corsa alle pietre ultra maratona trail running

Race To The Stones è un'ultra maratona di trail che si svolge sugli splendidi sentieri storici tra Oxford e Swindon ogni anno a luglio.

Non riesco a spiegarmi il significato di questa gara; Trovo di essere attratto dal richiamo della combinazione di paesaggi mozzafiato e distanza e terreno brutali e la sfida di andare più veloce che posso il più a lungo possibile.

Ho fatto questa gara per la prima volta nel 2016, poco dopo la consapevolezza che i medici non potevano fare altro per aiutare mia madre con il suo cancro che si era diffuso dall'intestino al fegato. Questo cancro era stato diagnosticato dopo un intervento chirurgico d'urgenza nel 2012, all'epoca del Giubileo della Regina. Quindi abbiamo sopportato 4 lunghi anni di chemioterapia e chirurgia e mai alcuna remissione, ma mia madre ha lottato ed era così forte.

Ho usato la corsa per affrontare il dolore e potevo facilmente fare lunghe corse consecutive, quindi mi sono iscritto a questa ultra maratona anche se non avevo corso più della distanza della maratona.

Nel 2016, appena oltre i 90 km (55 miglia), mi sentivo benissimo ed ero la first lady. Purtroppo, per 60 miglia, mi sono reso conto che ero irrimediabilmente perso e avevo un DNF sul lato di una strada principale trafficata.

Il 2017 mi ha visto completare il percorso di 50 km che ho fatto con sicurezza e ho tagliato il traguardo secondo assoluto e prima donna dopo aver corso alcune altre ultras tra Race to the Stones 2016 e 2017. Ero determinato che il mio fallimento nel 2016 non fosse il mio capitolo finale.

Nel 2018 la sfida è stata trovare un modo per allenarsi pur essendo una mamma single senza supporto, quindi le babysitter e portare i bambini con me all'allenamento era l'unica opzione. Non avevo intenzione di fare la gara perché pensavo che non potevo convincere nessuno a prendersi cura dei bambini, ma la mia amica ha detto che si sarebbe presa cura di loro per me ... Incredibile!

marahton ultra running trail race

Per la gara del 2018 è stata una giornata calda e il caldo è stato implacabile. Per fortuna, adoro il caldo! Stavo correndo bene e pensavo di idratarmi bene perché avevo il mio giubbotto di idratazione e stavo sorseggiando acqua e prendendo regolarmente compresse di elettroliti. Tuttavia, dopo aver guidato l'intera gara ed essere stato 2 ° / 3 ° assoluto per la maggior parte della corsa, a 80 km ho iniziato a sentirmi sbilanciato. Qualcosa non andava.

Correre all'improvviso è stato molto più faticoso, il petto ha iniziato a farmi male e mi sono sentito un po 'leggero, quindi essendo ragionevole ho rallentato il mio ritmo. Poi ho avuto un punto e ho dovuto rallentare, quindi passare da 80 km a 90 km è stata una vera lotta e sembrava essere per lo più in salita.

Dopo 90 km ho provato a spingere (questa volta i segnali erano molto migliori e sono andato per il verso giusto!) Ero determinato a finire ma la mia forza mentale stava iniziando a svanire e ho avuto qualche brontolio tra me e me, ma ho pensato , "Dai, ci sei quasi." Il tempo stava scivolando via da quello che avevo sperato di correre e mi sentivo molto a disagio; ogni passo sembrava un'eternità fino alla fine.

Ma l'ho fatto! Dopo aver terminato alcuni elettroliti che mi erano stati dati dai medici, mi sentivo molto meglio e tornai a casa a prendere i miei bambini e metterli a letto.

Ho provato un senso di soddisfazione per aver finalmente fatto tutti i 100 km. L'unica cosa è che sono uscito per vincerlo e non ci sono riuscito, quindi dovrò riprovare!

Circa l'autore: Sophie Carter è un personal trainer, ultra runner e ambasciatore di Sundried.

Related Posts

Ricetta gelato vegano sundae
Ricetta gelato vegano sundae
Mille grazie al team di Vega® questa ricetta. Serve 4 | Tempo di preparazione di 20 minuti Gelato vegano fatto in cas...
Ricetta gela...
Quello che mangio in un giorno - Ian Seeney Triatleta
Quello che mangio in un giorno - Ian Seeney Triatleta
Ian Seeney è un pilota aziendale che significa viaggiare molto per lavorare oltre all'allenamento di triathlon e star...
Quello che m...
Sam Hudson Triathlete - Cosa mangio in un giorno (What I Eat In A Day)
Sam Hudson Triathlete - Cosa mangio in un giorno (What I Eat In A Day)
La nutrizione non è mai stata qualcosa di cui mi sono particolarmente preoccupato fino a quando non sono stato coinvo...
Sam Hudson T...
x
x