loro emozioni dopo, che per me è qualcosa che voglio replicare.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Il fatto che stiano cercando di creare kit di qualità mentre si prendono cura delle persone che lo producono e si prendono cura del pianeta è qualcosa che amo davvero di Sundried. Il mio equipaggiamento preferito deve essere il kit da ciclismo!

x
x