• Rapporto sulla maratona di Londra

    Rapporto sulla maratona di Londra

    Nonostante soffrisse di un infortunio cronico al ginocchio e dovette sottoporsi a fisioterapia e iniezioni di cortisone prima della partenza, Elizabeth D'Andrea riuscì comunque a correre una fantastica gara a Londra e finire la sua prima maratona. Ecco come è andata.

    L'ho fatto. Sono un maratoneta.

    Il sabato prima della gara, ho portato il DLR a Greenwich per calcolare quanto tempo mi ci sarebbe voluto per arrivare alla linea di partenza. È stata una giornata gloriosa, quindi io e mio marito abbiamo preso un pranzo lungo la strada e ci siamo seduti su una panchina sul sentiero che sapevo che meno di 24 ore dopo sarei arrivato alla linea di partenza della mia prima maratona in assoluto. Mentre facevo una passeggiata intorno alla zona di partenza, ho visto un recinto con un cartello che diceva "orinatoi femminili" e la curiosità ha avuto la meglio su di me, quindi sono andato a dare un'occhiata. Sono uscito a bocca aperta! Qualcuno li usa davvero ?!

    Il resto del sabato trascorse confuso; una rapida passeggiata intorno al Cutty Sark, poi un grande piatto di pasta, sistemato il mio kit da corsa, appuntato il mio numero, attaccato il mio chip di sincronizzazione alla mia scarpa e ottenuto una prima notte.

    La mia sveglia era impostata per le 6:15 e mi sono svegliata alle 6:05. Ho forzato giù un po 'di Weetabix e una banana, ma mi sentivo completamente male, era il pasto più difficile che abbia mai mangiato. Mi faceva male l'inguine, quindi ho fatto un po 'di foam roll dell'ultimo minuto e ho cercato di mantenere la calma. A questo punto, tutto quello che continuavo a pensare era che nelle ultime 2 settimane, tutto quello che ero riuscito era una camminata / corsa di 2 miglia e una corsa molto lenta e dolorosa di 3 miglia - e sto per andare sulla linea di partenza di una maratona ! Una parte di me stava diventando molto eccitata: sapevo di aver dedicato tutto il duro lavoro all'allenamento negli ultimi 9 mesi, quindi fintanto che non fosse così doloroso da non poter correre affatto sarei stato bene. Un'altra parte di me era pietrificata perché stavo facendo un grosso errore.

    Ho indossato il mio kit e mio marito ha scattato le foto obbligatorie. Siamo usciti - wow che giornata gloriosa! Più foto. Bene, facciamolo. Non c'erano molti altri corridori sul treno all'inizio, mi sentivo abbastanza orgoglioso nel mio kit con la mia borsa rossa. Ad ogni fermata del DLR salivano sempre più corridori vestiti di lycra e portaborse rosse. Ci sono state molte chiacchiere nervose, ma mi sono seduto in tranquilla contemplazione sorseggiando la mia acqua.

    Siamo andati alla linea di partenza e appena prima di salutarci - disastro - ho girato la caviglia sul marciapiede! Che idiota! Ci sono stati rantoli da tutte le persone intorno a me e sono scoppiata a piangere, ma fortunatamente nessun danno! Phew. Deve prestare più attenzione da qui in poi!

    Ho salutato mio marito; era stato al mio fianco per tutta la mia preparazione, ma da qui in poi devo andare da solo.

    Lasciai la borsa e mi diressi direttamente alla coda del bagno. Sono entrato nella mia penna di partenza abbastanza vicino ai 4:30 pacer, il mio tempo target iniziale, ma sapevo che non sarei più stato in grado di mantenere questo ritmo.

    La pistola si è spenta e abbiamo iniziato lentamente ad avanzare. La mia coscia faceva davvero male e stavo cercando di allungarla il più possibile. Andando avanti, ci vollero 20 minuti prima che la linea di partenza fosse in vista. Oh dio, eccoci qui. Ho iniziato il mio orologio da corsa e basta: stavo correndo una maratona.

    L'ho preso molto lentamente, mirando a non andare più veloce di 11 miglia al minuto. Stavo andando avanti, non soffrivo! Il supporto fin dall'inizio è stato incredibile. Dopo soli 5 minuti improvvisamente mi resi conto che ora avrei dovuto proseguire per 42,2 miglia complete.

