• Plusnet Yorkshire Marathon 2017

    Maratona dello Yorkshire in esecuzione

    Domenica 8 ottobre 2017 è stata una giornata brillante per York, nel North Yorkshire. Era il giorno della Plusnet Yorkshire Marathon 2017 e stavo correndo. Non aver mai corso una maratona prima di questo è stato qualcosa per me.

    Alle 5.45 è scattata la sveglia, mi sono girata e l'ho spenta. Il giorno della maratona era qui. Ho dato una gomitata al maritino che correva con me oggi e ci siamo alzati entrambi. La colazione era il tuo affare standard prima di una lunga corsa: una grande ciotola di avena con qualche cucchiaio di Nutella. A questo punto mi sentivo sorprendentemente calmo e bene. Mi aspettavo che i nervi prima della gara si innervosissero, ma non sembravano esserlo. Ho iniziato a sentirmi fiducioso che tutto sarebbe andato bene ed ero piuttosto entusiasta di correre la mia prima maratona in assoluto.

    Alle 7 partiamo. Viviamo a circa 40 chilometri da dove è iniziata la maratona, quindi abbiamo stimato che ci sarebbero voluti circa 45 minuti per raggiungere il parcheggio dove avremmo potuto prendere un autobus per York (gli autobus sono stati messi dall'aerodromo di Elvington in modo che il traffico non andasse dritto in York perché c'erano un sacco di chiusure stradali). Man mano che ci avvicinavamo all'aeroporto, il traffico era piuttosto frenetico, quindi abbiamo dovuto fare la fila per un po '. A questo punto ho iniziato a sentire un po 'i nervi, ma ho mantenuto una mente positiva e ho continuato a immaginarci di finire la gara. Questo era il nostro obiettivo: non avendo mai corso 26,2 miglia prima, non sapevamo cosa aspettarci, quindi volevamo solo girare tutto intero e finirlo. Alla fine siamo riusciti a parcheggiare la macchina e prendere il prossimo autobus per l'università, dove è iniziata e finita la maratona. L'atmosfera era vivace quando siamo arrivati.

    Il deposito bagagli e l'area eventi erano abbastanza ben organizzati, tutto era ben segnalato. L'unica cosa che dava fastidio erano i servizi igienici. So che con un evento così grande con migliaia di persone presenti che ovviamente ci saranno code per i bagni, ma penso che avrebbero dovuto essercene di più. Abbiamo fatto la fila per circa 15-20 minuti solo per fare una pipì! Dopo che siamo finalmente riusciti a usare i bagni, è arrivato il momento di dirigersi verso la linea di partenza che era a 5 minuti a piedi. Il riscaldamento per la gara era inesistente, quindi dovevamo solo fare un piccolo sussulto e un rapido salto nel piccolo spazio che avevamo e che avrebbe dovuto fare.

    Prima che ce ne rendessimo conto, il conto alla rovescia era iniziato ed era ora di andare. Dato che eravamo così lontani dalla linea di partenza effettiva, ci sono voluti circa 10 minuti per arrivarci ma eravamo fuori. I primi due chilometri attraversavano il centro di York e il sostegno e l'atmosfera qui erano incredibili, mi ha fatto sentire davvero fiducioso. Avevo notato dall'inizio che il pacer di 5 ore era dietro di noi e lei si stava lentamente allontanando sempre di più da noi. Questo mi ha fatto sentire fiducioso e mi ha fatto credere che avremmo potuto finire questo in un tempo abbastanza buono per una prima maratona (qualsiasi cosa al di sotto delle 5 ore era un buon momento per noi). La prima metà della maratona è volata e mi sentivo benissimo anche se mi sono dovuto fermare in bagno avevo bevuto così tanta acqua e bevanda isotonica che non avrei potuto correre ulteriormente sentendomi così pieno.

    Ho detto a mio marito di continuare a correre e io lo avrei raggiunto, cosa che ho fatto. Il miglio 15 è stato un po 'faticoso e temevo di aver sbattuto contro il muro temuto. Ma mi sono concentrato e mi sono tirato indietro. A questo punto abbiamo visto passare il pacer di 5 ore e scomparire in anticipo - ciao ciao per noi meno di 5 ore! Ad essere onesti, a questo punto non importava davvero a che ora finissimo, volevamo solo finire.

    Le miglia da 16 a 20 erano probabilmente le più terribili in quanto quando raggiungi il miglio 17 puoi vedere il miglio 19 dall'altra parte della strada- sai che devi correre fino in fondo a quella strada per tornare indietro, non la migliore sensazione del mondo. A questo punto stavo tenendo d'occhio mio marito mentre stava iniziando a rallentare. Ho mantenuto un ritmo lento proprio davanti a lui e ho continuato a incoraggiarlo ad andare avanti. Questo continuò fino al miglio 20 quando mio marito dovette fermarsi. Temevo che non avesse assunto abbastanza energia per farlo andare avanti, così gli ho fatto sorseggiare continuamente acqua e isotonico e gli ho detto di avere una bustina di gel energetico. L'ha fatto e abbiamo ricominciato a correre. Purtroppo, questo era ora il punto di non ritorno per lui e ho dovuto continuamente incoraggiarlo ad andare avanti. Questo è quando i dolori e i dolori hanno iniziato a prendere il via per me mentre correvo così lentamente per far andare avanti mio marito.

    Le miglia 23-25 erano le più lente a causa di camminare pareo, ma ero determinato a farci andare avanti. Ho detto a mio marito che quando siamo arrivati al marcatore del miglio 25 avremmo corso e non ci siamo fermati fino a quando non abbiamo finito. Il miglio 25 è arrivato, gli ho afferrato la mano e siamo andati via. A 25,5 miglia c'è una collina piuttosto ripida per tornare al campus universitario, ma non c'era modo che lasciavo che questo mi impedirei di correre. Ho completamente intasato mio marito e l'ho fatto andare avanti. Siamo arrivati in cima e poi è stato in discesa da lì: le ultime centinaia di metri e il traguardo erano in vista. La folla che saleva sulla collina e sulla strada per il traguardo era fantastica. C'è stato così tanto incoraggiamento da parte di tutti!

    È stato fatto, l'avevamo fatto! Andiamo a prendere la nostra borsa buona e la medaglia che siamo andati. Consiglierei la maratona dello Yorkshire? Sì, lo farei. Guardando indietro in realtà è stata una corsa molto piacevole (piacevole come una maratona può essere, immagino). Il 90% del percorso è piuttosto piatto, il che rende una grande prima maratona. Sicuramente lo farei di nuovo e mi avrei puntato a un momento migliore: lo abbiamo fatto in 5 ore e 30 minuti, quindi sicuramente mi mirarei a sub 5 ore la prossima volta. Avere un evento del genere così vicino a dove vivo è fantastico e ci torneremo!

    Informazioni sull'autore: Amie Forster è un personal trainer e fitness blogger.

    Posted by Guest Account
x
x