in esecuzione di triathlon sulla spiaggia di atleta

Imogen ha iniziato a correre dopo aver preso parte a una divertente corsa di beneficenza. Presto scopre la passione per il triathlon e parla con Sundried del successo in gara.

Sei sempre stato nello sport?

No, quando ero più giovane non ero affatto sportivo. Tutto è iniziato 4 anni fa, quando ho iniziato a correre dopo aver fatto una raccolta fondi di beneficenza per un ospedale pediatrico locale. Dopo aver corso da solo per quasi due anni, sono entrato a far parte del mio club di corsa e ho iniziato a gareggiare. Lo stavo amando sempre di più e stavo migliorando fino a quando mi sono infortunato, quando sono entrato nel triathlon.

Cosa ti ha fatto decidere di entrare nel mondo del triathlon?

A gennaio 2018 sono stato colpito da un infortunio che mi ha impedito di correre e finire la stagione di cross country e significava invece molte ore in piscina e in moto. Ho riacceso il mio amore per il nuoto e il ciclismo mentre facevo la riabilitazione, quindi ho deciso di provare un triathlon a luglio 2018 una volta che il mio infortunio si fosse risolto. Lo amavo! L'ho trovato così esilarante!

Il mio secondo triathlon è stato a Worthing, qualificazione per i Campionati Europei 2019. Non pensavo di potermi qualificare ma volevo comunque correre e provare. Non solo mi sono qualificato, ma sono arrivato anche primo nella mia fascia d'età. Quindi qui inizia il mio viaggio nel triathlon!

Qual è stata la tua gara preferita fino ad oggi e perché?

Penso che la mia gara di triathlon preferita fino ad oggi sarebbe Worthing Triathlon, non solo perché ero al settimo cielo per qualificarmi per i Campionati Europei, ma anche perché il tempo era fantastico, il percorso era emozionante e la mia famiglia / i miei amici sono venuti a sostenermi.

La mia corsa podistica preferita fino ad oggi sarebbe stata la corsa del Grande Sud. Amo le distanze più lunghe e l'atmosfera era incredibile. Sono riuscito a classificarmi al primo posto nella mia fascia d'età e il mio migliore amico al secondo posto, quindi è stata una giornata fantastica.

E il tuo risultato più orgoglioso?

Il mio risultato sportivo complessivo più orgoglioso sarebbe affrontare un infortunio che mi ha insegnato ad allenarmi in modo intelligente. Mi piace poter condividere le mie esperienze e conoscenze con il mio club e sul mio blog. Penso che la mia prestazione più orgogliosa sarebbe qualificarmi per i Campionati Europei 2019 perché non me lo sarei mai aspettato dopo aver iniziato il triathlon solo 3 mesi prima.

Hai mai avuto disastri nelle corse / la tua gara più dura?

Non riesco a pensare a nessun disastro di corsa significativo, ma l'anno scorso sono tornato a correre troppo presto e ho avuto probabilmente la gara peggiore di sempre; Ho pianto per tutta la gara, è stata così dura e soffrivo. Anch'io ero deluso da me stesso, ma guardando indietro ora, è stata tutta un'esperienza di apprendimento.

Come si superano le battute d'arresto?

Qualsiasi battuta d'arresto è difficile per un atleta in quanto ti fa sentire scoraggiato e frustrato. Le lesioni mi hanno insegnato molto sull'allenamento, il riposo e il recupero sensati, ma anche su me stesso. Sono diventato più resiliente e determinato. Le battute d'arresto possono farti sentire giù, ma devi rimanere positivo e concentrato ponendoti piccoli obiettivi nel cross training e nella riabilitazione.

Che consiglio vorresti ricevere prima di iniziare a gareggiare?

Vorrei che mi avessero detto dell'eccessivo allenamento e dell'importanza del riposo perché penso che sia una trappola in cui gli atleti possono cadere facilmente senza qualcuno che ti guidi. Vorrei che mi fosse stato detto che non ho bisogno di fare tutte le gare perché porta al burnout.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2019?

  1. Torna da un infortunio più forte.
  2. Esibisciti al meglio che posso ai Campionati Europei di Triathlon Sprint.
  3. Ottieni un nuovo PB di 10 km.
  4. Prova a qualificarti per le squadre di prestazione all'università.

Da chi prendi ispirazione?

Gwen Jorgensen e Gabriele Grunewald.

Cosa ti piace di Sundried e qual è il tuo pezzo preferito del nostro kit?

Penso che i valori di Sundried siano così importanti in un mondo in cui il cambiamento climatico sta diventando sempre più serio. Amo anche la passione che c'è dietro l'attività! La mia collezione Sundried preferita deve essere quella senza cuciture, in particolare i leggings e i reggiseni sportivi che sono essenziali per l'allenamento.

x
x