    Maratona di Londra Tower Bridge

    Le prime miglia passarono in un attimo; Sono stato superato da persone di tutte le forme e dimensioni e un sacco di costumi in maschera, ma non mi importava. Ero solo io contro il tempo e sapevo che il mio piano di gioco era quello di andare piano e costante.

    Ho concluso i miei primi 5 km in 34:04, non il più veloce, ma in linea con il mio nuovo tempo prefissato. Ha iniziato a fare caldo. Molto caldo! Continua ad andare avanti, immergiti nell'atmosfera. 10 km - 33:21 - Avevo accelerato! Sapevo di avere alcuni amici che aspettavano dal Cutty Sark, quindi questo mi ha dato una spinta - anche se la folla era così immensa che non li ho visti, speravo che mi avessero visto; in seguito mi hanno detto che non mi vedevano neanche.

    Andare avanti. Ho sentito un colpetto sulla schiena. Un ragazzo in costume da fata mi ha chiesto se non mi dispiacerebbe mantenere una linea retta - scusa amico, pensavo di esserlo! Poi ho sentito un sacco di campane tintinnanti - che diavolo è quello? Oh - un Morris Dancer! È scappato davanti a me.

    Sapevo che mio marito e mia madre, mio ​​padre, mia zia e mio zio erano da qualche parte intorno al miglio 9. Ho visto l'Hollywood Bowl entrare in scena - correvo in questa sezione ad ogni lunga corsa di allenamento, quindi lo sapevo bene. C'era la mia famiglia - proprio accanto a Pizza Hut! "SONO TROPPO CALDO! È COSÌ CALDO!" Ho urlato. Sembravano così orgogliosi. A questo punto sono rimasto sorpreso da quante persone stavano già camminando, ma mi sentivo ancora forte. Sapevo esattamente quanto ci fosse più lontano dal Tower Bridge. Sono stato preso da un cammello e da un pastore. Come è successo, ci saremmo sorpassati a vicenda circa 5 volte in totale - l'ultima volta che li ho visti stavano attraversando il sottopasso dei Blackfriars - non sono ancora sicuro di chi sia arrivato per primo al traguardo!

    15km: 33:49 - ancora al passo! Ero qualche minuto avanti rispetto ai 4:50 pacers. Hoorah! Oh, ecco di nuovo quella Morris Dancer! "Ti ho raggiunto!" Ho gridato "Mi ci sono voluti solo 4 miglia". Ha riso.

    Percorrendo Jamaica Road, wow, la folla era davvero immensa. Molti "vai Lizzy" vengono gridati. " Sto andando!" Ho gridato di rimando. Ho girato l'angolo ed è apparso il Tower Bridge. Ho salutato il balcone dell'International House dove si trovavano i colleghi di mio marito. Ho spento il ponte e ho visto le élite andare nella direzione opposta verso il traguardo - wow sembravano davvero soffrire! Alcune persone zoppicano, ma devono essere state sul bersaglio per un traguardo di meno di 3 ore!

    Il mio cerotto ho pensato, a due passi dal mio appartamento! Eppure stavo davvero iniziando a lottare. Faceva così caldo. Le mie braccia stavano diventando rosa per le scottature solari. Sapevo che anche gli amici che mi mancavano al Cutty Sark sarebbero stati qui, ma purtroppo non li ho visti più! 20km: 33:51 - beh, sto ancora andando! A metà percorso: 2:22:38.

    Correndo da Limehouse a Westferry ho improvvisamente recuperato un po 'di energia - molte persone che camminavano - ma stavo ancora andando. DAI! Ho fatto un paio di pompe a pugni. Svoltare a destra a Westferry, attraverso il sottopasso. All'improvviso sentirsi davvero caldo e davvero stanco. Mi serve un po 'di lucozade - dov'è la prossima stazione? Ho versato molta acqua sulla testa e sul viso .... acqua preziosa aaaaah. Errore: cosa berrò adesso ?!

    Il miglio 16 è stata una vera battaglia. Non volevo davvero camminare e non l'ho fatto. Sapevo che la mia famiglia sarebbe stata al 17 ° miglio e non avrei permesso loro di vedermi camminare! C'erano! E per pura coincidenza, il gruppo di amici che avevo perso al Cutty Sark e al miglio 13! "HO MOLTO CALDO!" Ho gridato di nuovo: "Dov'è la prossima stazione dell'acqua?" Mio marito è corso lungo il lato della strada con me dietro gli spettatori per un bel mezzo miglio fino al prossimo punto d'acqua, incoraggiandomi, se non fosse stato per quello penso che mi sarei fermato. A questo punto improvvisamente mi sono reso conto che forse ero fuori dalla mia profondità.

