Sundry atleta sponsorizzato Alice Hector triathlete ad ultra runner

Per sei anni sono stato un triatleta professionista e mi sono diverto a raggiungere ad alto livello e gareggiare i migliori atleti del mondo. Dopo aver vinto un Ironman 70,3 nel 2016, il mio obiettivo iniziale è stato completato e nel mio cuore ammetto di aver sentito che era "lavoro fatto". Tuttavia, mi sono imbarcata in altri anni nella speranza di prendere il "passo successivo" - per quanto bene si arrivi, c'è sempre un prossimo passo! Triathlon è sempre stato un po' "faffy" e techy per me anche se e devi amare quello che fai.

Sono così contenta di aver avuto l'opportunità di competere ad un livello così alto, ma a 37 anni ho altre cose da realizzare e se sono per farle, ora è arrivato il momento di fare una mossa! Così vieni quest' estate, è stato il momento di mettere il triathlon a un lato (anche se non abbandonare completamente, come vedrete!)

Ultra running. È da lì che sono venuto ed è lì che mi sto dirigo ora. Ho riavviato il triathlon dopo un infortunio alla corsa subito dopo il mio ultimo lungo ultra: un 100 miler di successo nel 2012. Poi di 30 anni, se volevo cogliere l'occasione di provare ad essere un atleta professionista, il triathlon era la mia migliore scommessa, e la finestra temporale relativamente piccola. Così quando l'occasione si è presentata, ho messo l'ultra ad un lato nella speranza di poter tornare un giorno (gli ultra runner tendono a ottenere buoni risultati quando più anziani - così in quel rispetto speravo di potermi permettere di aspettare un po ').

Alice Hector professionista triathlete trasformato ultra runner

Ho grandi obiettivi per l'ultra e ho l'occhio su alcuni record britannici che sono piuttosto sbalorditi, ma darò un andare e vedere quanto riesco a ottenere. Non ho paura di fallire, visto che realizzerò ancora molto lungo la strada. E'bene avere un obiettivo anche se. A differenza del triathlon, dove non ci sono tempi reali per puntare come corsi sono così variabili, è aggiornato per avere qualcosa di specificamente basato su un obiettivo.

L'unico problema con l'ultra running è l'estrema natura e la necessità di costruire la resilienza senza troppe ferite. L'ho già sovrastato una volta negli ultimi mesi e ho dovuto prendere 3 settimane dal correre - difficile da fare quando lo amate tanto. Da qui, il ciclismo e il nuoto resteranno a posto un po' quest' anno, mentre noi 'transizione'. Ho già fatto la mia prima gara di ciclocross, Redbull Timelaps e ho un duathlon locale allineato per dicembre. È bello essere in grado di mescolarlo un po' "pro" significa che generalmente sei abbastanza ristretto in tal senso.

Per quanto riguarda l'equilibrio vitale, continuerò a lavorare a stretto contatto con i miei sponsor chiave, tra cui Sundried (attenzione per qualche entusiasmante nuovo kit gocce che arrivano presto!) e oltre a pagare le bollette con la scrittura copia freelance, ho rilanciato la mia altra passione, l'arte.

Messia, arte pazza. Ho studiato arte quando più giovane ma non l'ho toccabile per anni. Ho ormai saccheggiato la vecchia camera da letto del figlio del mio partner ed è ora uno splendente 'art studio', fuori dal quale arrivano ogni sorta di creazioni fatte con resina e / o versante acrilico. Sono ancora in fase esplorativa, ma il business sta guadagnando la trazione, in particolare nei "utili art" - trofei beati, coestri, orologi, computer portatili, gioielli etc. Segui @aliceartuk su Facebook o Instagram per vedere i miei esperimenti!

Alice Hector Sundried atleta sponsorizzato

In sintesi, è difficile fare cambiamenti, soprattutto quando una routine è così perforata, ma se ci si prende qualche settimana fuori dallo sport ogni anno o due, e lasciare che la polvere si accontentasse, allora si può davvero riflettere su quello che si vuole fare. Ho trovato una settimana di sconto qui e lì non si spezza quello che essenzialmente è un'abitudine, ma dopo 3 settimane è diventato chiaro dove volevo andare. Prenditi il tuo tempo per riflettere. Il corpo VI ringrazierà per un riposo prolungato comunque!

Mentre lentamente costruisco verso tentativi record (prevedo 3-4 anni ma questa è un'ipotesi), voglio semplicemente uscire e godermi la beata sensazione di corsa ritmica, prendere parte a eventi ultra, godermi un po 'di successo e vedere alcuni luoghi meravigliosi, che possono essere proprio lì a portata di mano.

Il mio consiglio a voi:

  1. Prova cose nuove in bassa stagione.
  2. Il tuo istinto ti dirà tutto ciò di cui hai bisogno, se lo lasci fare.
  3. Il cambiamento è sempre possibile.
  4. Prenditi del tempo per riflettere: nessun obiettivo sarà una gioiosa traiettoria verso l'alto, quindi ci saranno alti e bassi. Le decisioni impulsive sono rischiose.
  5. Accetta che non puoi avere successo senza fallimento.
  6. Detto questo, assicurati di fare regolarmente il check-in con te stesso che ti stai godendo prevalentemente il tuo viaggio, ovunque ti porti!

Informazioni sull'autore: Alice Ettore è un atleta Sundried sponsorizzato sin dalla nostra nascita e gareggia professionalmente nel triathlon dal 2014.

x
x