running runner Sunsecched ambasciatore

George è un corridore che si diverte a passare i suoi giorni sui sentieri e ha fatto degli eventi incredibili.Parla con Sunsecched di alti e bassi.

Ti piace sempre lo sport?

Ho fatto sport da giovane.Ho giocato a rugby dall'età di 6-18 e un po'di football a scuola.Non direi nemmeno che sono stato particolarmente bravo, ma mi e'piaciuto fare parte di una squadra e rimanere bloccato!Quando ero 14/15, abbiamo un nuovo allenatore a rugby che era grande in forma fisica e voleva farci diventare la squadra più adatta della lega.Mi è piaciuto molto questo aspetto della formazione, ma non credo di aver capito che lo sport di resistenza era una'cosa'.Ho pensato che la gente avrebbe corso o ciclo per essere adatto ad altri sport!

Come hai fatto a scappare?

Ho corso il mio primo incontro di maratona di meta'quando ero nel mio ultimo anno di università a Bournemouth in 2013.Un amico si era iscritto e mi ha suggerito di farlo anch'io.Una volta oltrepassato quel traguardo, ero agganciato e il mio amore per correre è cresciuto dalla forza alla forza da allora!Dopo aver fatto varie corse su strada da allora, ho iniziato a percorrere sentieri circa tre o quattro anni fa.Preferisco sicuramente i sentieri alla strada.Stare in campagna per ore ti dà un vero senso di libertà!

Qual è stata la tua gara preferita finora e perché?

In 2015, ho gestito un 10k intorno al parco olimpico di Londra, che ha finito con un giro intorno alla pista nello stadio olimpico.L'emozione di correre sulla stessa pista che Mo Farah, Jessica Ennis e Usain Bolt avevano fatto tre anni prima era una sensazione impressionante.La mia famiglia era nella folla, ho visto me stesso e il mio nome apparire sul grande schermo ed è stato un sentimento davvero surreale!

Qual e'stato il tuo miglior risultato?

Il mio risultato più orgoglioso è stato finire un 6-giorno, 250km ultra running evento intorno a Sao Miguel nelle Azzorre.Era un evento di beneficenza gestito da TRIBE con l'obiettivo di elevare ١200,000 per aiutare a combattere la schiavitù moderna.Non conoscevo nessuno molto bene prima, ma sono partito dopo la settimana con tanti buoni amici e un'esperienza che mi accompagnerà per sempre!Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di raccolta fondi e il dolore che abbiamo sentito durante tutta la settimana è incomparabile alle sofferenze che le vittime del traffico di esseri umani affrontano ogni giorno.E'stato un vero privilegio far parte di quell'evento.

Hai mai avuto dei disastri da corsa?

Non ho mai avuto gravi disastri da corsa (ancora), anche se mi sono perso più volte in diverse gare!Una volta ho inciampato su un sentiero ghiaioso quattro miglia in una maratona di sentiero e ho dovuto correre il resto dell'evento con una gamba morta e coperta di sangue che era un'esperienza!

Come affronti i contrattempi?

Gli errori sono sempre difficili da affrontare, che si tratti di una lesione o solo che non si raggiungono obiettivi che si sono fissati per se stessi durante l'addestramento.Trovo che la cosa migliore da fare sia concedermi di esprimere le frustrazioni che ho per un breve periodo di tempo per toglierle dal mio sistema.Una volta fatto questo, trovo più facile riflettere e individuare il problema e lavorarci o semplicemente essere grato di essere abbastanza fortunato da poter uscire e godere della mia libertà e della campagna!

Quale consiglio vorresti essere stato dato quando hai iniziato?

Sarebbe stato fantastico se qualcuno mi avesse detto di costruire lentamente.Credo che l'entusiasmo di iscrivermi a una gara mi abbia preso il meglio e quando sono uscito per la prima corsa di allenamento, sono and a to troppo oltre e mi sono spinto troppo.Ho finito per farmi male al ginocchio e non sono riuscito a correre per un mese o giù di lì!

Anche la costruzione di una comunità è qualcosa che consiglierei vivamente. Ci sono così tanti grandi club ed eventi di social running in giro, come Run Talk Run e Parkrun che sono ottimi per incontrare persone e aiutarti a rimanere motivato oltre ad essere GRATUITO! Escono come gruppo, puoi chattare via e prima che te ne accorga hai spuntato 5k senza nemmeno accorgerti! Dai un'occhiata al tuo sport locale e ai negozi di corsa e avere uno scout attraverso i social media in quanto ci sono un sacco là fuori. Ce n'è una fantastica in cui ho iniziato ad andare nella mia città natale, Brighton, chiamata Movimento Positivo.

Quali sono i tuoi obiettivi?

Voglio ottenere alcune qualifiche di coaching e creare un club di social running per le persone interessate al trail running. Spero di ispirare le persone a provare lo stesso amore per la vita all'aria aperta di me - poiché credo che tutti abbiano questa passione in loro solo in attesa di essere sbloccati. Voglio anche continuare a correre per distanze sempre più lunghe. Penso che le persone che incontri alle gare divengono sempre più interessanti e ispirano più lunga è la distanza! La comunità in esecuzione è fantastica!

Chi ti ispira?

Scott Jurek è sempre stato un'ispirazione! Penso che la sua visione del mondo e il suo legame con la corsa e la natura sia qualcosa che condivido con lui. La mia abilità è tutt'altro che sua (al momento almeno haha).

Eliud Kipchoge è un altro. Il suo gioco mentale è così stimolante! Quando inizio a colpire un muro in una gara, penso sempre a lui e faccio il "sorriso di Kipchoge". Un semplice sorriso rilascia abbastanza positività all'interno del tuo corpo per raccogliere la testa e andare avanti con l'avventura che stai facendo!

Perché lavorare con Sundried?

Volevo lavorare con Sundried perché mi piacciono alcuni dei valori dell'azienda. Spostare la corsa, e lo sport in generale, lontano dal "fast fashion" sarebbe davvero positivo verso la lotta contro il cambiamento climatico. Avere vestiti, sia sportivi che normali, che sono fatti per durare significa che meno si dirigerà in discarica e beneficerai di anni e anni di usura. Ho magliette e camicie che indosso regolarmente che ho ricevuto più di 10 anni fa!

x
x