    Più acqua. Sì, un po 'in discesa. Andiamo!

    Al miglio 18 stavo facendo jogging così lentamente che gli escursionisti mi stavano sorpassando.  Mi è venuto in mente che probabilmente avrei potuto andare più veloce se avessi camminato per il potere.  È stata una vera e propria battaglia mentale per permettermi di iniziare a camminare, mi sentivo come se stavo fallendo. Temevo che se avessi iniziato a camminare non avrei ricominciato a correre. Ma senza nemmeno rendendosi conto ho smesso di fare jogging e ho iniziato a camminare. Ho iniziato a piangere. Mi sentivo come se avessi deluso me stesso e mio marito. Un ragazzo con una maglietta arancione brillante con Clive scritto su di esso che stava anche camminando mi ha messo il braccio sulla spalla e mi ha detto "dai". Poi mi sono reso conto che in realtà questo stava aiutando e che le mie gambe erano ancora in movimento e mi sentivo molto meglio. A questo punto sapevo che avrei potuto arrivare alla fine, anche se avessi camminato per il resto della strada. 25km: 36:38, 30km: 38:48

    5 miglia da percorrere. Stavo marciando il più velocemente possibile e ho visto i pacemaker delle 4:58 passare - ho fatto jogging per recuperare - "quanto tempo ti ci è stato per attraversare la linea di partenza?" Ho chiesto - 16.5 minuti.  Giusto: deve stare al passo con loro.  Ho fatto jogging avanti e poi ho camminato, hanno raggiunto. Questo è successo 5 volte fino a quando finalmente non sono riuscito a tenere il ritmo. "Dai, puoi farlo", hanno detto con una pacca amichevole sulla spalla. Ma a questo punto non ci sono riuscito.

    Le ultime 4 miglia sono andate in una sfocatura di camminare e fare jogging. Quel maledetto cammello di nuovo! Dai, puoi farlo!

    200 metri per andare.  Il mio orologio da corsa ha detto che avevo già corso 26,2 miglia, 4:55 - Farò sub 5 ore dopo tutto! Ho accelerato il più possibile. Ho oltrepassato il limite. Ho visto i due pace maker delle 4:58 e piuttosto ho mostrato loro troppo animatamente il mio orologio, 4:57:19, L'HO FATTO, TI HO BATTUTO! Entrambi sorrisero e mi strinsero la mano. Tornerò, ho detto loro, per raggiungere il tempo che avevo inizialmente deciso di fare.

    Una donna di nome Lisa mi ha dato la mia medaglia. Le ho detto che l'amavo. Sono un maratoneta.

    Oh, e dato che è la mia prima maratona, questo è un PB!

    Posted by Alexandra Parren
  • Eventi F3 Conquista il report della gara di Chilterns

    muta da triathlon in esecuzione

    Foto per gentile concessione di Richard Knight Photography

    Eventi F3 sono andati ben oltre nell'organizzazione di questo evento multi sport, specialmente durante questi tempi difficili in cui misure restrittive di allontanamento sociale hanno messo a dura prova tutti negli ultimi mesi.

    Conquer The Chilterns è un festival di eventi che consiste in diverse gare, tra cui una nuotata nel fiume, duathlon, triathlon e trail run. Ha attirato molti atleti entusiasti, presentava due aree separate per la transizione, una posizione bellissima e panoramica e un clima meraviglioso di settembre, il che ha compensato i limiti che le persone dovevano seguire per far sì che l'evento si svolgesse in modo sicuro e protetto.

    Innanzitutto, un enorme ringraziamento va allo staff di F3 Events, ai commissari di bordo e ai volontari che hanno coordinato, sostenuto e tifato gli atleti. I diversi eventi e le numerose attività non sarebbero andate così lisce come se non fosse stato per l'eccezionale impegno e l'entusiasmo del personale. Kudos!

    Ho corso nello sprint triathlon, quindi altre gare erano già in corso quando sono arrivato; tuttavia, le diverse aree (parcheggi, aree di passaggio, chioschi) sono state allestite in modo brillante in modo che il flusso degli eventi non venisse mai interrotto o interrotto. Era la prima volta che dovevo usare due diverse aree di transizione per una gara, ma il set-up ha reso la gara fluida. Le aree di cambio sono state predisposte per garantire la necessaria distanza di 2 metri tra gli atleti e il sistema di transito unidirezionale messo in atto ha fornito un passaggio sicuro e protetto per gli atleti e il personale.

    The Swim

    La nuotata ci ha fatto partire individualmente in acqua per garantire la distanza l'uno dall'altro, la pista era ben segnalata e la sicurezza del nuotatore era ben considerata. Il sole che sorgeva sulle acque nebbiose del Tamigi era bellissimo.

    La bicicletta

    Si prosegue al primo cambio e al percorso bike. Era ben segnalato e gli agenti erano posizionati per facilitare gli atleti e allertare per il possibile traffico. Sul percorso c'è stato un grande sostegno da parte dei membri del club di triathlon EVO e di altri atleti. La salita in bici è stata… diciamo un po 'collinosa, ma lo splendido scenario dei chiltern ha aiutato a distogliere la mente dal dolore!

    La corsa

    Finalmente il percorso run, un giro nel bosco con l'ennesima salita, ma sono comunque riuscito a scappare al traguardo!

    È stata un'ottima esperienza con un'atmosfera amichevole in una posizione straordinaria con personale professionale. Che gara divertente! Tornerò sicuramente l'anno prossimo.

    Sull'autore: Pasquale Lamberti è un triatleta e membro dell'EVO Triathlon Club.

    Posted by Guest Account
  • Corsa estiva di 5 km di Alchester 2018

    correre da corsa

    Proprio nel bel mezzo delle vacanze scolastiche estive mi sono iscritto a questa gara di 5 km, che per me è un po 'una sfida dato che mi ci vogliono 5 km solo per riscaldarmi. Comunque questa gara mi è piaciuta, soprattutto con la mia nuova Nike Zoom Pegasus scarpe da corsa che ho vinto in una competizione!

    La gara è iniziata alle 19:00 al Village Hall di Marsh Gibbon, appena fuori Bicester nell'Oxfordshire, su strade di campagna e aveva poco più di mezzo miglio di terreno fuoristrada.

    La partenza era congestionata e non ho avuto una buona partenza, soprattutto venendo troncato dalla signora che alla fine ha vinto. Sono riuscito a rimanere in piedi e ho provato a chiuderla, ma 10 secondi ci hanno separati (e lei aveva 18 anni meno di me).

    Ho avuto un ragazzo fantastico che faceva da babysitter ai bambini e una bella serata libera facendo ciò che mi fa battere il sangue e il mio cuore e ciò che amo.

    Anche uno dei miei clienti PT ha partecipato alla gara e questo mi ha dato una spinta per poter vedere i loro risultati.

    Ero la seconda donna e la seconda ai campionati della contea. Tempo di percorrenza finale di 5 km 18:53.

    corsa corsa 5 km

    Molte persone chiedono come mi inserisco nella formazione durante le vacanze scolastiche. Beh, ne faccio la mia priorità insieme al lavoro e alla cura dei bambini a tempo pieno. Ho ricevuto incredibili offerte di aiuto da amici e dai loro figli adolescenti. I miei figli mi vedono dedicare ore di allenamento e impegno anche se a volte vengono giù la mattina per vedermi sul tapis roulant. Poi mi fermo a sistemare la colazione.

    Quindi puoi trovare il tempo per farlo se lo vuoi davvero!

    Ho anche indossato e adorato il mio gilet da corsa Sundried Les Rouies da donna che ha una vestibilità davvero lusinghiera ed è così comodo ed etico! Lo adoro!

    Posted by Alexandra Parren
  • Zombie Run 5k 2017

    In un gelido sabato mattina all'inizio di quest'anno, mi sono ritrovato a scappare dagli zombi. Beh, falsi zombi, ma sembrava abbastanza reale ed era comunque molto spaventoso! Anche se ho già fatto alcune corse a lunga distanza, trovo sempre che mi piacciono di più gli eventi di corsa ad ostacoli, quindi quando ho scoperto la corsa degli zombi ho dovuto provarlo.

    Ho reclutato un gruppo di amici, mi sono allenato e mi sono preparato mentalmente per l'orrore e il disordine che sapevo sarebbero derivati ​​una volta iniziata la gara. Non volendo rovinare i bei vestiti nel fango, mi sono vestita con i miei vestiti meno preferiti, tutti tranne il mio reggiseno sportivo Sundried di cui non posso vivere senza quando corro!

    L'evento con ostacoli 5k ha visto attori vestiti da zombi che dovevano provare a prendere le nostre etichette, che erano attaccate a noi su una cintura in velcro. I corridori ottengono 3 vite e se riesci a finire con almeno una intatta, vieni incoronato sopravvissuto. Se fallisci, finisci come "Infetto". L'adrenalina fa davvero pompare il sangue!

    Abbiamo corso attraverso la foresta e ci siamo trascinati in acque profonde, senza dimenticare il fango! Alla fine sembrava che avessimo tutti bisogno di un bagno.

    

    Chiunque abbia un po 'di paura dovrebbe assolutamente provare una delle corse degli zombi, mi iscriverò di nuovo ma porterò con me una squadra più grande per calmare i miei nervi!

    Posted by Guest Account
  • La regina Elizabeth Park 10k August 2018

    La regina Elizabeth Park Stratford london 10k corsa 2018

    Il giorno della gara, il sabato 4° agosto 2018, la temperatura era 32 gradi Celsius – quindi quale modo migliore per trascorrere la mia mattina che correre 10k al Queen Elizabeth Park, Stratford?

    La settimana prima della gara, sono and a to a fare una corsa locale e mi sono fatto una caduta causando lesioni al ginocchio.Per questo, tutta la settimana scorsa ero nel panico per sapere se avrei davvero fatto il giro del corso.Ero caduto sopra alcuni mattoni fuori di un supermercato, atterrato sul mio 󈥰male ginocchio’ che lo ha fatto gonfiare ed era doloroso camminare su.L'ho testata domenica e l'ho fatta due miglia prima di dover smettere. Quindi la corsa di sabato sembrava un po'scoraggiante.

    lesioni da corsa

    Sono partito con il mio ragazzo sabato mattina per una gara di nove anni.30am.Dan è un corridore fantastico e mi ha davvero aiutato a migliorare la mia corsa ultimamente ed è un motivatore brillante.Una parte di me pensava che la temperatura fosse piu'fredda a quell'ora del mattino, ma quando sono sceso dal treno, riuscivo gia' a sentire il calore.

    La corsa consisteva in tre giri, che non è mai il mio tipo preferito di evento ma almeno questo era scenico.  era piuttosto ondulata con alcuni 󈥰colline’.  La mia vista sulle colline è se s non piatta allora s una collina, so che la maggior parte sarebbe in disaccordo.

    Mi ritrovo sempre con la mentalità razziale m a sapevo che con la temperatura e non sapendo come il mio ginocchio avrebbe tenuto in su ho fatto la mia strada verso la fine della linea di partenza.  ho l'abitudine di controllare il mio ritmo quando sono in esecuzione m ma ho fatto una promessa a me stesso che avrei voluto t questa volta.  ho lasciato Dan per dirmi se avevo bisogno di rallentare o velocitàsu.  Il mio ritmo si sentiva a mio agio e mi stupivo di essere stato in grado di correre sopra le colline󈥱.

    Abbiamo attraversato la line a di finitura per iniziare il prossimo giro che è stato un po'di distruzione dell'anima come sapete è t la fine ancora.  il primo giro mi ha preso 19:10 che ero felice con come stavo correndo un 9.00 -9.21 miglio minuto.  io haven t correre a quel ritmo per un bel po'di tempo.

    Mentre cominciavo il secondo giro cominciavo a sentire il calore.  i marshals erano sorprendenti e molto incoraggianti l'intero senso intorno.  mentre stavo tornando alla linea di fine per il mio secondo giro mi sentivo come se non avessi più niente in me.  ho finito quel giro in 19:14, mantenendo lo stesso passo.

    Ora per il giro finale.  le mie gambe mi sentivo come gelatina, ero molto caldo e sudato ma sapevo che questo era l'ultimo pezzo ed ero fatto.  l'ultimo 400 metri sono stato molto tentato di camminare, e anche accennato a Dan che volevo camminare, mi ha detto che non c'era modo di camminare che l'ultimo pezzo mentre ero su per un PB.  appena ho sentito il tifo sapevo sapevoera alla fine e ho dovuto solo eseguire il traguardo ed era finita.

    Ho finito la corsa in 57:36 – una nuova corsa 10k PB.  ero 35/117 per il mio genere e 27/90 per il mio gruppo di età quindi sono stato molto soddisfatto dei risultati.

    E'stato un grande evento, molto ben gestito e organizzato e sicuramente lo rifarei.

    Ora per un riposo fino ai miei prossimi eventi a settembre che saranno tutte 160;corsa a ostacoli.

    Posted by Alexandra Parren
x
x